Buongiorno a tutti, mi si è presentato quest'oggi un quesito di non poco conto, ovvero:
Un privato acquista un terreno ed incarica una impresa di costruzioni per la realizzazione di un fabbricato di n.5 piani. L'impresa prosegue con i lavori senza incassare 1 euro fino al rustico, poichè il corrispettivo veniva erogato in unica soluzine nel momento in cui al privato sarebbe stao concesso un mutuo. In definitiva il mutuo non è stato concesso per cui l'impresa adesso senza riccorere ad atti legale ed altro, propone al privato di vendere l'immobile all'impresa stessa per ultimare le abitazioni. Il corrispettivo sarà dato o completamente in denaro oppure con permuta del valore corispondente. Il mio quesito è il segunete: l'impresa ai fini della compravendita dovrà pagare imposta di registro, ipotecaria e catastale per il valore complessivo di acquisto?
E poi il venditore privato pagherà l'imposta sostitutiva del 20% su quale imponibile? Anche se un pò ingarbugliato spero di essere stato abastanza chiaro. Grazie.