Buongiorno, gradirei avere delle informazioni riguardo ad una nuova attvita'.
Premetto che sino all'anno 2000 il socio accomandatario, legale rappresentante di una S.A.S. che alla data attuale risulta, dopo essere stata liquidata, regolarmente cessata, ma che ha un debito verso l'Erario per Iva a debito non versata. Per tale debito, sia la societa' che il socio hanno gia' ricevuto la cartella esattoriale di pagamento.
Dal gennaio 2008 il socio accomandatario deve intraprendere una nuova attivita' di "Rappresentante" e, pertanto, produrre redditi.
Potrebbe, il socio, correre il rischio di dover pagare il debito della societā con il suo reddito della nuova attivitā? Quali ripercussioni potrebbe avere dalla precedente posizione?
Vi ringrazio anticipatamente