Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Riscossione Accentrata Dei Compensi

  1. #1
    annti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    819

    Predefinito Riscossione Accentrata Dei Compensi

    Salve, un dentisca che si avvale dell collaborazione di un odontotecnico, deve provvedere a riscuotere i compensi in nome e per conto di quest'ultimo? e comunicarlo all'AE telematicamente?
    Se si, qual è la procedura?
    Si ringrazia anticipatamente.

  2. #2
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Dal tenore restrittivo della risoluzione 270/E del 27/09/ 2007 sembra di si
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  3. #3
    annti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    819

    Predefinito

    ma l'attività dell'odontotecnico è un'attività paramedica? è un lavoratore autonomo o un artigiano?

  4. #4
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Definizione di odontotecnico dal sito dell'AIO Associazione Italiana Odontoiatri

    "L’Odontotecnico, chiamato alcune volte impropriamente “meccanico dentista” è un artigiano specializzato nel costruire le protesi dentarie commissionate dal dentista (Odontoiatra). È diplomato in un Istituto professionale per l'Industria e l’Artigianato ed è iscritto alla camera di commercio e artigianato; svolge il suo lavoro in un laboratorio odontotecnico. Egli ha il compito di lavorare a regola d’arte sui modelli in gesso della bocca del paziente ricavate dalle impronte che gli fornisce il Dentista (Odontoiatra). È in ogni caso vietato all’odontotecnico effettuare anche in presenza del dentista, alcuna manovra nella bocca del paziente perché così facendo eserciterebbe abusivamente la professione odontoiatrica per la quale non ha né le conoscenze né l’abilitazione."

    Il ministero della salute definisce l'attività di odontotecnico come arte ausiliaria della professione sanitaria
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  5. #5
    annti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    819

    Predefinito

    per quanto da te evidenziato, allora, l'odontotecnico non potendo avere nessun contatto con il paziente e conseguentemente non dovrebbe essere presente nello studio del medico, quest'ultimo non è soggetto ad alcun obbligo di accentramento della riscossione...........Giusto?!
    se, invece, dell'odontotecnico parliamo di altro medico x che visita i pazienti nello studio del medico y, quest'ultimo è soggetto all'accentramento??Grazie

  6. #6
    annti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    819

    Predefinito

    inoltre il professionista che presta la propria attività nella struttura sanitaria privata, ad un paziente/cliente della struttura stessa, rientra nella fattispecie citata nella risoluzione n. 270 del 27/09/2007:"...NON DEVONO ESSERE RISCOSSI, QUINDI, IN MODO UNITARIO, NE' I COMPENSI PER LE PRESTAZIONI RESE DAL PROFESSIONISTA NELL'AMBITO DI UN RAPPORTO IN CUI LA STRUTTURA SANITARIA STESSA è IMPEGNATA NELL'ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI MEDICI E PARAMEDICI, NELLA QUALITA' DI PARTE DEL RAPPORTO CONTRATTUALE INSTAURATO CON IL CLIENTE, ....."
    GRAZIE

  7. #7
    PurpleMike è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    313

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da annti Visualizza Messaggio
    Salve, un dentisca che si avvale dell collaborazione di un odontotecnico, deve provvedere a riscuotere i compensi in nome e per conto di quest'ultimo? e comunicarlo all'AE telematicamente?
    Se si, qual è la procedura?
    Si ringrazia anticipatamente.
    Riesumo questa vecchia discussione per chiedervi un consiglio.

    Un medico svolge la propria attività presso uno studio di un suo collega.
    Di fatto, assiste e presta la propria consulenza per i clienti/pazienti del collega.

    Per riscuotere il corrispettivo pattuito, è sufficiente che emetta fattura nei confronti del medico sostituito?

    Nel caso in cui il medico utilizzi la struttura per curare propri pazienti sempre nella struttura del precedente medico, si rientra nel caso della riscossione accentrata?
    Se sì, chi emette fattura? Il medico che effettua la prestazione o il medico che riscuote il compenso?


    Vi ringrazio per l'attenzione che vorrete dedicarmi.

Discussioni Simili

  1. compensi riscossione EQUITALIA
    Di SELVY1 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 06-08-11, 03:07 PM
  2. Interessi di Mora e Compensi di Riscossione Cartelle esattoriali
    Di pernotron nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-07-10, 05:36 PM
  3. Compensi di riscossione Equitalia!!
    Di gicchia72 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-09-09, 11:29 AM
  4. compensi di riscossione
    Di valoma nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-01-09, 06:14 PM
  5. Riscossione Accentrata
    Di sed.sas nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 12-11-07, 02:23 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15