Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: dubbi su comunicazione black list

  1. #1
    ortorob è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    14

    Predefinito dubbi su comunicazione black list

    Ciao

    ho una piccola azienda che opera nell'import e ci sono dei dubbi per alcune operazioni.

    Molti fornitori con sede principale in Cina hanno anche la loro filiale ad Hong Kong.

    Mi è capitato che la fattura (registrata poi in dogana) fosse cinese mentre il fornitore si è fatto pagato da me ad Hong Kong e la merce è partita da li'.

    Quindi io ho pagato ad Hong Kong, dietro richiesta di una società Cinese che mi ha consegnato una fattura emessa in Cina, spedendo la merce da Hong Kong.

    Va o non va in blacklist?

    Grazie



    PS: ovviamente non metterlo sarebbe sanzionabile ma metterlo causerebbe un aumento dei volumi con paesi BL che potrebbe portare ad un controllo. Sono tutte operazioni perfettamente lecite e pulite ma vorrei evitare rotture di balle!

  2. #2
    pikkio è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    566

    Predefinito

    Mi sa che è lo stesso fornitore di un mio cliente

    Io ho deciso di non inserirlo, in quanto da controlli fatti risulta che il (mio) cinese è effettivamente cinese, ed ha fatto pagare il mio cliente su un suo c/c ad hong kong, ma di fatto non ci sono altri collegamenti con il paese black.

    Caso diverso invece sarebbe se il cinese fosse una stabile organizzazione in cina di un soggetto domiciliato ad hong kong, in quel caso la comunicazione va fatta di certo.
    D.P.
    Dottore Commercialista, Revisore Legale in Varese

    that bastard inside...

  3. #3
    ortorob è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    14

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pikkio Visualizza Messaggio
    Caso diverso invece sarebbe se il cinese fosse una stabile organizzazione in cina di un soggetto domiciliato ad hong kong, in quel caso la comunicazione va fatta di certo.
    Nel mio caso, le società sono due: una registrata in Cina e l'altra ad Hong Kong che dal nome sembrano chiaramente legate: quella in cina si chiama "Pippo Ltd" mentre quella ad hong kong riporta "Pippo (Hong Kong) Ltd". Cioè quella di hong kong sembra una filiale...

    Nel mio caso, quindi c'è sia un ditta in Cina che una ad Hong Kong chiaramente legate ma il problema, di nuovo, è che pur ricevendo la fattura dalla ditta Cinese, il pagamento è andato ad Hong Kong e la spedizione è avvenuta da li'...

    Che si fa in questo caso?

    Grazie

    PS: la ditta del tuo cliente per caso ha a che fare con le telecomunicazioni e ha il nome principale che inizia con E e finisce con s?

Discussioni Simili

  1. Comunicazione Black-list
    Di Williamace nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-01-12, 12:08 PM
  2. comunicazione black list
    Di olga@studiodottorpavan.it nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-06-11, 09:44 AM
  3. Comunicazione black-list sì o no?
    Di yuba02 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-02-11, 01:12 PM
  4. comunicazione black list
    Di studiodefino nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-01-11, 09:52 AM
  5. Comunicazione op.ni black list - dubbi
    Di mazzanti nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-10-10, 07:24 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15