Ciao, vorrei sapere il vostro parere a riguardo di quest'operazione che rischia ormai di far diventare pazza una mia cliente.
Breve descrizione
Operazione di cessione immobile strumentale. Entrambi soggetti IVA full.
Il cessionario decide di aplplicare l'IVA per opzione.
Ma non emette fattura.
Allora per non far arrivare le sanzioni alla mia cliente (ricordo che esiste infatti la responsabilitÓ solidale) propongo procedura autofattura.
Non vi Ŕ da liquidare l'IVA all'agenzia in quanto trattasi di reverse charge.

Secondo me la competenza imposte dirette e la competenza iva ricadono entrambe nel 2010, anno del pagamento.
Ma con l'autofattura bisogna aspettare almeno 4 mesi e poi appunto registrare la fattura emessa con data febbraio 2011.
L'agenzia delle entrate afferma che la competenza imposte dirette Ŕ del 2010 e invece l'Iva sarÓ da mettere in liquidazione e quindi dichiarazione all'atto dell'emissione autofattura (quindi a partire da Febbraio 2011, data della fattura), creando uno scostamento temporale difficile da giustificare. Non mi rilasciano niente di scritto, non so cosa fare.
Ho riletto al normativa IVA 3 volte e in tutti i casi c'Ŕ un eventuale rinvio alla fatturazione solo per la regolarizzazione formale del titolo, neanche un accenno alla competenza temporale spostata in avanti a causa del documento-fattura mancante. nella normativa autofattura neanche traccia della situazione.

Secondo voi Ŕ pi¨ indicata la mia soluzione (tutto nell'anno del pagamento) o quella dell'agenzia entrate?

Grazie e a presto
M