Salve,
nella circolare n°7/2008 dell'Agenzia Delle Entrate si precisa che " L'aver sostenuto spese per prestazioni di natura occasionale non preclude l'accesso al regime dei contribuenti minimi trattandosi di spese diverse da quelle per lavoro dipendente o per rapporti di collaborazione indicati nel comma 96."
Vorrei comprendere se quanto sopra è valido anche durante il periodo nel quale si sta usufruendo del regime.
In particolare un contribuente minimo può avere collaborazioni di tipo occasionale puro ? Inoltre non ho trovato nessun riferimento normativo riferito alla possibilità di usufruire del più interessante lavoro occasionale di tipo accessorio che prevede anche il versamento di contributi ad eventuali collaboratori. C'è compatibilità tra regime fiscale e questa forma di contribuzione ?
Infatti un mio cliente (contribuente minimo) vorrebbe proporre a degli studenti universitari (età inferiore a 25) di svolgere attività di volantinaggio e sviluppo contatti, lasciando loro la libertà di decidere quando e quanto lavorare.
Laddove fosse possibile, i costi sostenuti possono essere imputati all'impresa al fine di ridurre l'utile sul quale si calcola l'imposta sostitutiva del 20% ???