Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: rimborsi amministratori

  1. #1
    ricnic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    415

    Predefinito rimborsi amministratori

    i rimborsi spesa amministratori di una srl, come il ristorante, l'uso autovettura propria con rimborso kilometrico, il telefono aziendale ecc. devono essere autorizzati dall'assemblea dei soci ? Oppure basta presentare le spese ? e se i soci le contestano ?

  2. #2
    swami è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    2,348

    Predefinito

    si presume che l'amministratore lavori pro società, che i costi per il ristorante, il telefono e l'auto siano giustamente motivati dal lavoro svolto dall'amministratore, mi sembra un diritto dell'amministratore averne il rimborso e generalmente accade all'opposto che si cerchi il modo d rimborsare il più possibile all'amministratore nn il contrario ... l'amministratore ha forse presentato ricevute di ristoranti, pernottamenti e spese chilometriche sostenute per un viaggio d piacere? ... si potrebbe magari chiudere un occhio per questa volta e per il futuro deliberare quali costi saranno rimborsati e con quali modalità, se l'incarico ad affrontare certi viaggi e certe spese dovrà essere in qualche modo autorizzato per averne il rimborso ... però mi sembra una limitazione all'amministratore d svolgere l'incarico forse sarebbe meglio cambiare l'amministratore

    giusto per curiosità ... è sempre lo stesso amministatore ella solita srl ke t da il tormento? xchè forse è sttao veramente un errore dare l'incarico a questo amministratore se i soci poi nn sono contenti del lavoro svolto
    Ultima modifica di swami; 30-12-07 alle 09:34 AM
    La pubblicita' ci mette nell'invidiabile posizione di desiderare auto e vestiti, ma soprattutto possiamo ammazzarci in lavori che odiamo per poterci comprare idiozie che non ci servono affatto. (Brad Pitt in "Fight Club", 1999)

  3. #3
    ricnic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    415

    Predefinito

    indovinato!!!!!
    sostanzialmente 3 soci amministratori. Poi 2 hanno mollato il colpo perchè il terzo è pazzo e lo hanno designato amministratore unico per farlo cedere. Dopo 2 mesi doveva acquistare le quote ma ha cambiato idea e l'ha messa in liquidazione. Ora saltano fuori tutte le mattane: bar per amici e parenti, ristoranti davanti all'ufficio, rimborsi kilometrici casa/ufficio e viceversa per migliaia di euro, fatture di comodo ad amici e parenti....di tutto!!!!
    Devo bloccarlo prima che incassi, ma mi ostacola, naturalmente. Ora vorrei bloccare 20.000 euro di note spese che le ha viste solo lui e sono solo sue ( rimborso kilometrico casa/ufficio e viceversa). Dice che sono dovute perchè ormai sono registrate...figurarsi ! Se l'è autorizzate da se con la scusa che ormai era aministratore unico e la sua parola e Legge !! Figurarsi di nuovo....Non essendo al top, come liquidatore, mi piacerebbe sapere se posso evitare di farmi silurare da questo elemento. Quindi la domanda è: sapendo che non ha prodotto spese per lavoro, nessuna trasferta e nessuna missione, ma le note spese che gli vorrei contestare ( bar di fronte all'ufficio, ristorante di fronte all'ufficio, auto casa/ufficio ecc ) dovevano essere autorizzate dagli altri amministratori o dall'assemblea dei soci ? Gli altri due amministratori non hanno mai messo fuori le spese, proprio perchè sanno che sono private, perchè lui sì ? E se non gliele pago che fa ? Premetto che le note spese per rimborso kilometrico sono composte da un foglio mensile con i kilometri percorsi ed il tragitto casa/ufficio/casa....più chiaro di così....nessun cliente, nessuna visita o similare per oltre 2.000 euro al mese !!!! Non esiste compenso amministratore.
    un aiutino...?

  4. #4
    swami è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    2,348

    Predefinito

    secondo me ... gli altri amministratori nn esistono più sono solo soci, l'amministratore in se è cessano da quando è stato nominato un liquidatore ... adesso, essendo l'srl in liquidazione nn so se è possibile fare una assemblea dei soci dove si delibera il compenso per l'amministratore ed il relativo rimborso spese, che può essere anche 0€ ... i voti dell'assemblea come sarebbero? i 2 soci "sani" hanno un voto di maggioranza rispetto al terzo socio?
    La pubblicita' ci mette nell'invidiabile posizione di desiderare auto e vestiti, ma soprattutto possiamo ammazzarci in lavori che odiamo per poterci comprare idiozie che non ci servono affatto. (Brad Pitt in "Fight Club", 1999)

  5. #5
    ricnic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    415

    Predefinito

    infatti, gli amministratori non esistono più. 2 soci sono sani e vogliono giustizia e soprattutto non pagare 20.000 euro di note spese ad un furbastro...che fa la voce grossa. Praticamente egli sostiene che quello che è stato registrato, ancorchè non pagato, non mi riguarda perchè il liquidatore deve solo incassare e pagare e fare il bilancio e poi chiudere senza rompere... Gli piacerebbe....Invece io sono a caccia di guai ed in effetti non me li fa mancare. Avendo rilevato un sacco di anomalie in tutto questo anno di registrazioni contabili, gli altri due soci chiedono di sistemarle, mentre il terzo, ormai ex amministratore unico in virtù della " forza " di amministratore unico ( l'ha fatto per soli due mesi ), contesta il mio intervento e minaccia di far intervenire un legale per abuso di potere. Ci credo, gioca tutto a suo sfavore.
    Quindi, posso o non posso intervenire e soprattutto non pagare, visto che delibere non ce ne sono, fiscalmente non sono nemmeno deducibili, autorizzazioni non ne ha, gli altri due soci non sono d'accordo nel pagarlo ?

  6. #6
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Risposta d'istinto: 2 che si tirano fuori per lasciare il comando a uno di cui non si fidano meritano di pagare tutto e anche di più!
    Vedo difficile contestare come illegittime spese di routine quali l'auto, il telefono, il ristorante con un cliente e via dicendo. Che ovviamente rientrano nella libertà di azione di un amministratore (te lo vedi un A.U. che prima di fare una telefonata convoca l'assemblea dei soci!).
    In fondo se l'hanno nominato AU si presume che si fidassero del suo operato!
    Non mi sembra si ravvisi un comportamento illecito, doloso o contrario alla corretta amministrazione, per quanto dici sembra semplicemente un incapace che ha provato a gestire una società senza riuscirci.
    Io la penso così
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  7. #7
    ricnic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    415

    Predefinito

    stavo traendo ispirazione da un altro post di ieri: spese amministratore e gestione extra contabile. Mi sembra proprio un caso simile al mio. Qui non si tratta di spese aziendali, ma di non far recuperare delle spese personali messe a carico dell'azienda. Se l'amministratore ( uno dei tre, nel nostro caso ) con la propria auto va e viene da casa e chiede in cambio 2.000 euro alla ditta ogni mese per un anno di fila, non mi sembra mica tanto regolare. Senza dirlo a nessuno, poi. Le ho semplicemente trovate registrate nella scheda debiti verso amministratori, non ancora pagate. Nè mi sembra regolare che vada al bar di frinte e consumi quello che gli pare, pranzo compreso e paghi sempre la ditta a fine mese. Si unisce al dipendente ( che mangia anche lui il pranzo e non ha un fringe benefit.... ) , chiacchiera con gli amici e la ditta paga. Non clienti, ma amici e parenti. Più caffè, gelato, caramelle...vabbè ogni tanto, ma quando è troppo è troppo. Possibile che non si possa impedire ? O meglio, possibile che debba essergli pagata a rimborso una cifra così alta per i propri comodi e non ci si possa fare niente ? Non deve essere autorizzato ?

  8. #8
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Se le cose stanno come dici non capisco perchè invece di mettere l'azienda in liquidazione i soci non si sono rivolti a un tribunale
    Questo vanta circa 24.000€ (2.000 per 12 mesi) per spese di carburante e al momento in cui ti hanno affidato l'incarico di liquidatore nessuno ne sapeva niente? Mi sembra tutto paradossale.... Ma i soci in quest'anno dove erano?
    Io sono convinto che le spese debbano essere rimborsate, a meno che tu non riesca a provare che esulino dall'attività aziendale. E non so come tu possa (nè se ti convenga) dimostrarlo.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

Discussioni Simili

  1. Rimborsi chilometrici amministratori
    Di arturpop nel forum Studi di settore e I.S.A.
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-07-11, 10:28 AM
  2. Rimborsi spese amministratori
    Di dott.mamo nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 19-07-08, 04:14 PM
  3. Amministratori e rimborsi
    Di gdlstudio nel forum Altri argomenti
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 07-05-08, 11:34 AM
  4. rimborsi ad amministratori
    Di Ornella P. nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22-05-07, 10:11 AM
  5. rimborsi ad amministratori
    Di Ornella P. nel forum Le utilità del Commercialista telematico
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22-05-07, 10:11 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15