Salve, sono in difficoltà nella registrazione di alcune bolle doganali ricevute da un mio cliente per aver acquistato merce all'incanto presso la Dogana. Si tratta di merce abbandonata da oltre 60gg. da chi l'aveva ordinata.
Il punto è che il meccanismo funziona così:
1. si paga il valore della merce corrispondente al prezzo di aggiudicazione e la dogana emette una bolla per tale valore, senza iva né dazi;
2. si paga l'iva e i dazi doganali su una base imponibile differente dal prezzo pagato e la dogana emette un’altra bolla, c.d. di riscossione, recante solo appunto il calcolo dell’importo iva e del dazio dovuti (la base imponibile ai fini dell’iva e del diritto doganale è il valore reale della merce, ma cmq più alto rispetto al prezzo pagato).
Come si registra?
Dovrei forse registrare le due tipologie di bolle doganali secondo criteri diversi. Vale a dire:
a. Registrare quella relativa al calcolo dell'iva e dei diritti doganali, come rilevante solo ai fini iva e quindi il valore corrispondente alla b.i., imputarlo ad un conto di costo indeducibile;
b. registrare la bolla recante la somma versata per l'acquisto all'incanto della merce come acquisto di merci, deducibile fiscalmente, ma come operazione fuori campo iva. Cosa ne pensate?