Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Ammortamenti affitto azienda

  1. #1
    Giomas73 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    135

    Predefinito Ammortamenti affitto azienda

    salve,
    vorrei sapere se secondo voi il mio ragionamento è corretto.
    Società che prende in affitto una azienda dal 01/04/2010. Nel contratto è previsto che si deduca gli ammortamenti dei cespiti della proprietaria.
    Quando procedo al calcolo degli ammortamenti devo:
    - per la proprietaria imputarli a bilancio dal 01/01/2010 al 31/03/2010
    - per l'affittuaria: quelli provenienti dall'affitto calcolarli dal 01/04 al 31/12

    tra i beni rientranti oltri a quelli materiali utili all'attività devo "traslare" anche costi plueriennali tipo: spese manutenzione capitalizzate o spese rinnovo locali capitalizzate sostenute a suo tempo dalla proprietaria?

    Grazie

  2. #2
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,368

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Giomas73 Visualizza Messaggio
    salve,
    vorrei sapere se secondo voi il mio ragionamento è corretto.
    Società che prende in affitto una azienda dal 01/04/2010. Nel contratto è previsto che si deduca gli ammortamenti dei cespiti della proprietaria.
    Quando procedo al calcolo degli ammortamenti devo:
    - per la proprietaria imputarli a bilancio dal 01/01/2010 al 31/03/2010
    - per l'affittuaria: quelli provenienti dall'affitto calcolarli dal 01/04 al 31/12

    tra i beni rientranti oltri a quelli materiali utili all'attività devo "traslare" anche costi plueriennali tipo: spese manutenzione capitalizzate o spese rinnovo locali capitalizzate sostenute a suo tempo dalla proprietaria?

    Grazie
    Salve,

    gli ammortamenti vanno dedotti, in assenza di deroghe all'art. 2562 del cod.civ., in proporzione al tempo di possesso, nel bilancio del concedente e nel bilancio del conduttore.

    Il suo ragionamento, da questo punto di vista, è corretto.

    Sulla questione della traslazione anche dei costi pluriennali, a seguito dell'affitto d'azienda, stante l'obbligo di mantenimento dell'efficienza (concetto quest'ultimo che ha un senso in rapporto alle immobilizzazioni materiali) e di ristoro a favore del concedente della quota di costi per ammortamenti utilizzati dal conduttore su beni di proprietà del locatore, con costituzione nella contabilità del conduttore di apposito "fondo di accantonamento per ripristino", la risposta è dubbia.

    Ritengo più plausibile un'esclusione degli stessi dalla traslazione, con la sola eccezione delle costi di ammordernamento e ristrutturazione.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    michaela.er è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    18

    Predefinito

    anche io mi trovo alle prese con un affitto d'azienda e mi intrometto per porvi questo dubbio: ma se alla fine della locazione devo "restituire" al locatore gli ammortamenti effettuati imputandomi la sopravvenienza mi trovo di fronte ad una situazione paradossale per cui nessuno ha usufruito degli amm.ti.
    C'è qualcosa che non mi torna.

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,368

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da michaela.er Visualizza Messaggio
    anche io mi trovo alle prese con un affitto d'azienda e mi intrometto per porvi questo dubbio: ma se alla fine della locazione devo "restituire" al locatore gli ammortamenti effettuati imputandomi la sopravvenienza mi trovo di fronte ad una situazione paradossale per cui nessuno ha usufruito degli amm.ti.
    C'è qualcosa che non mi torna.
    Salve,

    non ci sono sopravvenienze da rilevare. Gli ammortamenti (accantonamenti) fatti dall'utilizzatore vengono accreditati in un fondo spese future che sarà utilizzato in contropartita dell'uscita finanziaria conseguente all'applicazione del "principio di conservazione".

    In altri termini, al locatore verrà restituito in denaro, il valore residuo dei beni locati quale era alla data dell'inizio della locazione d'azienda.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

Discussioni Simili

  1. Affitto d'azienda e ammortamenti
    Di AMBRA1982 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 18-07-12, 04:08 PM
  2. Ammortamenti affitto ramo azienda
    Di missy74 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17-12-10, 05:49 PM
  3. ammortamenti affitto d'azienda
    Di ARIANNA81 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19-03-10, 10:47 AM
  4. Cessione azienda e relativi ammortamenti
    Di m.cristina nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-05-09, 03:58 AM
  5. Calcolo ammortamenti su contratto di affitto di azienda
    Di m.cristina nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-05-09, 04:50 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15