Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23

Discussione: IVA dovuta su fatture emesse in regime dei minimi ma incassate in regime ordinario

  1. #1
    ouebgi è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    11

    Predefinito IVA dovuta su fatture emesse in regime dei minimi ma incassate in regime ordinario

    Ciao a tutti e complimenti per il forum.

    Volevo, se possibile, chiarirmi le idee circa l'IVA dovuta su fatture emesse in regime dei minimi ma incassate in regime ordinario.

    Sono un libero professionista attualmente nel regime dei minimi, ho però superato i 30000euro di incassato e l'anno prossimo sarò per forza nel regime ordinario.

    Il problema è che quest'anno deve emettere fattura per prestazioni già effettuate. Qs fattura sarà pagate nel 2012 e quindi nel nuovo regime ordinario.

    Essendo nel regime dei minimi queste fattura sarà emessa senza IVA, poiché sarà pagatà l'anno prossimo e vigendo il principio di cassa, il relativo ricavo sarà soggetto al Regime Ordinario.

    La domanda è: tale incasso sarà soggetto anche ad IVA? Cioè dovrò emettere nel 2012 una nota di addebito relativa a qs fattura per recuperare l'IVA che andrei a pagare sul futuro incasso?

    In merito, i commercialisti sentiti hanno pareri opposti: chi dice che l'IVA è "congelata" all'emissione della fattura (e quindi nessuna nota di addebito), chi interpreta la cosa ovviamente al contrario.

    C'è qualcuno in grado di chiarimi le idee?

    Grazie 1000 e auguri di Buone Feste a tutto il Forum.

  2. #2
    ergo3 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    (Ba)
    Messaggi
    1,853

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ouebgi Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti e complimenti per il forum.

    Volevo, se possibile, chiarirmi le idee circa l'IVA dovuta su fatture emesse in regime dei minimi ma incassate in regime ordinario.

    Sono un libero professionista attualmente nel regime dei minimi, ho però superato i 30000euro di incassato e l'anno prossimo sarò per forza nel regime ordinario.

    Il problema è che quest'anno deve emettere fattura per prestazioni già effettuate. Qs fattura sarà pagate nel 2012 e quindi nel nuovo regime ordinario.

    Essendo nel regime dei minimi queste fattura sarà emessa senza IVA, poiché sarà pagatà l'anno prossimo e vigendo il principio di cassa, il relativo ricavo sarà soggetto al Regime Ordinario.

    La domanda è: tale incasso sarà soggetto anche ad IVA? Cioè dovrò emettere nel 2012 una nota di addebito relativa a qs fattura per recuperare l'IVA che andrei a pagare sul futuro incasso?

    In merito, i commercialisti sentiti hanno pareri opposti: chi dice che l'IVA è "congelata" all'emissione della fattura (e quindi nessuna nota di addebito), chi interpreta la cosa ovviamente al contrario.

    C'è qualcuno in grado di chiarimi le idee?

    Grazie 1000 e auguri di Buone Feste a tutto il Forum.
    DAl punto di vista dei ricavi, vigendo in ogni caso il principio di cassa nella determinazione del reddito da lavoro autonomo, no problem.

    Dal punto di vista dell'iva non vedo perchè debba emettere la fattura prima dell'incasso. In ogni modo ritengo che, siccome nel regime dei minimi è vietato l'addebito dell'iva, il ricavo non cambi nel caso di emissione della fattura nel 2011 rispetto al 2012. Cambierà per il cliente (nel caso in cui egli fosse un soggetto con detraibilità IVA zero o consumatore finale).
    Io farei così: annullerei il documento emesso nel 2011 con nc per errata fatturazione (tanto dal punto di vista dei redditi nulla cambia) ed emetterei la parcella alla data dell'incasso nel 2012 con rivalsa dell'IVA. Eviterei problemi. Se poi l'emissione nel 2011 fosse stata dettata da esigenze di ricavare quanto originariamente pattuito con il consumatore finale in modo omnicomprensivo, mi pare che sia un comportamento "un'anticchia" elusivo.
    "...sentite ragazzi.. la legge è legge e per quanto possa sembrare strano va rispettata!!"...(Bud Spencer in "Lo chiamavano Trinità")

  3. #3
    ouebgi è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    11

    Predefinito

    Grazie per la risposta Ergo3,

    non ho capito però se nel mio caso io debba recuperare l'IVA con nota di addebito oppure no.

    Il motivo del pagamento nel 2012 è dovuto al fatto che l'accordo con il cliente (un'impresa che quindi utilizza il principio di competenza) ha sempre previsto il pagamento a 30gg data fattura fine mese. Quindi l'emissione nel dicembre 2011 mi comporta un incasso a fine gennaio 2012. Da qui i miei dubbi sull'IVA. Da quanto so l'avviso di parcella viene utilizzato per evitare di anticipare l'IVA prima dell'incasso effettivo, cosa che nel regime dei minimi diventa inutile non essendoci IVA.

  4. #4
    giovanni.ar. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    95

    Predefinito

    Non si applica l'Iva sulla fattura emessa in regime dei minimi e poi incassata quando si è soggetti ad un nuovo regime.

  5. #5
    ergo3 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    (Ba)
    Messaggi
    1,853

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giovanni.ar. Visualizza Messaggio
    Non si applica l'Iva sulla fattura emessa in regime dei minimi e poi incassata quando si è soggetti ad un nuovo regime.
    Se tale interpretazione è contemplata nella legge o prassi, allora bene.

    Dal punto di vista della neutralità dell'imposta, qualcosa non torna.

    Suppongo che sia un artigiano e debba iniziare lavori presso un privato di € 100.000 nel 2012. Nel 2011 sono nel regime dei minimi. Il contratto lo sottoscrivo nel 2011 e prevedo un acconto di € 50.000 con emissione della fattura il 31/12/2011, senza iva. l'incasso avverrà il 2 gennaio 2012. Il consumatore finale risparmia € 5000 di IVA con un colpo da prestigiatore.
    Io artigiano, passerò al regime ordinario nel 2012, non avendo conseguito (rectius:incassato) il corrispettivo nel 2011. Mbò.

    Quanto al nostro amico di sopra, evidentemente per l'impresa cliente nulla cambia. Il rispetto del principio di competenza resterebbe con le rilevazioni di imputazione a fine esercizio.
    "...sentite ragazzi.. la legge è legge e per quanto possa sembrare strano va rispettata!!"...(Bud Spencer in "Lo chiamavano Trinità")

  6. #6
    giovanni.ar. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    95

    Predefinito

    La prestazione costituirà reddito imponibile nel 2012, anno in cui avviene l'incasso. Per quanto riguarda la fattura, la stessa non deve essere assoggettata ad Iva in quanto ai sensi dell'art. 6 del Dpr 633/72, l'emissione della fattura prima dell'esecuzione del pagamento fa considerare comunque effettuata l'operazione (limitatamente all'importo fatturato).

  7. #7
    ergo3 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    (Ba)
    Messaggi
    1,853

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giovanni.ar. Visualizza Messaggio
    La prestazione costituirà reddito imponibile nel 2012, anno in cui avviene l'incasso. Per quanto riguarda la fattura, la stessa non deve essere assoggettata ad Iva in quanto ai sensi dell'art. 6 del Dpr 633/72, l'emissione della fattura prima dell'esecuzione del pagamento fa considerare comunque effettuata l'operazione (limitatamente all'importo fatturato).
    sulla prima questione, era già chiaro, in quanto lapalissiano.
    sulla seconda, se mi citi l'art.6, mi dici poco.
    Resta il vantaggio fiscale, da comportamento elusivo.
    "...sentite ragazzi.. la legge è legge e per quanto possa sembrare strano va rispettata!!"...(Bud Spencer in "Lo chiamavano Trinità")

  8. #8
    ergo3 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    (Ba)
    Messaggi
    1,853

    Predefinito

    Pensandoci bene, però, io ragionerei in questi termini, se non ci sono disposizioni specifiche:
    Il problema lo ribalterei, per evitare contestazioni, sul principio di correlazione tra le operazioni attive e passive e la detraibilità dell'iva su queste ultime.

    Esemplificando, se l'operazione fatturata il 31/12/2011 fosse senza iva, necessariamente sarebbe inibita la detrazione dell'iva sugli acquisti ad essa correlati. Pertanto, nel caso del nostro amico, sempre se non vi fossero disposizioni a me non conosciute a contrario, nulla potrebbe essere contestato in tal senso in quanto la fattura è riferita ad operazioni 2011 in cui non era ammessa detrazione sugli acquisti. Pertanto l'incasso nel 2012 della fattura emessa nel 2011 non configurerebbe alcunchè di elusivo.

    Nel caso di esempio, invece, dell'artigiano (o professionista che sia) di cui sopra, allora sorgerebbe un serio limte alla detrazione dell'iva inerente gli acquisti di beni e prestazioni di servizi acquistati o ricevuti nel 2012 a fronte di corrispettivi fatturati "senza IVA" per difetto del principio di correlazione.

    Quindi, a mio avviso, per evitare problemi, occorrerebbe soffermarsi sulla questione della detrazione degli acquisti correlati ad operazioni FCI.
    Pertanto, l'ipse dixit basato sull'art.6 ed il momento di effettuazione dell'operazione, non è valido.
    "...sentite ragazzi.. la legge è legge e per quanto possa sembrare strano va rispettata!!"...(Bud Spencer in "Lo chiamavano Trinità")

  9. #9
    ouebgi è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    11

    Predefinito

    Forse il mio ragionamento è sbagliato, ma mi sembra che nel mio caso il saldo IVA risulti comunque zero per me e l'impresa nel caso di emissione di una nota di addebito IVA nei confronti dell'impresa Cliente nel 2012.

    mi spiego: io incasserei l'IVA che verserei al fisco (per me quindi saldo zero), l'impresa mi pagherebbe un'IVA che detrarrebbe da quanto deve al fisco per la sua vendita finale (quindi saldo zero anche per l'impresa), il fisco riceve un +IVA da me e zeroIVA dall'impresa (quindi saldo positivo per il fisco).
    Nel caso in cui non emettessi nota di addebito, l'impresa verserebbe al fisco un +IVA per la sua vendita finale: anche in questo caso quindi saldo zero per l'impresa e saldo positivo per il fisco.

    Quello che voglio dire è che emettere o no nota di addebito nel 2012 per fattura 2011 non cambierebbe nulla dal risultato finale per ognuno degli attori in gioco. L'emissione creerebbe solo un giro di carta inutile.
    Ovviamente questo rimane vero se il fisco non mi chiedesse poi di versare IVA relativamente all'incasso 2012 in quanto percepito in regime ordinario (IVA che, senza nota di addebito, io non posso recuperare). In qs caso il fisco incasserebbe 2 volteIVA.

    Quindi forse la vera domanda a cui rispodere è: nel mio caso sono tenuto a versare IVA al fisco sull'incasso 2012 relativo a fattura 2011? Se si, devo x forza emettere nota di addebito per non rimetterci. Se la risposta è no, allora l'emissione o meno della nota di addebito rimane un'invariante.

  10. #10
    giovanni.ar. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    95

    Predefinito

    Vale ai fini iva all'anno di emissione della fattura.

Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Regime minimi ed inoltro modello unico per regime ordinario
    Di micmarche nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-09-12, 11:59 AM
  2. Nota di accredito su fatture regime minimi 2011 non incassate
    Di cocram nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 09-02-12, 07:13 PM
  3. Regime dei minimi o regime ordinario?
    Di Bryan_Fury nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 01-09-11, 06:07 PM
  4. Iva nel Passaggio da Regime dei Minimi a Regime Ordinario
    Di Griffistore nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-02-10, 02:39 PM
  5. Fatture emesse da un professionista nel Regime agevolato 2008
    Di micc52 nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 67
    Ultimo Messaggio: 21-06-08, 07:02 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15