Sarò sintetico come previsto dallo spririto del forum

Parliamo di una snc, con due soci al 50. La società opera nel campo assicurativo, iscritta sez. E del RUI, così come ovviamente i soci.
Gli accordi tra i soci prevedono tuttavia di riconoscere ad uno dei due un maggior "compenso" determinato in € x.
Il socio chiede se è possibile fatturare alla snc questo maggior "compenso" come consulenze per la gestione o per l'esecuzione, in caso di sinistri, dei contratti stipulati dall'snc, in esenzione IVA, art.10, 2) - con una sorta di mandato per il post-vendita.

Ringrazio anticipatamente chi vorrà aiutarmi e resto a disposizione per eventuali delucidazioni.