Buongiorno a tutti, avrei un quesito da porvi: l'amministratore della srl per cui lavoro è anche rappresentante legale di una società di persone.
In qualità di amministratore della società di persone ha stipulato con la stessa srl un contratto di consulenza in base al quale percepisce una somma che in realtà altro non è che il suo compenso. I servizi di consulenza rientrano nella sua normale attività di amministratore della srl dalla quale non percepisce alcun compenso. Ho provato a chiedergli spiegazioni ma è stato molto evasivo. Dal punto di vista fiscale quale vantaggio potrebbe avere la srl. In caso di eventuali controlli, potrebbero contestare la certezza del costo della consulenza essendo stata effettuata dallo stesso amministratore?