Buon giorno a tutti,
vorrei sottoporvi questo mio dubbio.
Un lavoratore dipendente di un'agenzia interinale sostiene delle spese di trasferta (vitto, alloggio, viaggio) commissionate dall' azienda utilizzatrice e da quest'ultima direttamente rimborsate a pič di lista.
Dal momento che non č non č un dipendente diretto dell'azienda, secondo Voi posso considerare queste spese al pari di quelle sostenute per un dipendente/collaboratore? O, per prudenza, sarā meglio trattarle come spese di rappresentanza?
Altra questione: se un procuratore assunto come collaboratore dovesse sostenere delle spese di trasferta in ambito comunale, (es. fattura ristorante per pranzo offerto a clienti), il rimborso costituisce reddito del collaboratore e quindi deve passare per la busta paga ?
Grazie in anticipo.