Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: Fatturazione Prestazioni Gratuite

  1. #1
    annade è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    563

    Question Fatturazione Prestazioni Gratuite

    Come spesso accade negli studi commerciali si effettuano prestazioni gratuite (denunce dei redditi, piccole contabilità ecc.) per parenti od amici, nel mio studio abbiamo sempre e comunque fatturato le prestazioni anche se con un importo minimo.
    Ieri parlando con un collega al telefono mi ha detto che lui non fattura le prestazioni gratuite con un importo minimo ma emette fattura con la dicitura "corrispettivo non riscosso".... e mi ha portato ad esempio i parrucchieri nel caso facessero i capelli ad un parente.
    A me sinceramente non risulta si possa fare una cosa del genere e volevo chiedere a voi come vi comportate nel caso di prestazioni gratuite.
    Grazie
    Anna Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei – Niccolò Machiavelli

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Il ragionamento è semplice: le fatture vanno emesse quando si incassa un compenso; nel caso in cui non sia previsto un compenso, dunque, non va emessa alcuna fattura, nemmeno per un importo minimo.
    Ovviamente, è onere del Fisco dimostrare che a fronte di quella prestazione è stato incassato un compenso.

    D'altronde, un compenso minimo è contestabile a mio parere tanto quanto un compenso pari a zero; di più, in caso di prestazione fatta ad un parente affermare, mediante la fatturazione, che è stato incassato un compenso è un'affermazione falsa, mentre invece non può dirsi lo stesso in caso di mancata emissione di fattura in quanto nessun compenso è esistito.

    Dunque, ammesso (ma non concesso) che sia imprudente non fatturare, fatturare un compenso minimo è imprudente due volte ....

    ciao

    Citazione Originariamente Scritto da annade Visualizza Messaggio
    Come spesso accade negli studi commerciali si effettuano prestazioni gratuite (denunce dei redditi, piccole contabilità ecc.) per parenti od amici, nel mio studio abbiamo sempre e comunque fatturato le prestazioni anche se con un importo minimo.
    Ieri parlando con un collega al telefono mi ha detto che lui non fattura le prestazioni gratuite con un importo minimo ma emette fattura con la dicitura "corrispettivo non riscosso".... e mi ha portato ad esempio i parrucchieri nel caso facessero i capelli ad un parente.
    A me sinceramente non risulta si possa fare una cosa del genere e volevo chiedere a voi come vi comportate nel caso di prestazioni gratuite.
    Grazie

  3. #3
    annade è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    563

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Il ragionamento è semplice: le fatture vanno emesse quando si incassa un compenso; nel caso in cui non sia previsto un compenso, dunque, non va emessa alcuna fattura, nemmeno per un importo minimo.
    Ovviamente, è onere del Fisco dimostrare che a fronte di quella prestazione è stato incassato un compenso.

    D'altronde, un compenso minimo è contestabile a mio parere tanto quanto un compenso pari a zero; di più, in caso di prestazione fatta ad un parente affermare, mediante la fatturazione, che è stato incassato un compenso è un'affermazione falsa, mentre invece non può dirsi lo stesso in caso di mancata emissione di fattura in quanto nessun compenso è esistito.

    Dunque, ammesso (ma non concesso) che sia imprudente non fatturare, fatturare un compenso minimo è imprudente due volte ....

    ciao
    Forse hai ragione tu, come sempre, ma nel caso in cui non ci sia un immediato riscontro, nelle denunce dei redditi per esempio, come giustifichi l'invio telematico facilmente riscontrabile dall'ADE? Emettendo una ft minima, con l'indicazione del solo invio telematico della denuncia predisposta dal contribuente, secondo me, ma è un mio modesto parere, è più regolare non trovi? Comunque sicuramente non si emette una fattura "bianca" con corrispettivo non riscosso.
    Come sempre mi rimetto al tuo supremo giudizio.
    Ciao
    Anna Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei – Niccolò Machiavelli

  4. #4
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da annade Visualizza Messaggio
    ......... ma nel caso in cui non ci sia un immediato riscontro, nelle denunce dei redditi per esempio, come giustifichi l'invio telematico facilmente riscontrabile dall'ADE?
    Lo giustifico dicendo che, essendo un amico/parente, non ho preso compensi .... oppure per il Fisco mi devo far pagare pure per il 740 di mia moglie ????
    Ribadisco: non dimenticare che l'onere della prova è a carico del Fisco: io non posso provare di non aver preso soldi, è lui che deve provare che li ho presi !!!

    Citazione Originariamente Scritto da annade Visualizza Messaggio
    Emettendo una ft minima, con l'indicazione del solo invio telematico della denuncia predisposta dal contribuente, secondo me, ma è un mio modesto parere, è più regolare non trovi?
    E' più regolare solo se effettivamente ho intascato un compenso, se invece non hi preso una lira, è irregolarissimo !!! :-)

    Citazione Originariamente Scritto da annade Visualizza Messaggio
    Comunque sicuramente non si emette una fattura "bianca" con corrispettivo non riscosso.
    Questo l'avevo dato per scontato, ovviamente .... quoto !!

    ciao !!

  5. #5
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    .....
    Lo giustifico dicendo che, essendo un amico/parente, non ho preso compensi .... oppure per il Fisco mi devo far pagare pure per il 740 di mia moglie ????
    .....

    Quindi, se ho molti amici.....

    Domanda: il negoziante o l'atigiano è sempre tenuto a emettere scontrino anche per le prestazioni gratuite? Ricordo il parrucchiere sanzionato perchè la madre appena uscita dal suo negozio con i capelli fatti, non era in possesso di scontrino fiscale

    ciao, e buona domenica
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  6. #6
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,048

    Predefinito

    Io concordo con chi ritiene che il commercialista che effettua una prestazione a favore di un familiare (per gli amici il discorso è diverso secondo me) non debba essere proprio emettere la fattura, se il familiare non mi ha corrisposto nulla.

    Manca proprio l'evento impositivo che per i servizi corrisponde con il pagamento del stesso.

    Mi spiego: se faccio la dichiarazione dei redditi a mio padre e non la faccio in forza di un contratto d'opera - quindi di un contratto che prevede obblighi reciproci (prestazione/pagamento) quella che ho posto in essere non è una prestazione di servizi, ma, al più, una donazione in forma di servizi.

    Qual è la norma che tassa la donazione in forma di servizi ai fini IVA ?

    La risposta è: non esiste. E non esistendo l'operazione ai fini IVA, non va emesso nessun documento fiscale.

    Se poi la questione é che una parte dei costi dell'attività deve essere per così dire "sterilizzata" perchè finalizzata ad un uso extra-aziendale o extra-professionale, stiamo parlando di un'altra cosa. E secondo me spetta al Fisco dimostrare e quantificare il valore dei costi estranei all'attività.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  7. #7
    annade è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    563

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Io concordo con chi ritiene che il commercialista che effettua una prestazione a favore di un familiare (per gli amici il discorso è diverso secondo me) non debba essere proprio emettere la fattura, se il familiare non mi ha corrisposto nulla.

    Manca proprio l'evento impositivo che per i servizi corrisponde con il pagamento del stesso.

    Mi spiego: se faccio la dichiarazione dei redditi a mio padre e non la faccio in forza di un contratto d'opera - quindi di un contratto che prevede obblighi reciproci (prestazione/pagamento) quella che ho posto in essere non è una prestazione di servizi, ma, al più, una donazione in forma di servizi.

    Qual è la norma che tassa la donazione in forma di servizi ai fini IVA ?

    La risposta è: non esiste. E non esistendo l'operazione ai fini IVA, non va emesso nessun documento fiscale.

    Se poi la questione é che una parte dei costi dell'attività deve essere per così dire "sterilizzata" perchè finalizzata ad un uso extra-aziendale o extra-professionale, stiamo parlando di un'altra cosa. E secondo me spetta al Fisco dimostrare e quantificare il valore dei costi estranei all'attività.

    Saluti
    Grazie del chiarimento
    Saluti
    Anna Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei – Niccolò Machiavelli

  8. #8
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    Quindi, se ho molti amici.....
    E' chiaro che occorre non rivoltare questa affermazione a proprio favore ! SE non incasso nulla, ok, ma se incasso qualcosa .... eh !!

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    Domanda: il negoziante o l'artigiano è sempre tenuto a emettere scontrino anche per le prestazioni gratuite? Ricordo il parrucchiere sanzionato perchè la madre appena uscita dal suo negozio con i capelli fatti, non era in possesso di scontrino fiscale
    Stesso discorso: lo scontrino va emesso per i corrispettivi. Se non ho concordato nessun corrispettivo, niente scontrino.

    ciao

  9. #9
    Patty76 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Monterotondo (Rm)
    Messaggi
    4,528

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    E' chiaro che occorre non rivoltare questa affermazione a proprio favore ! SE non incasso nulla, ok, ma se incasso qualcosa .... eh !!



    Stesso discorso: lo scontrino va emesso per i corrispettivi. Se non ho concordato nessun corrispettivo, niente scontrino.

    ciao
    Si ma in caso di "scontrini" la finanza è molto più fiscale.......

    Mi hanno riferito il caso di un "verbale per mancato scontrino" perchè il fratello del titolare era uscito dalla pizzeria (con la pizza!) senza scontrino..... e non aveva pagato un centesimo

    Dico io...quale è quel fratello che farebbe pagare la pizza all'altro frateloo????!!!

  10. #10
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Beh, che dirti ... magari le contestazioni della GdF fossero tutte di questo tipo !!!

    Citazione Originariamente Scritto da Patty76 Visualizza Messaggio
    Si ma in caso di "scontrini" la finanza è molto più fiscale.......

    Mi hanno riferito il caso di un "verbale per mancato scontrino" perchè il fratello del titolare era uscito dalla pizzeria (con la pizza!) senza scontrino..... e non aveva pagato un centesimo

    Dico io...quale è quel fratello che farebbe pagare la pizza all'altro frateloo????!!!

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Prestazioni gratuite
    Di RAGGG. nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-09-13, 06:26 PM
  2. prestazioni professionali gratuite
    Di crisy nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-06-12, 04:20 PM
  3. Fatturazione prestazioni extra a clienti.
    Di BRICIOLA nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-05-12, 07:43 PM
  4. Fattura per cessioni e prestazioni gratuite
    Di patrizia nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-07-09, 04:10 PM
  5. cessioni gratuite
    Di spadaforaluca@libero.it nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-12-08, 04:24 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15