Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Rilevazioni imposte IRES/IRAP

  1. #1
    Anna Formia è offline Member
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    51

    Predefinito Rilevazioni imposte IRES/IRAP

    Buongiorno a tutti, vorrei porvi un quesito che mi sta assillando da un pò di tempo.
    Immaginiamo che una SRL al 31.12.2012 ha un'utile civilistico pari a 10.000 e facendo la dichiarazione dei redditi esce un imposta IRES pari ad esempio a 2.000.
    Quello che mi chiedo è: dopo dovrò scrivere in bilancio al 31.12.2012 l'importo di competenza del 2012 dell'IRES a saldo che mi esce dalla dichiarazione dei redditi? Se si, come?
    Chiedo questo perchè se scrivo in bilancio l'importo del IRES di competenza poi avrò un'utile di bilancio al 31.12.2012 (civilistico) diverso dall'utile riportato in dichiarazione dei redditi (al rigo RN1).

  2. #2
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,310

    Predefinito

    L'utile civilistico è al netto delle imposte dell'esercizio, correnti, differite ed anticipate. L'utile fiscale è, invece, al lordo delle imposte.

    Quindi, è normale che i due risultati divergano.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    Massimari78 è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    53

    Predefinito

    Buongiorno,
    mi collego alla discussione per porre un dubbio sul calcolo IRES per una SRL sportiva dilettantistica in regime di 398/91. Il regime 398 non prevede il calcolo dell'IRES in modo ordinario (base imponibile= utile/perdita conto economico +/- variazioni) ma tiene in considerazione solo i ricavi (commerciali) applicando a questi un coefficiente del 3% per trovare la base imponibile su cui applicare l'imposta.
    Faccio un esempio per esporre il dubbio:
    La società al 31/12/12 chiude con una perdita da conto economico di 11.000 euro (ricavi 15.000 di cui 5.000 commerciali - costi 26.000). Applicando il calcolo ordinario la società considerando come ricavi assoggettabili ad imposta solo i 5.000 commerciali e considerando i costi di 26.000 anche con le dovute variazioni relative alla normativa fiscale chiuderebbe probabilmente anche in perdita dal punto di vista fiscale oltre che civilistico. Se dovessi applicare invece il regime 398 non dovrei considerare assolutamente i costi ed il risultato negativo dell'esercizio, ma basarmi esclusivamente sul valore dei ricavi commerciali (+ eventuali plusvalenze patrimoniali, ecc.) ai quali applicare il coefficiente di redditività del 3% e su quello applicare l'aliquota IRES. Cosa ne pensate? Se il ragionamento fosse corretto il regime, teoricamente vantaggioso della 398, produrrebbe comunque un'imposizione fiscale al contrario di quello ordinario che produrrebbe una perdita fiscale.

  4. #4
    Baldoria è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    206

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Massimari78 Visualizza Messaggio
    Cosa ne pensate? Se il ragionamento fosse corretto il regime, teoricamente vantaggioso della 398, produrrebbe comunque un'imposizione fiscale al contrario di quello ordinario che produrrebbe una perdita fiscale.
    Il ragionamento è corretto. Devi analizzare comunque tutti i vantaggi e gli svantaggi.

  5. #5
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,310

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Massimari78 Visualizza Messaggio
    Buongiorno,
    mi collego alla discussione per porre un dubbio sul calcolo IRES per una SRL sportiva dilettantistica in regime di 398/91. Il regime 398 non prevede il calcolo dell'IRES in modo ordinario (base imponibile= utile/perdita conto economico +/- variazioni) ma tiene in considerazione solo i ricavi (commerciali) applicando a questi un coefficiente del 3% per trovare la base imponibile su cui applicare l'imposta.
    Faccio un esempio per esporre il dubbio:
    La società al 31/12/12 chiude con una perdita da conto economico di 11.000 euro (ricavi 15.000 di cui 5.000 commerciali - costi 26.000). Applicando il calcolo ordinario la società considerando come ricavi assoggettabili ad imposta solo i 5.000 commerciali e considerando i costi di 26.000 anche con le dovute variazioni relative alla normativa fiscale chiuderebbe probabilmente anche in perdita dal punto di vista fiscale oltre che civilistico. Se dovessi applicare invece il regime 398 non dovrei considerare assolutamente i costi ed il risultato negativo dell'esercizio, ma basarmi esclusivamente sul valore dei ricavi commerciali (+ eventuali plusvalenze patrimoniali, ecc.) ai quali applicare il coefficiente di redditività del 3% e su quello applicare l'aliquota IRES. Cosa ne pensate? Se il ragionamento fosse corretto il regime, teoricamente vantaggioso della 398, produrrebbe comunque un'imposizione fiscale al contrario di quello ordinario che produrrebbe una perdita fiscale.
    L'applicazione della legge 398/91 implica l'accettazione del principio che posto pari a 100 l'ammontare del ricavi commerciali, i costi commerciali sono forfettizzati nella misura del 97 %, per cui il 3 % rappresenta utile da tassare.

    Ma il confronto ricavi - costi, anche nel metodo ordinario riguarderebbe solo quelli della sfera commerciale e da post non si capisce se i 26.000 Euro sono tutti costi commerciali oppure solo una parte.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  6. #6
    shailendra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    3,387

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Massimari78 Visualizza Messaggio
    Buongiorno,
    mi collego alla discussione per porre un dubbio sul calcolo IRES per una SRL sportiva dilettantistica in regime di 398/91. Il regime 398 non prevede il calcolo dell'IRES in modo ordinario (base imponibile= utile/perdita conto economico +/- variazioni) ma tiene in considerazione solo i ricavi (commerciali) applicando a questi un coefficiente del 3% per trovare la base imponibile su cui applicare l'imposta.
    Faccio un esempio per esporre il dubbio:
    La società al 31/12/12 chiude con una perdita da conto economico di 11.000 euro (ricavi 15.000 di cui 5.000 commerciali - costi 26.000). Applicando il calcolo ordinario la società considerando come ricavi assoggettabili ad imposta solo i 5.000 commerciali e considerando i costi di 26.000 anche con le dovute variazioni relative alla normativa fiscale chiuderebbe probabilmente anche in perdita dal punto di vista fiscale oltre che civilistico. Se dovessi applicare invece il regime 398 non dovrei considerare assolutamente i costi ed il risultato negativo dell'esercizio, ma basarmi esclusivamente sul valore dei ricavi commerciali (+ eventuali plusvalenze patrimoniali, ecc.) ai quali applicare il coefficiente di redditività del 3% e su quello applicare l'aliquota IRES. Cosa ne pensate? Se il ragionamento fosse corretto il regime, teoricamente vantaggioso della 398, produrrebbe comunque un'imposizione fiscale al contrario di quello ordinario che produrrebbe una perdita fiscale.
    Il problema che vedo io è che non è che puoi scegliere a posteriori se apllicare o meno la legge 398/91, per la quale serve un'opzione preventiva da inviare alla Siae che obbliga il contribuente ad applicare il regime della 398 per cinque anni (se non ricordo male)
    "Come spieghereste a un bambino che cos'è la felicità?" "Non glielo spiegherei. Gli darei un pallone per farlo giocare" D. Solle

  7. #7
    Massimari78 è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    53

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da shailendra Visualizza Messaggio
    Il problema che vedo io è che non è che puoi scegliere a posteriori se apllicare o meno la legge 398/91, per la quale serve un'opzione preventiva da inviare alla Siae che obbliga il contribuente ad applicare il regime della 398 per cinque anni (se non ricordo male)
    Si assolutamente corretto, serve opzione preventiva per la 398 con comunicazione alla SIAE e poi va anche indicata nella dichiarazione IVA e l'impegno è per 5 anni. Il mio esempio era soprattutto per avere conferma del mio ragionamento sull'applicazione della 398 (per quello come indicato da Enrico non ho dettagliato i 26.000,00 tra costi istituzionali e commerciali) e sul calcolo dell’imposte anche in una situazione di perdita civilistica e probabilmente anche fiscale se calcolate nel modo ordinario. Nella pratica purtroppo sto ereditando un srl sportiva dilettantistica che non riesco a capire come sia stata gestita. Infatti oltre al fatto che è stato presentato il primo bilancio al 31/12/2011 a febbraio 2013 con assemblea gennaio 2013. A quello ancor più grave che con capitale sociale di € 10.000,00 la società ha chiuso il bilancio con € 21.000,00 di perdita e l’assemblea non ha deliberato secondo gli articoli 2482-ter e 2447 c.c. ne di operare sul capitale riducendo e poi ricapitalizzando, ne la trasformazione, ne la messa in liquidazione, ma semplicemente di riportare la perdita a nuovo (sto cercando di capire anche qui come poter sistemare le cose). Mi è venuto il dubbio sulle imposte sapendo che la società è in regime di 398 e dal bilancio risultano circa € 5.000,00 di ricavi commerciali, mentre non figurano le imposte… che invece, correttamente, andavano calcolate appunto sui ricavi commerciali, forfetizzando i costi al 97%. Sono curioso sinceramente di vedere il modello unico SC 2012, sempre che, visto le premesse, sia stato presentato….

  8. #8
    Anna Formia è offline Member
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    51

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    L'utile civilistico è al netto delle imposte dell'esercizio, correnti, differite ed anticipate. L'utile fiscale è, invece, al lordo delle imposte.

    Quindi, è normale che i due risultati divergano.
    Scusami Enrico, forse mi sono espressa male.
    Andiamo per punti:

    1) Dopo le varie registrazioni durante l'anno abbiamo in bilancio la determinazione dell’utile civilistico (utile ante imposte);
    2) In sede di dichiarazione dei redditi, partendo dall'utile ante imposte (utile civilistico), vengono apportate le variazioni in aumento o in diminuzione per la determinazione della base imponibile IRES e IRAP;
    3) (ora è qui che mi perdo) Una volta ottenuto l'importo delle imposte di competenza, dovrei iscriverle in bilancio e sottrarle all'utile ante imposte per ottenere l'utile al "netto imposte" Però cosi facendo otterrei un risultato diverso.

    Insomma, non mi è chiaro il terzo passaggio.

  9. #9
    Massimari78 è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    53

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Anna Formia Visualizza Messaggio
    Scusami Enrico, forse mi sono espressa male.
    Andiamo per punti:

    1) Dopo le varie registrazioni durante l'anno abbiamo in bilancio la determinazione dell’utile civilistico (utile ante imposte);
    2) In sede di dichiarazione dei redditi, partendo dall'utile ante imposte (utile civilistico), vengono apportate le variazioni in aumento o in diminuzione per la determinazione della base imponibile IRES e IRAP;
    3) (ora è qui che mi perdo) Una volta ottenuto l'importo delle imposte di competenza, dovrei iscriverle in bilancio e sottrarle all'utile ante imposte per ottenere l'utile al "netto imposte" Però cosi facendo otterrei un risultato diverso.

    Insomma, non mi è chiaro il terzo passaggio.
    Si Anna, dopo aver calcolato le imposte devi iscriverle in bilancio. la scrittura è Ires d'esercizio (conto economico) a debiti v/erario per IRES (Patrimoniale passivo).
    Naturalmente il risultato civilistico ante e post imposte sarà sicuramente diverso dalla base imponibile (oggetto delle variazioni) che hai in unico e sulla quale calcoli l'imposta

  10. #10
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,310

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Anna Formia Visualizza Messaggio
    Scusami Enrico, forse mi sono espressa male.
    Andiamo per punti:

    1) Dopo le varie registrazioni durante l'anno abbiamo in bilancio la determinazione dell’utile civilistico (utile ante imposte);
    2) In sede di dichiarazione dei redditi, partendo dall'utile ante imposte (utile civilistico), vengono apportate le variazioni in aumento o in diminuzione per la determinazione della base imponibile IRES e IRAP;
    3) (ora è qui che mi perdo) Una volta ottenuto l'importo delle imposte di competenza, dovrei iscriverle in bilancio e sottrarle all'utile ante imposte per ottenere l'utile al "netto imposte" Però cosi facendo otterrei un risultato diverso.

    Insomma, non mi è chiaro il terzo passaggio.
    Il punto di partenza in Unico è il risultato civilistico post imposte non ante imposte. Le imposte sono, infatti, una delle variazioni in aumento del utile civilistico.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. A I U T O ! ! ! Istanza maggior imposte Ires/Irpef
    Di TaniaM nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 03-07-13, 03:27 PM
  2. Rimborso imposte ires/irpef per deduzione quota irap su costo del personale
    Di Lemansky nel forum Le utilità del Commercialista telematico
    Risposte: 243
    Ultimo Messaggio: 03-06-13, 08:59 AM
  3. Irap - ires
    Di maxvale nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-11-12, 05:16 PM
  4. Imposte anticipate Ires
    Di nellyvasco nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-02-10, 03:16 PM
  5. Imposte Ires e Irap
    Di angelochirco@libero.it nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 27-05-09, 04:46 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15