In merito ad una ONLUS che svolge attività istituzionale nel campo del sociale-sanitario offrendo servizio gratuito a soggetti "svantaggiati", e chi finora ha sempre finanziato le proprie attività tramite contributi Enti Pubblici, vi chiedo :
1) qualora fossero insufficienti i contributi degli Enti Pubblici, potrebbe finanziare le proprie attività istituzionali tramite "attività connesse" - commerciali, come per esempio vendita magliettine e/o offrire servizi-sanitari a pagamento a soggetti "non svantaggiati"?
2) se si, ciò doveva essere specificato nello Statuto ?
3) se si la1) la Onlus deve avere partita Iva?
4) per regolarizzare il pagamento di tali attività connesse , dovrà emettere Fattura? o ricevuta fiscale?
5) queste operazioni, dovranno essere contabilizzate a parte? dovrà tenere 2 diverse contabilità?
6) mi confermereste inoltre che anche le attività connesse non vanno dichiarate? non costituiscono reddito imponibile?
7) qualora la Onlus decidesse di "assumere" un non associato per lo svolgimento dell' attività di vendita magliette ect, può farlo? se si, come potrebbe retribuirlo - tramite quale tipologia di contratto?
Grazie mille per le risposte ( anche se non tutte... )
che mi fornirete.