Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25
Like Tree10Likes

Discussione: Che adempimenti deve fare il commercialista per una S.r.l.?

  1. #1
    RossanoRossella è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    5

    Predefinito Che adempimenti deve fare il commercialista per una S.r.l.?

    Sto per costituire una S.r.l. ma ho visto che gli onorari dei commercialisti sono altissimi, arrivano a più di 5.000 euro annuali Ma sono giustificati? Sapete farmi un semplice elenco dei vari adempimenti che deve fare un commercialista durante un anno per tenere la contabilità di una S.r.l.? Tipo: deposito bilancio, comunicazioni IVA, dichiazione redditi, ecc. ecc. e le varie scadenze annuali?

  2. #2
    Wipperman è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    142

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da RossanoRossella Visualizza Messaggio
    Sto per costituire una S.r.l. ma ho visto che gli onorari dei commercialisti sono altissimi, arrivano a più di 5.000 euro annuali Ma sono giustificati? Sapete farmi un semplice elenco dei vari adempimenti che deve fare un commercialista durante un anno per tenere la contabilità di una S.r.l.? Tipo: deposito bilancio, comunicazioni IVA, dichiazione redditi, ecc. ecc. e le varie scadenze annuali?

    Difficile valutare la congruità del compenso richiesto, molto dipende dagli adempimenti a suo carico. Contabilità, consulenza amministrativa fiscale societaria, bilancio nota integrativa e adempimenti connessi, dichiarazioni fiscali (UNICO, IRAP, IVA, 770, Spesometro, Comunicazione beni soci, Black list, Dichiarazioni intento F24 etc etc) il ruolo di un commercialista è davvero ampissimo. Il consiglio che ti do è quello di valutare e ponderare bene il professionista e non basarti unicamente sul prezzo. Un bravo professionista saprà curare bene i tuoi interessi e ti aiuterà a crescere

  3. #3
    RossanoRossella è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    5

    Predefinito

    La società che andiamo a costituire avrà da contabilizzare circa 200 fatture acquisto all'anno e una ventina di fatture di vendita, niente di così impegnativo

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,751

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da RossanoRossella Visualizza Messaggio
    Sto per costituire una S.r.l. ma ho visto che gli onorari dei commercialisti sono altissimi, arrivano a più di 5.000 euro annuali Ma sono giustificati? Sapete farmi un semplice elenco dei vari adempimenti che deve fare un commercialista durante un anno per tenere la contabilità di una S.r.l.? Tipo: deposito bilancio, comunicazioni IVA, dichiazione redditi, ecc. ecc. e le varie scadenze annuali?
    Anche facendo l'elenco lei ha consapevolezza di cosa significa e come si effettuano gli adempimenti a cui è chiamata la sua S.r.l. ? Se ha questa consapevolezza credo che potrebbe fare a meno del commercialista e autogestirsi tutto annullando la spesa indicata. Se non ha la minima idea del lavoro da farsi credo che ha due alternative:

    1) pagare la cifra richiesta;
    2) provare a contattare altri professionisti per vedere che prezzo le fanno.

    C'è un vecchio adagio che dice: come spendi così mangi. Se la quantificazione del costo del servizio è stata fatta in modo scientifico, non si può considerare solo il numero delle registrazioni per quantificare in modo spannometrico il prezzo presunto.

    Ogni registrazione, anche i casi più semplici, richiede la conoscenza della legislazione fiscale italiana, che da tutti è sommariamente considerata una delle legislazioni più complesse che esistano. A questo si aggiungono adempimenti spesso compiuti al buio, per assenza del decreto di riferimento ( si veda l'incresciosa vicenda degli acconti di novembre 2013 dove i professionisti hanno operato anche di sabato e persino di domenica per inviare i file di pagamento entro il lunedì 02/12/2013).

    Questo è solo un piccolo esempio del monumentale lavoro che fa la mia categoria. Ma di contraltare nessuno considera il costo individuale di dover lavorare di domenica, abbandonando famiglia e affetti per aiutare i clienti ad adempiere ai propri obblighi fiscali.

    Potrei fare altri mille esempi di quanto è delicato il nostro lavoro, ma se lei non ne conosce il contenuto non lo potrá mai apprezzare adeguatamente.
    Ultima modifica di Enrico Larocca; 04-12-13 alle 08:06 AM
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  5. #5
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da RossanoRossella Visualizza Messaggio
    ...niente di così impegnativo...
    Su quali basi è in grado di valutare l'impegno richiesto? Anche recarsi in banca per liquidare una sanzione fiscale di 30.000€ non è impegnativo, porta via sì e no 5 minuti...

    Se non può pagare quanto richiesto, si faccia fare altri preventivi, altrimenti invece di una srl costituisca una società di persone, è più economica.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  6. #6
    Reggy è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    149

    Predefinito

    Ora vado ad un concessionario Audi e mi faccio rilasciare un semplice elenco dei pezzi che la compongono e poi li confronto con quelli di una Fiat: sono curioso di sapere se il prezzo è giustificato...
    mario1304 likes this.

  7. #7
    Wipperman è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    142

    Predefinito

    anche noi commercialisti non dobbiamo subito saltare sugli scudi a domande di questo tipo, perché talvolta chi deve intraprendere una attività non conosce ancora chiaramente cosa ci sta dietro e quanti e quali sono gli adempimenti che si è costretti ad ottemperare. Io credo che in primis anche noi dovremmo dire la nostra a chi ci governa per far sì che vengano semplificati gli adempimenti e a cascata ridotti gli oneri a carico delle aziende. L'unica cosa che hanno saputo fare è stata quella di togliere le tariffe per lasciarci "scannare" tra di noi!!

  8. #8
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Se vogliamo allargare il concetto oltre questo caso, non parlerei di politica ma di imprenditoria.
    In un paese industrializzato, chi si trasforma in imprenditore, prima di avviare un'attività si affida a un consulente non per sapere se e quanto pagherà di tasse, ma per farsi preparare un bilancio preventivo, analizzare i flussi di cassa per organizzarsi con i finanziamenti, si informa sulla tipologia di società più consona all'attività che sarà intrapresa e via dicendo. Gli adempimenti del commercialista non sono quelli imposti dallo stato, ma quelli richiesti dall'imprenditore per svolgere al meglio la propria attività. Se vedi un consulente come un investimento che ti permette di risparmiare decine di migliaia di euro ogni anno, capirai che 5.000€ sono poche, se lo vedi come un costo, anche 500€ saranno soldi buttati.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  9. #9
    RossanoRossella è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    5

    Predefinito

    Mi sembra di avvertire nelle risposte un tono velatamente piccato ed un certo disappunto nel realizzare che dall'altra parte c'è qualcuno che osa fare delle domande perchè vorrebbe conoscere i motivi che fanno lievitare la parcella dei Commercialisti; non ho detto che non siano giustificati, solamente non li conosco e sto cercando di comprendere la mole di lavoro che comporta la gestione della contabilità di una S.r.l. con un volume di affari modesto; ancora non ho preventivi dettagliati ma solo diverse risposte di professionisti che allineano la spesa da sostenere verso la cifra che ho indicato nel primo post; quando si intraprende un'attività imprenditoriale si cerca di valutare tutti gli investimenti a cui si va incontro e la spesa per la tenuta della contabilità è una di queste, non credo sia un'eresia voler capire perchè devo spendere 500 euro al mese e quanto dovrà lavorare il Dottore Commercialista, o il ragazzo di bottega, sulle poche carte prodotte; cosa succede ogni mese dopo che porto le mie 15/20 fatture insieme alla indispensabile (sembra) prima nota? Non credo che tutto si esaurisca facendo i quattro conti della serva relativi e alla pressione di un tasto del pc per qualche invio telematico ed è per questo che umilmente ho chiesto di illuminarmi sui vari adempimenti che ci sono dietro il lavoro svolto perchè fintanto che non ne conoscerò il contenuto non lo potrò mai apprezzare adeguatamente.

  10. #10
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Senza polemica, ma la discussione è impostata male. E' come dire: "Devo organizzare un matrimonio, tra vestito e pranzo mi hanno chiesto più di 10.000€, siamo solo 100 invitati". E' tanto o è poco? Se il vestito te lo fanno dei lavoratori sottopagati privi di competenze e il pranzo è in un fast food, ti dico che paghi un'esagerazione; se il vestito lo compri da uno stilista di fama e il catering è organizzato in un castello del '500 da un cuoco famoso, hai fatto un affare. Per valutare un preventivo occorre sapere di che zona parliamo, cosa è stato richiesto, quale sarà il volume d'affari, se ci saranno rapporti con l'estero, se oltre alla "contabilità per lo stato" sono richieste analisi di bilancio.... Chiedere così, è come chiedere quanto costa una macchina. L'unica risposta logica è: dipende.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Commercialista e adempimenti decreto 81/2008
    Di solero09 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-10-13, 06:23 PM
  2. Autoliquidazione chi la deve fare??
    Di studioB nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-01-12, 09:13 AM
  3. Lavori usuranti.. Quali comunicazioni si deve fare?
    Di conslavoro nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 24-06-11, 09:27 AM
  4. Geometra in studio associato deve fare studio di settore
    Di Agenzia Italia 2 snc nel forum Studi di settore e I.S.A.
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-03-09, 12:14 PM
  5. si deve fare la dich. di successione?
    Di francy nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-02-09, 09:52 AM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15