Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree1Likes
  • 1 Post By s.antonelli

Discussione: Determinazione del reddito contribuenti minimi

  1. #1
    xxxMANUxxx è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    93

    Predefinito Determinazione del reddito contribuenti minimi

    Buonasera,
    Un contribuente minimo professionista presenta la seguente fattura.
    Compensi 50
    Cpa 2
    Rimb. Spese anticipate in nome e per conto del cliente 18
    Totale 70.
    Ai fini del volume d'affari e del reddito, devo considerare 50 o 70?
    Faccio questa domanda perché, essendo il regime dei minimi un regime forfettario di determinazione del reddito, non vorrei incorrere in errori

  2. #2
    Roberto72 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    920

    Predefinito

    le spese sostenute in nome e per conto di terzi, non fanno volume d'affari né incidono sul reddito.
    Diverso sarebbe il discorso di spese che hai sostenuto in proprio ma che ti fai rimborsare dal cliente.

  3. #3
    xxxMANUxxx è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    93

    Predefinito

    Stesso discorso per il cpa?

  4. #4
    studiovera è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,065

    Predefinito

    Le istruzioni dicono questo:
    .... I citati compensi devono essere dichiarati al netto dei contributi previdenziali o assistenziali posti dalla legge a carico
    del soggetto che li corrisponde. Al riguardo, si ricorda che l’ammontare della maggiorazione del 4 per cento addebitata ai committenti
    in via definitiva, ai sensi dell’art. 1, comma 212, della legge n. 662 del 1996, non va considerato alla stregua dei contributi previdenziali
    e pertanto costituisce parte integrante dei compensi da indicare nel presente rigo;


    quindi il contributo indicato in fattura a titolo di rivalsa si indica oppure no nei compensi percepiti?

  5. #5
    s.antonelli è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Bologna
    Messaggi
    797

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da studiovera Visualizza Messaggio
    Le istruzioni dicono questo:
    .... I citati compensi devono essere dichiarati al netto dei contributi previdenziali o assistenziali posti dalla legge a carico
    del soggetto che li corrisponde. Al riguardo, si ricorda che l’ammontare della maggiorazione del 4 per cento addebitata ai committenti
    in via definitiva, ai sensi dell’art. 1, comma 212, della legge n. 662 del 1996, non va considerato alla stregua dei contributi previdenziali
    e pertanto costituisce parte integrante dei compensi da indicare nel presente rigo;


    quindi il contributo indicato in fattura a titolo di rivalsa si indica oppure no nei compensi percepiti?
    Se il contribuente ha una cassa professionale (avvocati, commercialisti, medici, ecc) non è compenso, ma un debito verso le rispettive casse.
    Se è iscritto alla gestione separata è a tutti gli effetti un compenso.

  6. #6
    studiovera è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,065

    Predefinito

    ....è un onere del professionista iscritto ad una cassa obbligatoria per il quale ha esercitato il diritto
    di rivalsa.
    Considerato che fra le spese del minimo troviamo anche i contributi previdenziali,
    sicuro che per quanto riguarda questi contribuenti non sia da indicare fra i compensi?

  7. #7
    s.antonelli è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Bologna
    Messaggi
    797

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da studiovera Visualizza Messaggio
    ....è un onere del professionista iscritto ad una cassa obbligatoria per il quale ha esercitato il diritto
    di rivalsa.
    Considerato che fra le spese del minimo troviamo anche i contributi previdenziali,
    sicuro che per quanto riguarda questi contribuenti non sia da indicare fra i compensi?
    Tra le spese dei minimi troviamo i contributi previdenziali ma solo per la parte del contributo soggettivo e maternità e ed eventualmente per l'integrativo se i minimi pagati superano l'incassato.
    Ovviamente stiamo parlando di casse professionali, non gestione separata.
    La parte di contributo addebitata per rivalsa al cliente viene pari pari riversata alla cassa professionale, non è ricavo e non è costo.
    FrancescoVir likes this.

Discussioni Simili

  1. Determinazione reddito
    Di llluigi nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 28-03-14, 03:14 PM
  2. Reddito 2012 contribuenti ex-minimi
    Di SAVINO nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-08-12, 04:44 PM
  3. cessione quote determinazione reddito
    Di marbe nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 08-07-11, 10:55 AM
  4. Determinazione reddito per società operante con Pubblica Amministrazione
    Di studiovacca nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-11-09, 02:41 PM
  5. UNICO ENC - Determinazione reddito per una A.S.D.
    Di SALVA nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16-06-09, 05:38 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15