Risultati da 1 a 10 di 10
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Enrico Larocca

Discussione: ContabilitÓ semplificata: obblighi fiscali vs. obblighi civilistici

  1. #1
    fizz Ŕ offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    121

    Predefinito ContabilitÓ semplificata: obblighi fiscali vs. obblighi civilistici

    Salve a tutti,
    qualche giorno fa, nell'ambito di una chiacchierata, un mio conoscente diceva che, parlando di contabilitÓ semplificate, vi sono degli obblighi civilistici aggiuntivi rispetto a quelli fiscali, ma non ha approfondito ulteriormente.
    A livello fiscale, oltre alla tenuta dei registri IVA ed annotazione degli ulteriori costi fuori campo IVA per˛ deducibili, mi risulta ci sia da tenere il registro dei beni ammortizzabili e si fa l'inventario (correggetemi se sbaglio). Altro non dovrebbe esserci, se non sto dimenticando nulla (data anche l'ora mattutina..). A livello civilistico, voi, restando sempre nell'ambito della contabilitÓ semplificata, tenete altri registri?
    Grazie per il chiarimento

  2. #2
    Enrico Larocca Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    LocalitÓ
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,575

    Predefinito

    La contabiltß semplificata Ŕ un concetto solo fiscale disciplinato dall'art. 18 DPR 600/73.
    FrancescoVir likes this.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno Ŕ artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    fizz Ŕ offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    121

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    La contabiltß semplificata Ŕ un concetto solo fiscale disciplinato dall'art. 18 DPR 600/73.
    Quindi ci˛ implica?

  4. #4
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto Ŕ offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    LocalitÓ
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito ContabilitÓ semplificata: obblighi fiscali vs. obblighi civilistici

    Citazione Originariamente Scritto da fizz Visualizza Messaggio
    Quindi ci˛ implica?
    Che gli adempimenti civilistici restano invariati.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  5. #5
    fizz Ŕ offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    121

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Che gli adempimenti civilistici restano invariati.
    Sý per˛ intendo quindi cosa c'Ŕ di aggiuntivo? Considerando che la registrazione delle fatture e degli altri costi e ricavi,la tenuta del registro cespiti e le variazioni di fine anno quali ratei e risconti,ammortamenti e variazioni di magazzino li considero ancora inclusi tra la normale tenuta delle scritture contabili in semplificata? C'Ŕ altro?

  6. #6
    Enrico Larocca Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    LocalitÓ
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,575

    Predefinito

    Nulla. Per˛ restano aperti alcuni problemi: qual Ŕ il confine tra piccolo imprenditore e l'imprenditore commerciale ? E poi: Ŕ ammesso che una societÓ di persone possa considerare assolti i propri obblighi contabili con la sola contabilitÓ semplificata posto che il 2195 del cod.civ. le considera per definizione imprese commerciali ?

  7. #7
    fizz Ŕ offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    121

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Nulla. Per˛ restano aperti alcuni problemi: qual Ŕ il confine tra piccolo imprenditore e l'imprenditore commerciale ? E poi: Ŕ ammesso che una societÓ di persone possa considerare assolti i propri obblighi contabili con la sola contabilitÓ semplificata posto che il 2195 del cod.civ. le considera per definizione imprese commerciali ?
    Ecco, Ŕ proprio questo il percorso logico che si Ŕ prospettato trattando l'argomento. Se non erro, per˛, se il piccolo imprenditore venisse trattato come l'imprenditore commerciale ai fini civilistici, allora la tenuta della sua contabilitÓ sarebbe quasi pari a quella di un'impresa in contabilitÓ ordinaria... Cosa ne pensate?

  8. #8
    Enrico Larocca Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    LocalitÓ
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,575

    Predefinito

    Esatto. Ma questo Ŕ uno dei temi pi¨ controversi degli ultimi 50 anni. Oggi, per˛, il transito dalla figura di piccolo imprenditore a quella di imprenditore commerciale (fatto assolutamente inapplicabile a qualunque tipo di societÓ commerciale) Ŕ basato sui limiti fiscali che regolano il passaggio dalla contabilitß semplificata alla contabilitß ordinaria.

    Ne consegue che chi Ŕ piccolo imprenditore (solo se ditta individuale) in senso fiscale lo Ŕ anche in termini civilistici.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno Ŕ artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  9. #9
    fizz Ŕ offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    121

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Esatto. Ma questo Ŕ uno dei temi pi¨ controversi degli ultimi 50 anni. Oggi, per˛, il transito dalla figura di piccolo imprenditore a quella di imprenditore commerciale (fatto assolutamente inapplicabile a qualunque tipo di societÓ commerciale) Ŕ basato sui limiti fiscali che regolano il passaggio dalla contabilitß semplificata alla contabilitß ordinaria.

    Ne consegue che chi Ŕ piccolo imprenditore (solo se ditta individuale) in senso fiscale lo Ŕ anche in termini civilistici.
    Questa mi sembra una conclusione sensata. Dunque, un negoziante (commerciante) che eserciti la propria attivitÓ da solo oppure con l'ausilio di pochi dipendenti, pu˛ seguire le regole dettate per la contabilitÓ semplificata a livello fiscale anche applicandole in ambito civilistico? Per˛ un negoziante quale quello del mio esempio non Ŕ esentato dall'iscrizione al registro delle imprese e nemmeno dall'obbligo di tenuta delle scritture contabili... dunque si ricade in un caso dubbio.. Voi come vi comportate?

  10. #10
    Enrico Larocca Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    LocalitÓ
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,575

    Predefinito

    Un commerciante senza dipendenti Ŕ certamente un piccolo imprenditore che pu˛ assolvere ai propri obblighi contabili sia civilistici sia fiscali con la tenuta della contabilitÓ semplificata. Un imprenditore con 1 o 2 dipendenti giÓ ha un livello di organizzazione pi¨ complesso, ma se rispetta i limiti di ricavi previsti dalle norme fiscali resta in contabilitÓ semplificata perchŔ considerato comunque piccolo imprenditore. Per le societÓ commerciali il discorso Ŕ diverso perchŔ civilisticamente parlando sono sempre imprese commerciali.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno Ŕ artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

Discussioni Simili

  1. obblighi fiscali di un associazione
    Di mario62 nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-09-11, 12:00 PM
  2. Obblighi contabili e gestione in proprio contabilitÓ semplificata snc
    Di TERREDORCIA nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 05-01-10, 05:58 PM
  3. obblighi fiscali
    Di alessio72 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-10-08, 09:12 AM
  4. Edicola: obblighi fiscali
    Di brento@mynet.it nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-08-08, 10:19 AM
  5. Obblighi fiscali ASD e P.IVA
    Di Y4n3z nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28-07-08, 07:45 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15