Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21
Like Tree1Likes

Discussione: ammortamento beni strumentali per natura A/10

  1. #1
    c.t. è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,678

    Predefinito ammortamento beni strumentali per natura A/10

    buongiorno,
    una srl di gestione immobiliare ha due beni strumentali per natura (A/10), il cui valore totale è di 500.000.
    mai ammortizzati.
    se volessi ammortizzarli - l'aliquota è del 3% - l'ammortamento sarebbe di 15.000.
    ma così la srl andrebbe in perdita fiscale (!!!), cosa che vorrei decisamente evitarle.
    cosa mi consigliate?

    un ammortamento moolto più basso? tipo la metà del 3%?
    e nel caso, l'ammortamento civilistico - totalmente deducibile - coinciderebbe con quello fiscale oppure dovrei fare variazioni fiscali in diminuzione (con perdita fiscale, appunto)?

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,059

    Predefinito

    Partiamo da un dato tranciante: per i principi contabili l'ammortamento va obbligatoriamente effettuato; non è possibile ometterlo!

    Se si vuole ammortizzare con aliquota più bassa, occorre dare delle motivazioni VALIDE ED INCONTROVERTIBILI che facciano ritenere errata l'applicazione dell'aliquota ordinariamente prevista. Ma nella fattispecie è difficilissimo, quasi impossibile.

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  3. #3
    Roberto72 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    920

    Predefinito

    Se posso aggiungere un particolare, oltre a quanto correttamente indicato da Danilo, è che dal 2014 va tenuto presente che non si può più fare civilisticamente l'ammortamento del terreno su cui insiste il fabbricato (calcolato sul costo del terreno se acquistato a parte e su cui ci si era costruito oppure il 20% se il fabbricato era acquistato già costruito), vedi a tal proposito l'OIC 16 e il documento della FNC di febbraio 2015.
    Fiscalmente non cambierebbe nulla, dato che la parte di ammortamento riferibile al terreno non è deducibile, ma civilisticamente almeno il costo è minore.
    Se avessi contabilizzato in passato l'ammortamento, comprensivo di quello sul terreno, ora avresti potuto stornare il relativo fondo con contropartita una sopravvenienza attiva non imponibile fiscalmente.

  4. #4
    c.t. è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,678

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Partiamo da un dato tranciante: per i principi contabili l'ammortamento va obbligatoriamente effettuato; non è possibile ometterlo!

    Se si vuole ammortizzare con aliquota più bassa, occorre dare delle motivazioni VALIDE ED INCONTROVERTIBILI che facciano ritenere errata l'applicazione dell'aliquota ordinariamente prevista. Ma nella fattispecie è difficilissimo, quasi impossibile.

    ciao
    anche se gli immobili sono stati rivalutati alcuni anni fa (per mezzo di una legge ad hoc)?
    quali potrebbero essere le motivazioni.. valide ed incontrovertibili?
    Ultima modifica di c.t.; 03-06-15 alle 06:08 PM

  5. #5
    c.t. è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,678

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Roberto72 Visualizza Messaggio
    Se posso aggiungere un particolare, oltre a quanto correttamente indicato da Danilo, è che dal 2014 va tenuto presente che non si può più fare civilisticamente l'ammortamento del terreno su cui insiste il fabbricato (calcolato sul costo del terreno se acquistato a parte e su cui ci si era costruito oppure il 20% se il fabbricato era acquistato già costruito), vedi a tal proposito l'OIC 16 e il documento della FNC di febbraio 2015.
    Fiscalmente non cambierebbe nulla, dato che la parte di ammortamento riferibile al terreno non è deducibile, ma civilisticamente almeno il costo è minore.
    Se avessi contabilizzato in passato l'ammortamento, comprensivo di quello sul terreno, ora avresti potuto stornare il relativo fondo con contropartita una sopravvenienza attiva non imponibile fiscalmente.
    il fabbricato non insiste su nessun terreno, è posto al terzo piano di un condominio.
    sì, l'OIC 16 devo vedermelo bene.
    se non dovesse esserci scappatoia si finirebbe con una perdita fiscale... e quindi società di comodo...
    e il prossimo anno dovrei fare la richiesta di disapplicazione, giusto?
    forse mi sono persa qualcosa..?

  6. #6
    Roberto72 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    920

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da c.t. Visualizza Messaggio
    il fabbricato non insiste su nessun terreno, è posto al terzo piano di un condominio.
    sì, l'OIC 16 devo vedermelo bene.
    se non dovesse esserci scappatoia si finirebbe con una perdita fiscale... e quindi società di comodo...
    e il prossimo anno dovrei fare la richiesta di disapplicazione, giusto?
    forse mi sono persa qualcosa..?
    Indipendentemente dal fatto che sia al piano terra o all'attico, dal 2006 si deve tenere conto che una parte dell'ammortamento si considera effettuato sul terreno.
    La percentuale forfetaria, salvo redazione di apposita perizia, è il 20% o il 30% a seconda della tipologia dell'immobile.

    Quindi, in precedenza, se l'immobile era iscritto per 500.000, l'ammortamento annuale era pari a 15.000 di cui 3.000 non deducibili fiscalmente (ires e irap).
    Dal 2014 invece l'ammortamento sulla parte considerata "terreno" non va proprio fatto, quindi andrebbe suddiviso l'immobile nel libro cespiti in "immobile" 400.000 e "terreno su cui insiste l'immobile" 100.000. L'ammortamento lo si fa solo su 400.000.

    Se l'ammortamento fosse stato fatto per 10 anni, ci sarebbe un fondo pari a 150.000, di cui 120.000 riferito all'immobile e 30.000 riferito al terreno.
    Nel bilancio 2014 andrebbe quindi anche corretto "l'errore" compiuto in precedenza, provvedendo a stornare il fondo riferito all'immobile mettendo come contropartita una sopravvenienza non imponibile di 30.000.

  7. #7
    c.t. è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,678

    Predefinito

    Gli immobili sono stati acquistati meno di 10 anni fa ma nel 2009 sono stati rivalutati.

    Ad oggi dovrei, correggimi se sbaglio, ammortizzare civilisticamente al 3% 400.000.
    Magari anche fare una scrittura di rettifica del tipo:
    Sopravv pass a fondo amm. Immobili
    Per quanto?
    Sempre non deducibile ne imponibile?
    Secondo te dovrei anche mandare una dichiarazione integrativa?

    Leggo,da una informativa fiscale della seac, che ex art 102 2º co. il costo di acquisto da assumere per la determinazione dell'ammortamento è il costo storico...quindi non il valore rivalutato.
    Mi confermi?

  8. #8
    c.t. è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,678

    Predefinito

    Quindi ammortamento civilistico al 3% su valore rivalutato e ammortamento fiscale al 3% sul valore storico quindi senza rivalutazione. È corretto?

  9. #9
    c.t. è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,678

    Predefinito

    E da quanto ho capito inoltre se fabbricato e terreno su cui insiste il primo non è stato distinto, si valorizza come 20% del costo complessivo nell'anno di acquisto. Attendo lumi..

  10. #10
    Roberto72 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    920

    Predefinito

    Vado a memoria (quindi da verificare): per la quota terreno ci si dovrebbe basare sull'iniziale valore di acquisto, a meno che nella di rivalutazione non si individui a parte il valore del terreno diverso da quello storico.
    Oggi (bilancio 31/12/2014) devi ammortizzare civilisticamente solo la quota riferita al fabbricato, quella riferita al terreno non va ammortizzata.

    La scrittura di rettifica (ma tu non hai ammortizzato il fabbricato, quindi non hai nulla da rettificare) sarebbe stata:
    D: f.do amm.to (riferito al terreno)
    A: sopravvenienza attiva non imponibile

    Più che la dichiarazione integrativa, dovresti correggere i bilanci precedenti od integrare quello attuale con la rilevazione dell'ammortamento non fatto in precedenza, secondo me.

    L'ammortamento civile e fiscale nel 2014 coincidono.
    Prima l'ammortamento civile teneva conto della quota riferita al terreno, mentre fiscalmente si imputava solo la quota riferita al fabbricato (con una variazione in aumento).

Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Beni in natura e minimi
    Di P.GRANDINETTI nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-11-12, 11:34 PM
  2. Atto affitto ramo azienda ammortamento beni strumentali
    Di BRICIOLA nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-05-12, 08:40 PM
  3. Perizia conferimento beni in natura srl
    Di Maverik83 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-09-11, 09:40 AM
  4. l'ammortamento dei beni strumentali è una possibilità o un obbligo?
    Di martino954 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-06-10, 05:45 PM
  5. contratti affitto fabbricati strumentali per natura
    Di bea69 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-11-08, 06:46 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15