Risultati da 1 a 8 di 8
Like Tree2Likes
  • 1 Post By danilo sciuto
  • 1 Post By frivabella@gmail.com

Discussione: Sanzione per dichiarazione integrativa a sfavore (UNICO2015)

  1. #1
    nuragico è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    101

    Predefinito Sanzione per dichiarazione integrativa a sfavore (UNICO2015)

    Buongiorno a tutti,

    il caso è questo: integrativa a sfavore; causa: redditi di competenza del 2014 fatturati nel 2015 non inseriti in dichiarazione.

    Mi confermate che per presentare la dichiarazione occorre un versamento preventivo della sanzione pari ad euro 32 (la sanzione prevista per l’ipotesi di irregolare dichiarazione ridotta ad 1/8), oltre, ovviamente, al successivo versamento con ravvedimento delle maggiori imposte o minor credito.

    E' corretto?

    Grazie!

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,089

    Predefinito Sanzione per dichiarazione integrativa a sfavore (UNICO2015)

    Sanzione 31 euro. Il resto tutto ok.
    nuragico likes this.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  3. #3
    nuragico è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    101

    Predefinito integrativa per i soci di SNC

    Ritorno sull'argomento

    Resta fermo il fatto che se la dichiarazione originaria è in perdita e l'integrativa indica una minor perdita si tratta sempre di una dichiarazione infedele e va versata la sanzione di cui sopra.

    Ma nel caso in cui la dichiarazione sia di una SNC, e vadano inviate le integrative dei soci, la sanzione va versata anche per questi ultimi?
    Io propenderei per il non versarla, perché è la società che ha generato la dichiarazione infedele, non i soci.

    Grazie!

  4. #4
    frivabella@gmail.com è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    10

    Predefinito sanzioni da ravvedimento

    dichiarazione integrativa a sfavore con emersione di imposte = infedele dichiarazione ex art.1 co.2 DGls 471/97
    dichiarazione integrativa a sfavore senza debito d'imposta = dichiarazione inesatta ex art. 8 co.1 DGls 471/97

    infedele dichiarazione redditi sanzione base = 100% imposta evasa
    infedele dichiarazione errori e omissioni rilevabili in sede di liquidazione e di controllo formale (36 bis/ter dpr 600/73)= 30% imposta
    inesatta dichiarazione sanzione base = 258,00 euro

    ferma restando l'applicazione dell'art. 13 DGls 472/97 ovvero ravvedimento operoso con sanzione da rimodulare in base al momento in cui ci si ravvede.

    Le sanzioni operano a seconda del caso specifico e non si sovrappongono o duplicano.
    Ad esempio sé è infedele non si versano "preventivamente" i 32,00 euro (non sono una sorta di ticket per l'invio telematico) ma si versa la sanzione in base alle nuove imposte emerse dalla nuova dichiarazione.
    Se si presenta una dichiarazione integrativa a sfavore è evidente che si conoscono già gli importi da versare e quindi le relative sanzioni; se si decidesse non effettuare contestualmente i versamenti una volta presentata la dichiarazione integrativa è evidente che si subirà una sanzione piena del 100% o 30% dall'Ade a seconda dell'errore in essa contenuto.
    Se invece, è solo inesatta senza emersione di imposte allora è corretto versare la sanzione fissa prevista.

    Altro discorso è il ravvedimento di omessi/carenti versamenti di dichiarazioni regolarmente presentate.
    Salvo errori o omissioni così dovrebbe essere.

    Un saluto, Flavio

  5. #5
    nuragico è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Non so se sono io che non ho capito, ma non trovo la risposta alla mia domanda: devono versare la sanzione fissa anche i soci di snc o solo la società?

    Grazie dell'intervento comunque! :-)

  6. #6
    frivabella@gmail.com è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nuragico Visualizza Messaggio
    Non so se sono io che non ho capito, ma non trovo la risposta alla mia domanda: devono versare la sanzione fissa anche i soci di snc o solo la società?

    Grazie dell'intervento comunque! :-)
    Premesso che ogni situazione può essere un caso a sé, bisogna valutare ciascuna azione intrapresa. Se ad esempio fosse l'Ade ad accertare l'errore dichiarativo quale sanzione applicherebbe ? Il contribuente deve fare la stessa cosa applicando però i benefici del ravvedimento operoso.

    Quindi credo che non dipenda se l'errore sia stato commesso dalla società o dal socio o da tutti e due. Ogni dichiarazione infedele o inesatta una volta ripresentata soggiace alla rispettiva sanzione.

    L'infedele, quindi con nuove imposte a debito sconterebbe la sanzione base del 100% o 30% se l'errore non è sul reddito ma ad esempio sugli oneri deducibili, per ciascun modello dichiarativo ripresentato in correzione di quello originario.
    L'inesatta, quindi senza variazione di imposte a debito, solo quella fissa, per ciascun modello ripresentato in correzione di quello originario.

    Occorre poi non confondere il ravvedimento operoso per le dichiarazioni integrative da quello sugli omessi/carenti versamenti. Non credo proprio che si possa sanare una dichiarazione integrativa a sfavore con nuovi importi a debito attraverso il versamento della sanzione fissa e poi sanare i carenti versamenti d'imposta che ne scaturiti con il classico ravvedimento sugli omessi versamenti.
    Un saluto, Flavio

  7. #7
    nuragico è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da frivabella@gmail.com Visualizza Messaggio
    Premesso che ogni situazione può essere un caso a sé, bisogna valutare ciascuna azione intrapresa. Se ad esempio fosse l'Ade ad accertare l'errore dichiarativo quale sanzione applicherebbe ? Il contribuente deve fare la stessa cosa applicando però i benefici del ravvedimento operoso.

    Quindi credo che non dipenda se l'errore sia stato commesso dalla società o dal socio o da tutti e due. Ogni dichiarazione infedele o inesatta una volta ripresentata soggiace alla rispettiva sanzione.

    L'infedele, quindi con nuove imposte a debito sconterebbe la sanzione base del 100% o 30% se l'errore non è sul reddito ma ad esempio sugli oneri deducibili, per ciascun modello dichiarativo ripresentato in correzione di quello originario.
    L'inesatta, quindi senza variazione di imposte a debito, solo quella fissa, per ciascun modello ripresentato in correzione di quello originario.

    Occorre poi non confondere il ravvedimento operoso per le dichiarazioni integrative da quello sugli omessi/carenti versamenti. Non credo proprio che si possa sanare una dichiarazione integrativa a sfavore con nuovi importi a debito attraverso il versamento della sanzione fissa e poi sanare i carenti versamenti d'imposta che ne scaturiti con il classico ravvedimento sugli omessi versamenti.
    Un saluto, Flavio
    Flavio, nessuno ha mai detto che si sta confondendo la sanzione per le imposte dovute con quella da infedele dichiarazione. Il discorso è chiaro. Qui il mio dubbio era sulla seconda, ossia da infedele dichiarazione. In questo caso non sono dovute imposte perché in perdita, come ho scritto e avrai letto. Il mio dubbio è che comunque l'infedeltà l'ha commessa la società, il socio riporta quando emerge dalla dichiarazione della società, per questo penso non vada pagata la sanzione.

    Saluti

  8. #8
    frivabella@gmail.com è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    10

    Predefinito

    Va bene, stringendo sull'argomento resto dell'idea che ogni modello ripresentato, per qualsiasi motivo, resta pur sempre un'azione individuale e se rileva irregolarità resta sanzionata. Se il socio non presentasse la dichiarazione integrativa cosa farebbe l'Ufficio? Probabilmente un accertamento parziale con l'applicazione delle sanzioni o come già succede una comunicazione dalla Direzione Centrale Accertamento con la quale si evidenziano le anomalie, con l'invito ad adempiere per la loro rimozione con l'utilizzo del ravvedimento operoso (entro 90gg. dal ricevimento) "evitando di essere sottoposto al relativo controllo".
    Infine nel caso specifico se si trattasse solo di sanzione fissa (euro 258,00) per inesattezze senza imposte può anche succedere che l'Ufficio si dimentichi ?

    Flavio
    nuragico likes this.

Discussioni Simili

  1. integrativa a favore o integrativa a sfavore?
    Di chris nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 16-07-17, 07:44 PM
  2. Dichiarazione IVA integrativa che ridetermina liquidazioni trimestrali a sfavore
    Di dott.mamo nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-01-15, 03:01 PM
  3. sanzione integrativa a sfavore
    Di LUCIAFAMIGLIETTI nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-09-10, 08:05 PM
  4. Sanzione dichiarazione integrativa.
    Di AlessandroV. nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 30-10-08, 08:02 AM
  5. Dichiarazione Integrativa E Sanzione
    Di maury78 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 20-09-07, 10:09 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15