Risultati da 1 a 5 di 5
Like Tree3Likes
  • 1 Post By shailendra
  • 1 Post By J.L.P.
  • 1 Post By Sbagliamotutti

Discussione: fatture pervenute in ritardo.

  1. #1
    linostanzione Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    378

    Predefinito fatture pervenute in ritardo.

    Buongiorno
    Ieri sera un cliente mi ha consegnato diverse fatture di acquisto e emesse datate 2016.
    Ho giÓ trasmesso la denuncia IVA 2017 il 28 maggio 2017 ( gg.90 dalla scadenza naturale).
    Ora mi ritrovo con queste fatture del 2016 per cui chiedo un consiglio su come comportarmi.
    Avrei pensato di registrarle tutte nel 2017 facendomi firmare dal cliente una dichiarazione con la quale dichiara
    di avermele consegnate in data 30/05/17.
    Si consideri anche il fatto che se le fatture emesse fossero state registrate nel 2016 il cliente sarebbe passato in contabilitÓ ordinaria nel 2017.
    Si chiedono lumi in merito.
    Grazie

  2. #2
    La matta Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    LocalitÓ
    Imperia
    Messaggi
    3,311

    Predefinito

    La dichiarazione iva presentata con ritardo entro 90 giorni dovrebbe comunque essere valida, e perci˛ emendabile. Un passaggio in contabilitÓ ordinaria mi sembra cosa troppo grossa da ignorare... La mancata tenuta della contabilitÓ ha conseguenze troppo pesanti. Considerato che, se le fatture emesse in questione sono verso soggetti passivi iva, costoro avranno fatto lo spesometro indicandole, si rischia anche di essere sgamati facilmente. Ma sentiamo anche il parere di qualcuno pi¨ qualificato di me
    Sayonara aoki hibi yo!
    Sar˛ pure un Senior Member, ma seppur con tanti anni di anzianitÓ, sono solo un'impiegata: quello che dico Ŕ da prendersi con le molle e ben pi¨ di un grano di sale. Sempre!

  3. #3
    shailendra Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    LocalitÓ
    Bergamo
    Messaggi
    3,388

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da linostanzione Visualizza Messaggio
    Buongiorno
    Ieri sera un cliente mi ha consegnato diverse fatture di acquisto e emesse datate 2016.
    Ho giÓ trasmesso la denuncia IVA 2017 il 28 maggio 2017 ( gg.90 dalla scadenza naturale).
    Ora mi ritrovo con queste fatture del 2016 per cui chiedo un consiglio su come comportarmi.
    Avrei pensato di registrarle tutte nel 2017 facendomi firmare dal cliente una dichiarazione con la quale dichiara
    di avermele consegnate in data 30/05/17.
    Si consideri anche il fatto che se le fatture emesse fossero state registrate nel 2016 il cliente sarebbe passato in contabilitÓ ordinaria nel 2017.
    Si chiedono lumi in merito.
    Grazie
    Il cliente deve passare comunque in ordinaria, visto che le fatture 2016 sono comunque di competenza del 2016
    La matta likes this.
    "Come spieghereste a un bambino che cos'Ŕ la felicitÓ?" "Non glielo spiegherei. Gli darei un pallone per farlo giocare" D. Solle

  4. #4
    J.L.P. Ŕ offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2012
    LocalitÓ
    Treviso
    Messaggi
    49

    Predefinito

    Io sono del parere che i clienti devono svegliarsi, e chi non si sveglia paga.
    Detto ci˛, per essere regolari bisognerebbe:
    1. Riaprire la contabilitÓ e registrare almeno le fatture attive (e giÓ che ci siamo anche quelle passive, tanto bisogna cmq rifare gli adempimenti);
    2. fare integrativa della Dich. Iva e pagare l'eventuale differenza a debito con ravvedimento;
    3. rifare spesometro 2016;
    oppure
    un'alternativa meno ortodossa sarebbe quella di registrare le FT attive come fatture da emettere al 31.12.16 e quelle passive come FT da ricevere. L'unica cosa Ŕ che le FT attive devono avere data 2017 e non 2016. Cosý basta riaprire solo la contabilitÓ generale e non l'IVA. Quindi, spesometro e Dich. Iva sono a posto poichŔ l'obbligo di registrazione Ŕ nel 2017.
    Personalmente consiglio la prima soluzione (la seconda Ŕ una "sistemazione" che non mi sento di consigliare) anche per responsabilizzare il cliente che si troverÓ a dover pagare 2 doppi adempimenti. Magari in futuro starÓ pi¨ attento. E poi c'Ŕ da considerare che il destinatario delle FT attive le avrÓ correttamente registrate nel 2016 (almeno se gli sono state consegnate) e quindi il suo spesometro/Dich. Iva ne terranno conto.
    In ogni caso il passaggio ad ordinaria Ŕ (come correttamente rilevato) d'obbligo se si supera il volume di affari indicato dalla norma.
    Buona giornata.
    La matta likes this.

  5. #5
    Data Registrazione
    Jan 2017
    Messaggi
    100

    Predefinito

    Se fossero solo fatture passive la soluzione delle fatture da ricevere sarebbe consona... ma per le fatture attive non c'Ŕ trippa per gatti: bisogna aprire la contabilitÓ, registrarle e rimandare IVA e spesometro...

    Per il resto concordo che il passaggio alla contabilitÓ ordinaria, si deve fare.
    La matta likes this.

Discussioni Simili

  1. fatture pervenute oltre il 60 giorni dalla data emissione
    Di URBIS ET ORBIS nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 03-04-17, 09:07 AM
  2. fatture 2014 pervenute dopo invio comunicazione dati iva
    Di URBIS ET ORBIS nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11-03-15, 01:29 PM
  3. Fatture non pervenute
    Di non_ci_capisco nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23-11-11, 05:36 PM
  4. fatture acquisto dicembre pervenute a febbraio
    Di studiocontabileab nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-02-10, 11:05 AM
  5. fatture da ricevere mai pervenute
    Di alefranco nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-12-08, 08:22 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15