Egregi colleghi,
gradirei Vostre opinioni in merito ai diritti d'autore:
una societā di editoria acquista da soggetti (privati e non) UE ed Extra UE diritti d'autore per 8 o 10 anni.
Li acquista in 2 modalitā:
- Importo fisso alla stipula del contratto (pagato poi a rate fisse mensili);
- Importo fisso + importi mensili in base alle vendite;
- Importo mensile variabile in base alle vendite.
Ora le considerazioni:
per il caso 1, benchč il pagamento sia rateale, considerarerei queste rate mensili come beni immateriali (benchč la normativa fiscale parli di "una tantum") e quindi ammortizzabili in base alle annualitā del contratto;
per il caso 2, beni immateriali solo l'importo fisso iniziale (per l'una tantum normativo) con ammortamento in base agli anni del contratto e le rate mensili variabili come costo dell'esercizio;
per il caso 3, tutte le rate mensili variabili le considero come costo dell'esercizio.

Secondo voi č una giusta interpretazione?

Grazie