Salve,

premetto che questa è la mia posizione attuale:
- sono iscritto all'Albo dei Revisori Legali ( da 4 anni)
- non pratico professione (per diversi motivi) di dottore Commercialista e nemmeno sono iscritto all' Albo di competenza Territoriale dei Dottori Commercialista (pur essendo abilitato alla professione).
- non ho partita Iva ( ho precedentemente lavorato in Azienda privata e corsi Formazione ma sempre sotto contratto di collaborazione eo altr tipologia contratti.
Adesso, sto inviando la mia candidatura per partecipare a diversi "processi di selezione" riferenti Avvisi Pubblici di Enti Comunali col fine di ricoprire il ruolo di Revisore Unico ( solo chiaramente Comuni sotto i 5.000 abitanti, altrimenti non avrei requisiti)
Vi chiedo:
- qualora dovessi essere scelto (sorteggiato...) da uno o piu di questi Enti, come comportarmi : a) dovrei per forza aprire partita iva o soprattutto se fosse unico incarico potrei "prestazione occasionale" o altro ancora? b) potrei aprire partita iva come Revisore e non Commercialista? ( leggo vi sia questa possibilita, ma se cosi fosse quale ente Previdenziale iscrivermi? Inps sez separata? ) c) devo per forza aprire partita iva Dottori commercialisti e quindi iscrivermi Albo ? d) potrei partita iva "consulenza verso imprese eo privati ect ect..." ( che risulta in Codice Ateco ect)
Vi ringrazio davvero tantissimo per tutte le risposte (o anche suggerimenti o vostre considerazioni) e sopratttutto consigli che mi fornirete.
Grazie in anticipo