Risultati da 1 a 8 di 8
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Enrico Larocca

Discussione: Credito imposta per Ricerca & Sviluppo

  1. #1
    Valentino70 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    58

    Predefinito Credito imposta per Ricerca & Sviluppo

    Vorrei conferma di prassi operativa rispetto a credito su Ricerca e sviluppo anno 2018:

    1) la società XXY non inserito in bilancio 2018 il credito per R&S anno 2018 (non avendo quindi provveduto alle scritture contabili necessarie) non essendo sorte con "certezza" il diritto alla sua fruizione entro la data di presentazione del bilancio
    2) a settembre del 2019 si concretizza la certezza del credito per anno 2018
    3) nello stesso mese di settembre si procede alla contabilizzazione come contributo c/esercizio (voce A5 altri ricavi e proventi) con la scrittura : Credito per R&S anno 2018 a Contributi c/esercizio
    3) nella dichiarazione dei redditi 2019 (anno 2018) in presentazione entro il 30.11.19 si evidenzia il credito in quadro RU
    4) Da questo momento si comincia a compensare tramite F24 con apposito codice tributo facendo diminuire il credito nelle attività
    5) Il credito residuo al 31.12.19 e la sua piena contropartita economica saranno iscritti al bilancio 31.12.2019
    6) la contropartita economica sarà sterilizzata in dichiarazione dei redditi 2020 (anno 2019) non essendo fiscalmente rilevante, con apposita variazione in diminuzione.

    Grazie mille

  2. #2
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,588

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Valentino70 Visualizza Messaggio
    Vorrei conferma di prassi operativa rispetto a credito su Ricerca e sviluppo anno 2018:

    1) la società XXY non inserito in bilancio 2018 il credito per R&S anno 2018 (non avendo quindi provveduto alle scritture contabili necessarie) non essendo sorte con "certezza" il diritto alla sua fruizione entro la data di presentazione del bilancio
    2) a settembre del 2019 si concretizza la certezza del credito per anno 2018
    3) nello stesso mese di settembre si procede alla contabilizzazione come contributo c/esercizio (voce A5 altri ricavi e proventi) con la scrittura : Credito per R&S anno 2018 a Contributi c/esercizio
    3) nella dichiarazione dei redditi 2019 (anno 2018) in presentazione entro il 30.11.19 si evidenzia il credito in quadro RU
    4) Da questo momento si comincia a compensare tramite F24 con apposito codice tributo facendo diminuire il credito nelle attività
    5) Il credito residuo al 31.12.19 e la sua piena contropartita economica saranno iscritti al bilancio 31.12.2019
    6) la contropartita economica sarà sterilizzata in dichiarazione dei redditi 2020 (anno 2019) non essendo fiscalmente rilevante, con apposita variazione in diminuzione.

    Grazie mille
    Se il credito d'imposta è sorto per le spese di investimento in R&S sostenute nel 2018, dato che si tratta di un contributo in conto esercizio, lo stesso andava contabilizzato già nel bilancio d'esercizio chiuso al 31/12/2018. Per il resto credo che la procedura risulta corretta.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    L'avatar di roby
    roby è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Rimini, Italy
    Messaggi
    2,186

    Predefinito

    Sull'argomento tante informazioni in questo approfondimento:
    Credito ricerca e sviluppo: indicazione in dichiarazione dei redditi
    https://www.commercialistatelematico...e-redditi.html
    e
    Credito ricerca e sviluppo - Aspetti operativi
    https://www.commercialistatelematico...-sviluppo.html

  4. #4
    Valentino70 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    58

    Predefinito

    La circolare 13E/2017 dice espressamente : Qualora si sia ritenuto prudenzialmente di non indicare il credito di imposta nel bilancio di esercizio 2015*, il provento non rilevato nel conto economico, quale contropartita del credito di imposta, costituirà un componente positivo nell’esercizio successivo nel presupposto che la rilevazione avvenga nel rispetto di corretti principi contabili..... e ancora " la disciplina agevolativa non subordina il diritto alla spettanza del credito di imposta, né la sua concreta fruizione, alla rilevazione in bilancio del relativo provento.”

  5. #5
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,588

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Valentino70 Visualizza Messaggio
    La circolare 13E/2017 dice espressamente : Qualora si sia ritenuto prudenzialmente di non indicare il credito di imposta nel bilancio di esercizio 2015*, il provento non rilevato nel conto economico, quale contropartita del credito di imposta, costituirà un componente positivo nell’esercizio successivo nel presupposto che la rilevazione avvenga nel rispetto di corretti principi contabili..... e ancora " la disciplina agevolativa non subordina il diritto alla spettanza del credito di imposta, né la sua concreta fruizione, alla rilevazione in bilancio del relativo provento.”
    La mancata rilevazione di un ricavo (anzi di una rettifica ai costi che hanno concorso alla formazione del credito per R&S) è bilancisticamente parlando preoccupante di per se, specie se ancorata a non meglio precisate condizioni che consentono in ossequio ai principi contabili una rilevazione rinviata di quel ricavo parametrato a costi già sostenuti (perchè altrimenti il credito non si potrebbe materialmente formare per mancanza di base di calcolo) con la possibilità di violare apertamente il principio di correlazione costi-ricavi.

    La circolare lo consente, forse per la irrilevanza tributaria del provento, ma a me restano forti dubbi sulle conseguenze contabili che ne derivano dalla mancata annotazione di ricavi che si correlano a costi sostenuti e che sono perfettamente calcolabili e appostabili nel 2018.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  6. #6
    Valentino70 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    58

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    La mancata rilevazione di un ricavo (anzi di una rettifica ai costi che hanno concorso alla formazione del credito per R&S) è bilancisticamente parlando preoccupante di per se, specie se ancorata a non meglio precisate condizioni che consentono in ossequio ai principi contabili una rilevazione rinviata di quel ricavo parametrato a costi già sostenuti (perchè altrimenti il credito non si potrebbe materialmente formare per mancanza di base di calcolo) con la possibilità di violare apertamente il principio di correlazione costi-ricavi.

    La circolare lo consente, forse per la irrilevanza tributaria del provento, ma a me restano forti dubbi sulle conseguenze contabili che ne derivano dalla mancata annotazione di ricavi che si correlano a costi sostenuti e che sono perfettamente calcolabili e appostabili nel 2018.
    In linea di principio sono concorde con te , ma la Circolare al riguardo mi pare chiarissima

  7. #7
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,588

    Predefinito

    [QUOTE=Valentino70;343401]In linea di principio sono concorde con te , ma la Circolare al riguardo mi pare chiarissima[/QUOTE

    Mi dispiace ma non condivido sulla qualità espositiva della circolare e credo di aver spiegato bene la mia posizione. La circolare non spiega affatto in quali situazioni concrete posso rinviare l’annotazione (dovuta) dei ricavi, se non un generico accenno alle condizioni generali di rimandabilità dell’annotazione previsti dai principi contabili. Ma nel caso specifico se hai sostenuto i costi agevolabili nel 2018, li hai contabilizzati per competenza e hai la base di calcolo dell’agevolazione, quali sono le condizioni di incertezza che autorizzerebbero il differimento dell’annotazione dei ricavi per contributo in conto esercizio?
    Bomber likes this.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  8. #8
    Valentino70 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    58

    Predefinito

    Ti ringrazio per la precisazione e capisco la tua interpretazione ma di fatto la circolare con il passaggio " la disciplina agevolativa non subordina il diritto alla spettanza del credito di imposta, né la sua concreta fruizione, alla rilevazione in bilancio del relativo provento ” prevede la fruizione del credito anche senza la rilevazione contabile (cosa che comunque intendo fare nell'anno 2019)
    L'Agenzia pone accento su annotazione in quadro RU di dichiarazione dei redditi che si può effettuare anche dopo la prima dichiarazione tramite una integrativa

Discussioni Simili

  1. Credito d'imposta per ricerca e sviluppo
    Di giginiello nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 10-05-19, 04:08 PM
  2. Cessione credito d'imposta per ricerca e sviluppo
    Di giginiello nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16-04-19, 09:22 AM
  3. Credito d'imposta ricerca e sviluppo
    Di gianluca73 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-07-10, 04:50 PM
  4. credito di imposta per le spese di ricerca e sviluppo
    Di iarone nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-02-09, 10:17 AM
  5. credito imposta ricerca e sviluppo
    Di paolo79 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-10-08, 10:47 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15