Buongiorno a tutti,
sono titolare di una ditta individuale artigiana (62.01.00) in regime forfettario.
Per il progetto di uno dei miei clienti, ci saranno da fare diverse trasferte per riunioni presso le sedi degli altri soggetti interessati. Nel contratto è specificato che le spese documentate analiticamente saranno rimborsate a piè di lista, oltre al rimborso km nel caso di utilizzo di auto propria.
Da quello che ho capito:

- il rimborso chilometrico andrà a fare reddito imponibile, essendo un rimborso forfettario;

- per tutte le altre spese analitiche (in particolare le spese per trasporti/vitto/alloggio, che sono quelle più corpose), posso far emettere fattura a nome del cliente, anticipandole io e poi riaddebitandole in fattura senza IVA e con la dicitura ex art.15 dpr 633/72; in questo modo non andranno a sommarsi al reddito imponibile.

E' corretto fare così? Anche per le spese trasporti/vitto/alloggio?

Grazie.