Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Utile snc non prelevato = debiti verso soci in bilancio

  1. #1
    DANIELA13 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    3

    Predefinito Utile snc non prelevato = debiti verso soci in bilancio

    Buongiorno a tutti e grazie in anticipo,
    In un' informativa di euroconference del 20/12/ 2016, viene indicata la corretta rilevazione contabile dell'utile di una snc (non prelevato) da imputare al conto debiti verso soci in virtù del diritto soggettivo sorto per approvazione del rendiconto.
    Avendo sempre rilevato utile anno xxxx a utili esercizi precedenti (ed eventualmente stornato con prelievi quando c'erano) non capisco l'accensione del debito per utili non prelevati, in che situazione specifica viene posta tale scrittura e quale sarebbe l'utilità.
    Grazie per chi può darmi la risoluzione del dubbio.

  2. #2
    zallaaa12 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    682

    Predefinito Utile snc non prelevato = debiti verso soci in bilancio

    Se rilevi il debito é perché il socio vuole prelevare ma non lo ha ancora fatto. Altrimenti potrebbe sembrare che il socio rinunci per patrimonializzare l'impresa

    Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
    Le mie risposte sono date nel tempo libero e non costituiscono in alcun modo consulenza di alcun tipo. Il contenuto deve sempre essere valutato criticamente da chiunque voglia farne qualsiasi tipo di uso.

  3. #3
    DANIELA13 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    3

    Predefinito

    Ok, grazie mille.

  4. #4
    LONGBOARD è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    344

    Predefinito

    Non penso che il lasciare gli utili nella voce utili anni precedenti ne pregiudichi la possibilità di effettuarne la distribuzione ai soci quando gli stessi ne esprimano la volontà, specialmente nel caso di bilancio di una società di persone.

  5. #5
    zallaaa12 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    682

    Predefinito Utile snc non prelevato = debiti verso soci in bilancio

    No, ma nel caso l'idea sia già di prelevarli é più chiaro per gli utilizzatori del bilancio.

    Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
    Le mie risposte sono date nel tempo libero e non costituiscono in alcun modo consulenza di alcun tipo. Il contenuto deve sempre essere valutato criticamente da chiunque voglia farne qualsiasi tipo di uso.

  6. #6
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,934

    Predefinito

    In una tipologia di società dove la formalizzazione della volontà sociale non trova posto spesso in documenti specifici (manca l’obbligo di un verbale assembleare di ripartizione degli utili previsto per le Società di capitali) la rilevazione degli utili in tutto o in parte non prelevati in riserve è del tutto naturale e per certi versi più opportuna della iscrizione di debiti verso i soci per utili da distribuire, specie in quelle società in contabilità ordinaria che posso presentare in banca bilanci con un grado di capitalizzazione migliore. L’insorgenza del debito è in queste società spesso è del tutto mancante poiché la rilevazione del prelievo a valere sugli utili pregressi vede direttamente coinvolte le riserve di utili precedenti poste in contropartita contabile della movimentazione bancaria. Nè si può parlare di debito sorto per effetto della trasparenza perché anche per questo versante l’attribuzione al socio avviene a prescindere da pagamento o dal sorgere di un debito da regolare verso il socio. La norma sulla trasparenza tributaria assegna al socio una quota del reddito fiscale della società di persone, indipendentemente dal pagamento degli utili e questo contrariamente da quanto sopra sostenuto non crea alcun debito; anzi fino a quando detti utili restano nella disponibilità della società restano quote del netto della società.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  7. #7
    DANIELA13 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    In una tipologia di società dove la formalizzazione della volontà sociale non trova posto spesso in documenti specifici (manca l’obbligo di un verbale assembleare di ripartizione degli utili previsto per le Società di capitali) la rilevazione degli utili in tutto o in parte non prelevati in riserve è del tutto naturale e per certi versi più opportuna della iscrizione di debiti verso i soci per utili da distribuire, specie in quelle società in contabilità ordinaria che posso presentare in banca bilanci con un grado di capitalizzazione migliore. L’insorgenza del debito è in queste società spesso è del tutto mancante poiché la rilevazione del prelievo a valere sugli utili pregressi vede direttamente coinvolte le riserve di utili precedenti poste in contropartita contabile della movimentazione bancaria. Nè si può parlare di debito sorto per effetto della trasparenza perché anche per questo versante l’attribuzione al socio avviene a prescindere da pagamento o dal sorgere di un debito da regolare verso il socio. La norma sulla trasparenza tributaria assegna al socio una quota del reddito fiscale della società di persone, indipendentemente dal pagamento degli utili e questo contrariamente da quanto sopra sostenuto non crea alcun debito; anzi fino a quando detti utili restano nella disponibilità della società restano quote del netto della società.
    Grazie Enrico, questa linea l'ho sempre adottata e supportata anche da altri bilanci visti nel tempo, i quali riportavano sempre la voce utili esercizi precedenti e mai debiti verso soci, utilizzato nel caso solo per i finanziamenti. Il dubbio è sorto leggendo un bilancio arrivato da una snc che evidenziava il conto debito e nessun accantonamento. Cercando in rete ho trovato l'informativa di Euroconference che mi ha spiazzato e dalla quale ho iniziato a chiedere e la risposta sempre uguale ( utili esercizi precedenti mai debiti)...non contenta ho formalizzato la mia domanda in questo forum ( molto ricco di informazioni e risposte sempre esaustive) con la speranza di avere una sorta di certezza nel comportamento sempre adottato. La tua risposta mi rasserena e ti ringrazio infinitamente .
    Buon lavoro
    Daniela

  8. #8
    zallaaa12 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    682

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    In una tipologia di società dove la formalizzazione della volontà sociale non trova posto spesso in documenti specifici (manca l’obbligo di un verbale assembleare di ripartizione degli utili previsto per le Società di capitali) la rilevazione degli utili in tutto o in parte non prelevati in riserve è del tutto naturale e per certi versi più opportuna della iscrizione di debiti verso i soci per utili da distribuire, specie in quelle società in contabilità ordinaria che posso presentare in banca bilanci con un grado di capitalizzazione migliore. L’insorgenza del debito è in queste società spesso è del tutto mancante poiché la rilevazione del prelievo a valere sugli utili pregressi vede direttamente coinvolte le riserve di utili precedenti poste in contropartita contabile della movimentazione bancaria. Nè si può parlare di debito sorto per effetto della trasparenza perché anche per questo versante l’attribuzione al socio avviene a prescindere da pagamento o dal sorgere di un debito da regolare verso il socio. La norma sulla trasparenza tributaria assegna al socio una quota del reddito fiscale della società di persone, indipendentemente dal pagamento degli utili e questo contrariamente da quanto sopra sostenuto non crea alcun debito; anzi fino a quando detti utili restano nella disponibilità della società restano quote del netto della società.
    A parer mio, per quanto non sia prevista una delibera formale per la distribuzione degli utili, è innegabile che una decisione venga presa ad un certo punto dal singolo socio o dai soci di comune accordo. Di conseguenza, mi sembra corretto rilevare gli utili per i quali si è deciso per la distribuzione da quelli riportati, se non altro al fine di evidenziare correttamente il patrimonio su cui i creditori possono preventivamente rivalersi.
    Detto questo, al di là di una diverse esposizione/informativa, all'atto pratico non ci sono differenze.
    Le mie risposte sono date nel tempo libero e non costituiscono in alcun modo consulenza di alcun tipo. Il contenuto deve sempre essere valutato criticamente da chiunque voglia farne qualsiasi tipo di uso.

Discussioni Simili

  1. Rischi società inattiva liquidata su debiti verso ADE e CCIA
    Di pernotron nel forum Diritto Societario
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-04-15, 08:20 AM
  2. Come aumentare l'utile in bilancio
    Di francescods nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 16-01-15, 12:02 PM
  3. Riparto utile soci
    Di mauri77 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-04-11, 06:28 PM
  4. Debiti verso erario
    Di ZLATAN72 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-11-10, 01:05 PM
  5. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-02-10, 10:32 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15