Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Voci A.2. e A.3. CE, dubbio amletico

  1. #1
    OverTheReminds è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2018
    Messaggi
    2

    Unhappy Voci A.2. e A.3. CE, dubbio amletico

    Buongiorno,

    sto studiando per un esame universitario (bilancio d'esercizio), e giunto alle rimanenze, non ho potuto non notare la particolare collocazione delle variazioni di rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e prodotti finiti in A.2. del CE (quindi tra i ricavi).

    Il powerpoint del professore parla di questi come "valori che rettificano i ricavi", inoltre l'ho contattato e lui afferma che la collocazione nella voce A.2. è dovuta al fatto che in contrasto con le materie prime, sussidiarie, di consumo e merci, ciò che accomuna gli elementi della voce A.2. è la presenza di un valore aggiunto dovuto alla lavorazione nel processo produttivo.

    Tuttavia, che mi venga in mente, dato che alla base della loro lavorazione vi sono dei costi, allora non dovrebbe trattarsi di una rettifica di costi invece che di una rettifica di ricavi?

    Per altro, nella voce B.11. del CE, se le rimanenze iniziali sono maggiori di quelle finali, aumentano i costi di esercizio (in quanto quelli portati a nuovo esercizio sono maggiori delle rettifiche sottrattive effettuate per i costi dell'esercizio in corso), mentre per la voce A.2. se le rimanenze iniziali sono maggiori di quelle finali, diminuiscono i ricavi di esercizio, cosa che per me avrebbe più senso se si trattasse di una rettifica di costi (infatti, se vi sono più costi di esercizio frutti di rettifica che non costi sottratti da quelli d'esercizio, allora capirei la riduzione dei costi come aumento dei ricavi).

    Insomma, da assoluto plebeo (primo esame in assoluto legato alla contabilità), non riesco a capire a prescindere da quanto mi sforzi del motivo del collocamento della voce A.2. proprio nel valore della produzione.

    Se qualcuno potesse aiutarmi con questo rebus sarei più che grato!
    Grazie in anticipo!
    Ultima modifica di OverTheReminds; 05-08-20 alle 05:16 PM

  2. #2
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,910

    Predefinito

    La rettifica non significa sempre correzione in negativo. E data la collocazione in area valore della produzione dove sono appostati i ricavi la rettifica positiva o negativa attiene all'area dei ricavi. Proprio in virtù della presenza di un processo di lavorazione completo o incompleto rispetto al proprio ciclo produttivo le variazioni di prodotti finiti, semilavorati e prodotti in corso di lavorazione non rappresentano rimanenze dell'area costi, bensì rimanenze dell'area ricavi. Non a caso il modello tedesco di bilancio CEE è definito a ricavi e costi della produzione effettuata, con ciò significando che quanto prodotto anche per un ciclo successivo (ad es. i semilavorati) è qualcosa che varia in più o in meno i ricavi.

  3. #3
    OverTheReminds è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2018
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Se non ricordo male nell'attivo dello SP vanno i costi sospesi e i ricavi anticipati, ma i ricavi anticipati sono iscritti nel passivo. Il libro di contabilità riporta che nell'attivo si iscrivono:

    1. Saldi dei conti accesi a valori finanziari attivi (escluderei che sia questo il caso)
    2. Saldi dei conti accesi ai costi anticipati (quello che pensavo)
    3. Saldo dei componenti accesi a valori negativi di patrimonio netto (escluderei pure questo)

    La mia interpretazione (di comodo) era quindi che la voce A.2. del CE accogliesse rettifiche di costi da interpretarsi come variazioni dei ricavi. Es. rimanenze iniziali > rimanenze finali --> maggiori costi d'esercizio rispetto a quelli stornati --> diminuiscono ricavi d'esercizio. Pensandola in maniera rigida non mi viene in mente alcuna alternativa... se si trattasse di ricavi sarebbe non mi spiegherei il passaggio per l'attivo dello Stato Patrimoniale. In particolare, il powerpoint del professore riporta infatti che per iscrivere le rimanenze finali in "variazioni prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e prodotti finiti si ha in contropartita la voce C.I.2. dello SP...
    Ultima modifica di OverTheReminds; 06-08-20 alle 11:32 AM

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,910

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da OverTheReminds Visualizza Messaggio
    Se non ricordo male nell'attivo dello SP vanno i costi sospesi e i ricavi anticipati, ma i ricavi anticipati sono iscritti nel passivo. Il libro di contabilità riporta che nell'attivo si iscrivono:

    1. Saldi dei conti accesi a valori finanziari attivi (escluderei che sia questo il caso)
    2. Saldi dei conti accesi ai costi anticipati (quello che pensavo)
    3. Saldo dei componenti accesi a valori negativi di patrimonio netto (escluderei pure questo)

    La mia interpretazione (di comodo) era quindi che la voce A.2. del CE accogliesse rettifiche di costi da interpretarsi come variazioni dei ricavi. Es. rimanenze iniziali > rimanenze finali --> maggiori costi d'esercizio rispetto a quelli stornati --> diminuiscono ricavi d'esercizio. Pensandola in maniera rigida non mi viene in mente alcuna alternativa... se si trattasse di ricavi sarebbe non mi spiegherei il passaggio per l'attivo dello Stato Patrimoniale. In particolare, il powerpoint del professore riporta infatti che per iscrivere le rimanenze finali in "variazioni prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e prodotti finiti si ha in contropartita la voce C.I.2. dello SP...
    La lettura deve essere diversa. È chiaro che essendo rimanenze in SP devono stare in C I 2) ma l'allocazione nell'area dei Valori della produzione ne fanno in ogni caso rettifiche ai ricavi sia positive che negative. Nel CE in formato CEE non si deve ragionare in termini di contropartita contabile, ma in termini di effetto sul risultato produttivo. Ecco perché le rimanenze di qualunque specie pur essendo in termini contabili rettifiche ai costi, in termini di conto economico CEE vanno classificate a seconda dell'area in cui sono rilevate.

Discussioni Simili

  1. Voci di tariffa inail sul lul
    Di conslavoro nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-03-14, 05:03 PM
  2. Voci su busta paga
    Di luigigasparro nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-03-11, 04:15 PM
  3. voci cud
    Di adelaide nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-05-10, 09:41 AM
  4. Dubbio amletico su accertamento da ...
    Di maxrobby nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-12-08, 12:18 PM
  5. 730/08 dubbio amletico
    Di LaTofaContabile nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-05-08, 03:59 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15