Un cliente nel 2004 ha ricevuto un verbale di accertamento per contributi personali (gestione commerciante) ANNI 1999 FINO AL 2004
Nel mese di giugno 2006 riceve dall'INps la lettera che è stato iscritto alla gestione commercianti e che successivamente arrivera' modalita di versamento contributi, cosa che puntualmente arriva il mese dopo. Il cliente non paga e nel 2008 arrivano due cartelle esattoriali. La prima riguarda la prima e la seconda rata dei contributi (anno 1999fino al 2006, perche nel frattempo si aggiungono anche il 2005 e il 2006). Il vecchio consulente chiede il rateizzo da EQUITALIA e lo ottiene (il cliente sta pagando regolarmente le rate). La seconda cartella è arrivata inizio settimana e riguarda la terza e la quarta rata. Domanda: non doveva arrivare prima l'avviso bonario? Posso ricorrere? A chi? (commisione tributaria?). Il dubbio è che alcuni mesi fa lessi che l'INPS non voleva piu' mandare avvisi bonari per poi cambiare idea. Inoltre il dubbio mi è venuto perchè il tutto parte da un verbale di accertamento, ma non dovrebbe essere rilevante. Qualcuno ha fatto ricorso in situazioni del genere? Se si' come è andata? Potreste inviarmi sentenze o documenti in materia?
Grazie a chi risponderà