Nel caso in cui non si riceva una fattura regolare il cliente/committente ha l'obbligo di emettere autofattura e di versare l'IVA entro 4 mesi.

Nel caso di omessa regolarizzazione entro i 4 mesi si č soggetti alla sanzione pari al 100% dell'iva.

Ora mi chiedo quali siano gli effetti dell'irrogazione di questa sanzione:

1) il pagamento della sanzione determina una sorta di sanatoria?? Intendo dire: sanzione di 200 per omessa autofatturazione di 1000+200 iva. Pago la sanzione ma l'imponibile e l'iva divengono valori fiscalmente rilevanti??
Es. acquisto di un macchinario per 1000+200 iva; ricevo fattura per 500+100iva; non emetto autofattura e vengo sanzionato per euro 100. In contabilitą devo integrare il valore del macchinario a 1000 e registrare l'iva a credito per gli ulteriori 100??
La logica direbbe di no posto che la deduzione dei costi (o meglio minore plusvalenza o maggiori ammortamenti) e la detrazione dell'iva superano la sanzione quindi di fatto per lo meno dal lato acquirente la contestazione dell'omessa autofattura si traduce in un "regalo". (rimane fermo il maggior imponibile per il venditore e le sanzioni ad esso applicate ovviamente).

Qualche collega ha affrontato il caso?