Salve a tutti,

una Srl in liquidazione da giugno 2011 riceve a dicembre 2011 un accertamento sulla base di un PVC GDF del 2008.
Per un immobile venduto nel 2006 a soci ad un prezzo sotto al presunto valore normale, l'AdE applica imposte (Ires,Irap,Iva) basandosi su valore perizia mutuo (poi ci sono gli Omi, altre vendite analoghe a valori mq superiori ecc.) era stata presentata una memoria ma non Ŕ stato tenuto conto.
In soldoni 30.000 euro da pagare.

La Srl non ha attivitÓ e nessun tipo di beni ma ha solo debiti verso banche che stanno pian piano ripianando i soci con versamenti in c/capitale.
╚ stata posta in liquidazione per perdite e non ha mai distribuito utili o compensi ne' a Soci ne' ad Amministratori.
Se (indipendentemente da eventuale ricorso o accertamento con adesione) non si paga, cosa rischiano i soci / amm.re / liquidatore?
A mio parere nulla (Ŕ un accertamento induttivo, anche la GDF ai tempi si bas˛ su Omi etc e non rilev˛ null'altro).

E se chiudesse il bilancio finale di liquidazione al 30/11/2011, cancellandosi dal Registro Imprese entro il 30/12/2011 ?
L'accertamento Ŕ datato 2/12/11 e notificato il 12/12/11

Saluti a tutti Guido