Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Dichiarazione infedele

  1. #1
    cicir0x è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    3

    Predefinito Dichiarazione infedele

    Salve a tutti, avrei una piccola domanda da porre a voi esperti. Secondo l'art 4 del decreto 74 anno 2000 è previsto il penale per dichiarazione infedele quando una delle imposte evase è superiore a 200.000 milioni di lire (somma successivamente diminuita a € 50.000,00 se non erro). Ora io vorrei capire se questa soglia di € 50.000,00 di singola imposta evasa si basa su 1 anno fiscale o si somma anche ad altri anni.

    Per farmi capire meglio se qualcuno evade € 30.000,00 di IVA nel 2009 e € 35.000,00 nel 2010 (che sommati equivalgono a € 65.000,00 di IVA evasa) scatta comunque il penale?

    Grazie in anticipo a chi risponderà..

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cicir0x Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, avrei una piccola domanda da porre a voi esperti. Secondo l'art 4 del decreto 74 anno 2000 è previsto il penale per dichiarazione infedele quando una delle imposte evase è superiore a 200.000 milioni di lire (somma successivamente diminuita a € 50.000,00 se non erro). Ora io vorrei capire se questa soglia di € 50.000,00 di singola imposta evasa si basa su 1 anno fiscale o si somma anche ad altri anni.

    Per farmi capire meglio se qualcuno evade € 30.000,00 di IVA nel 2009 e € 35.000,00 nel 2010 (che sommati equivalgono a € 65.000,00 di IVA evasa) scatta comunque il penale?

    Grazie in anticipo a chi risponderà..
    si basa su 1 anno fiscale .
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  3. #3
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    854

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cicir0x Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, avrei una piccola domanda da porre a voi esperti. Secondo l'art 4 del decreto 74 anno 2000 è previsto il penale per dichiarazione infedele quando una delle imposte evase è superiore a 200.000 milioni di lire (somma successivamente diminuita a € 50.000,00 se non erro). Ora io vorrei capire se questa soglia di € 50.000,00 di singola imposta evasa si basa su 1 anno fiscale o si somma anche ad altri anni.

    Per farmi capire meglio se qualcuno evade € 30.000,00 di IVA nel 2009 e € 35.000,00 nel 2010 (che sommati equivalgono a € 65.000,00 di IVA evasa) scatta comunque il penale?

    Grazie in anticipo a chi risponderà..
    Si vede il singolo anno e la singola imposta

  4. #4
    paolab è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    3,672

    Predefinito

    anche io credo che sia come dice Valeria: singolo anno, singola imposta

  5. #5
    xd1976 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    San Giorgio a Cremano - NA
    Messaggi
    745

    Predefinito

    io ho un altro dubbio
    se provvedo al pagamento del debito in ritardo ma senza provvedere al ravvedimento operoso mi vale per la riduzione del debito?

    ho un problema di liquidità a ridosso della scadenza del 770 e devo abbassare il debito almeno a 48mila
    Abbonato felice

  6. #6
    finanza è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    17

    Predefinito

    Non dimentichiamo che per incorrere nel reato di infedele dichiarazione oltre al superamento di €uro 50.000,00 per ogni singolo anno e con riferimento ad ogni singola imposta, bisogna congiuntamente che, l'ammontare degli elementi attivi sottratti all'imposizione sia superiore anche al dieci per cento dell'ammontre complessivo degli elementi attivi indicati in dichiarzione.

  7. #7
    xd1976 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    San Giorgio a Cremano - NA
    Messaggi
    745

    Predefinito

    mmmh
    quindi su un monte ricavi di 1.250.000€ potrei omettere il pagamento per € 125.000€ sia per iva che per 1040/1038?

    altro dubbio...
    le ritenute 1001/1004 fanno cumulo, ai fini della determinazione del debito, con le ritenute 1040/1038?
    Abbonato felice

  8. #8
    finanza è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    17

    Predefinito

    le imposte evase che soggiaciono alla rilevanza penale della legge n. 74/2000sono esclusivamente le Imposte sui redditi e l'Imposta sul valore aggiunto.

    Per quanto concerne il 10% quale ulteriore limite per la rilevanza penale, sull'esempio prospettato del un monte ricavi, devi comunque tenere presente che nel caso tu dovessi ricevere una contestazione in materia di II.DD. o di Iva relativamente allo stesso anno nel quale hai omesso di dichiarare ciascuna di dette imposte nei limiti citati, anche per un solo euro rischi il penale

  9. #9
    xd1976 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    San Giorgio a Cremano - NA
    Messaggi
    745

    Predefinito

    ti ringrazio
    ad ogni modo il mio problema non è la dichiarazione infedele quanto l'omesso versamento di ritenute certificate ed IVA (art. 10-bis Dlgs 74/2000)

    Abbonato felice

  10. #10
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    854

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da xd1976 Visualizza Messaggio
    ti ringrazio
    ad ogni modo il mio problema non è la dichiarazione infedele quanto l'omesso versamento di ritenute certificate ed IVA (art. 10-bis Dlgs 74/2000)

    tanto per non dimenticare le ultime novità....vedi comma 2 bis
    Art. 13 Dlgs 74/2000
    Circostanza attenuante. Pagamento del debito tributario
    1 . Le pene previste per i delitti di cui al presente decreto sono diminuite fino ad un terzo e non si applicano le pene accessorie indicate nell'articolo 12 se, prima della dichiarazione di apertura del dibattimento di primo grado, i debiti tributari relativi ai fatti costitutivi dei delitti medesimi sono stati estinti mediante pagamento, anche a seguito delle speciali procedure conciliative o di adesione all'accertamento previste dalle norme tributarie.
    2 . A tale fine, il pagamento deve riguardare anche le sanzioni amministrative previste per la violazione delle norme tributarie, sebbene non applicabili all'imputato a norma dell'articolo 19, comma 1.
    [B]2 bis. Per i delitti di cui al presente decreto l'applicazione della pena ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale puo' essere chiesta dalle parti solo qualora ricorra la circostanza attenuante di cui ai commi 1 e 2.
    3 . Della diminuzione di pena prevista dal comma 1 non si tiene conto ai fini della sostituzione della pena detentiva inflitta con la pena pecuniaria a norma dell'articolo 53 della legge 24 novembre 1981, n. 689.

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ravvedimento dichiarazione infedele
    Di PROFES nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-09-13, 03:03 PM
  2. RO dichiarazione infedele errato
    Di ST2010 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-05-13, 03:48 PM
  3. Infedele dichiarazione IVA
    Di sasalino nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 21-03-13, 10:12 PM
  4. quando una dichiarazione si considera infedele?
    Di tribalxtr81 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-01-10, 08:36 AM
  5. Società persone - Dichiarazione infedele
    Di Aggiornamenti nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-09-09, 09:45 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15