tralasciando la correttezza dell'operato dell'Ente impositore
un cliente riceve una cartella di pagamento tarsu anno 2008
mi rivolgo all'ente presentando istanza di annullamento parziale (mq superiori al dovuto) il quale senza rialsciare alcun atto mi rettifica immediatamento la cartella di pagamento
a dicembre 2012 il clientre riceve l'accertamento dall'ente il quale riporta a tassazione paro paro i mq originari senza tener conto dell'autotutela
anzi sanziona pure per infedele dichiarazione (ma la mia era un'istanza non dichiarazione)
ovviamente propongo ricorso
secondo voi posso pure appellarmi a qualche cosa per come Ŕ avvenuto il tutto?