Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Accertamento notificato oltre i termini

  1. #1
    fazietto è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    25

    Predefinito Accertamento notificato oltre i termini

    Buonasera a tutti,

    devo gestire il primo accertamento ricevuto da una mia cliente, e vorrei qualche ulteriore informazione da qualcuno più esperto. Innanzitutto occorre dire che l'accertamento riguarda l'anno 2008, ed è relativo a redditi di affitti dichiarati in maniera errata. Vorrei sapere se esistono i presupposti per la prescrizione in quanto a mio avviso l'atto risulta notificato oltre i termini (correggetemi se sbaglio, l'ultimo giorno utile era il 31/12/2013).

    La notifica è stata effettuata dal messo comunale in data 30/12/2013, ma non ha trovato nessuno in casa. Così dichiara, nella relata di notifica, di avvisare il destinatario tramite raccomandata con avviso di ricevimento n° xxx in data 30/12/2013 presso l'ufficio postale. Ma in realtà, poi, questa raccomandata è partita il giorno 02/01/2014, e ritirata dalla cliente il giorno 09/01/2014 (quindi entro il termine dei 10 giorni).

    Esistono secondo voi i presupposti per chiedere l'annullamento totale dell'accertamento? Non so se può essere rilevante, ma nell'accertamento stesso ci sono degli errori di calcolo abbastanza gravi, dato che non tengono conto delle ritenute di lavoro dipendente, il che fa pensare al fatto che sia stato scritto in fretta e furia solo per non far scadere i termini per la prescrizione.

    Attendo i vostri pareri e consigli, grazie in anticipo.

  2. #2
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    854

    Predefinito

    Purtroppo, anche per le notifiche a mezzo posta si guarda la data dell'invio e non di ricezione, nel tuo caso ai addirittura una relata del messo datata 30 dicembre.....
    Se la fai come unica eccezione, te la respingono

  3. #3
    fazietto è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    25

    Predefinito

    Ma tecnicamente il messo comunale non avrebbe dovuto mettere a conoscenza immediatamente il contribuente o con affissione della ricevuta della raccomandata o con l'immissione della stessa nella cassetta della posta (non so se può essermi utile la sentenza 02 ottobre 2013, n. 22505 della Cassazione)? E soprattutto, nella relata dichiara si di passare a casa in data 30/12/2013, ma dichiara anche di provvedere all'invio della raccomanda n°xxx in data 30/12/2013, mentre la stessa raccomandata viene poi inviata in data 02/01/2014. Dite che le toccherà pagare comunque?!

  4. #4
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    854

    Predefinito

    Mi spieghi bene come ha agito il messo nel tuo caso? Tutte le varie fasi......Vedi da qualche parte un riferimento all'art. 140 cpc?

  5. #5
    fazietto è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    25

    Predefinito

    No, nessuna menzione al suddetto articolo. Comunque cerco di riassumere l'accaduto.

    • La mia cliente trova nella cassetta della posta un avviso di raccomandata in data 07/01, raccomandata n° AG123 del 02/01.
    • In data 09/01 si reca presso l'ufficio postale dove le viene rilasciata la busta verde "Servizio notificazioni atti". Qui trova anche la relazione di notificazione. Su questa relazione il messo comunale dichiara di notificare l'atto "mediante procedura di deposito in busta sigillata sulla quale è trascritto il numero XYYY cronologico della notificazione, presso la casa Comunale ed affissione di avviso di deposito, in busta sigillata, all'Albo Pretorio Online con n° XXYY, poichè non ho reperito il destinatario dandone notizia al destinatario/domiciliatario a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento AG456 in data 30/12/2013 dell'ufficio postale di XXX"
    • Con la busta e la relata di notifica, in data 10/01 si reca presso i vigili urbani e ritira l'avviso di accertamento


    Comunque credo che presenterò istanza sulla trasparenza amministrativa chiedendo di visionare l'originale del giustificativo dell'invio. Così saprò effettivamente quando è stata spedita...

  6. #6
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    854

    Predefinito

    Ne ricavi poco...
    Momento di perfezionamento della notifica - Rispetto del termine di decadenza per l'accertamento sentenza della Corte di Cassazzione del 10.1.2014 n. 351
    Nei confronti del notificante, la notifica dell'atto amministrativo si considera perfezionata nel giorno in cui esso è stato consegnato all'agente notificatore, ancorchè il destinatario lo abbia ricevuto in un momento successivo (Cass. 10.1.2014 n. 351).
    Ciò vale per tutti gli atti impositivi, per cui un avviso di accertamento relativo al periodo d'imposta 2008 (annualità in scadenza al 31.12.2013) è tempestivo se consegnato all'agente notificatore, al massimo, il 31.12.2013, non avendo rilievo il fatto che il contribuente lo abbia ricevuto magari a gennaio 2014.

Discussioni Simili

  1. pagamento sanzioni annullamento avviso di accertamento oltre i termini
    Di aminia81 nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 08-03-13, 10:08 AM
  2. avviso di accertamento notificato a defunto
    Di Sicilia_ nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-11-12, 07:26 AM
  3. avviso accertamento notificato all'erede
    Di GRAZIA nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-06-10, 10:04 AM
  4. Iva Tr oltre i termini?
    Di Il Gabbiano nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-05-10, 10:57 PM
  5. Accertamento notificato a nuovo ammministratore SRL
    Di wildbull nel forum Altri argomenti
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 02-02-09, 09:39 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15