I Termini per l'invio della dichiarazione presentate dagli eredi deceduti dopo il 31 marzo sono prorogati di sei mesi, quindi 30 settembre prorogato al 31 marzo dell'anno sucessivo.
Tale prorora sussiste solo per gli eredi?
L'agenzia sostiene che, gli intermediari durante questi sei mesi, hanno l'obbligo di inviarla entro un mese dall'impegno in quanto l'assunzione dell'impegno interrompe la proroga.
Pertanto se l'impegno Ŕ stato assunto il 15 gennaio e la dichiarazione Ŕ stata inviata il 31 marzo essendo trascorso piu di un mese, per l'intermediario Ŕ tardiva ed Ŕ sanzionabile.

Chiedo se qualcuno ha affrontato tale problematica ed Ŕ in grado di indicarmi giurisprudenza in merito.

Ringrazio anticipatamente