Buongiorno
L'Agenzia delle Entrate effettuava, per il periodo di imposta 2011, una verifica fiscale ad alcune società sportive contestando loro l'emissione di fatture false che comportavano, nell'anno 2016, la denuncia alla procura della repubblica e, di conseguenza, il raddoppio dei termini per l'accertamento.
Nel mese di giugno 2017 veniva notificato ad una società mia cliente l'avviso di accertamento, relativo all'anno 2011, in quanto veniva rilevato l'utilizzo di una fattura per sponsorizzazione.
In considerazione che l'avviso di accertamento è stato notificato oltre i termini di prescrizione ordinaria si chiede di sapere se il raddoppio dei termini vale anche per la mia cliente (nei cui confronti non vi è alcuna denuncia).
In altre parole il raddoppio dei termini vale per tutti i soggetti coinvolti in un presunto atto illecito oppure se lo stesso vale solamente per i soggetti verso i quali è pendente la denuncia penale.
Grazie