Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Come invalidare elemento inserito nelle controdeduzioni Agenzia Entrate

  1. #1
    carlos2016 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    12

    Predefinito Come invalidare elemento inserito nelle controdeduzioni Agenzia Entrate

    Buon pomeriggio a tutti e buon anno. Vi volevo sottoporre questo caso nella certezza che qualcuno di voi si sia già imbattuto in circostanze simili.

    Ho appena ricevuto la risposta dell’Agenzia Entrate al ricorso con mediazione relativo ad una accertamento Unico.2013.pf per anno 2012. Un Professore universitario fino al 2011 era stato dipendente dell’Università svolgendo contemporaneamente prestazioni occasionali quale perito del tribunale. Nel 2012 essendo andato in pensione ha aperto partita iva come contribuente minimo, svolgendo queste perizie per Tribunali e privati.

    L’Agenzia gli accerta ora, ad ottobre 2017, l’anno 2012, sostenendo che per il numero di prestazioni svolte negli ultimi anni, non aveva i requisiti per accedere a questo regime di vantaggio.

    Lo scorso anno questo contribuente aveva avuto accertato il 2010, quando ancora era dipendente. Per quell’anno gli accertano circa 20.000 euro. Di questi la metà come redditi occasionali e l’altra metà come redditi professionali (con tanto di iva......) solo sulla base del fatto che nei mod. 770 dei sostituti alcuni avevano erroneamente inserito il cod. A . Professione.
    Il contribuente non impugna questo atto....che per come è fatto è un obbrobrio, solo perché lui è in ferie e viene ricevuto dal figlio che non lo avvisa.........e quindi l’atto diventa definitivo.

    Nell’accertamento non è stato indicato nulla relativamente al fatto che nel 2010 gli avevano a posteriori attribuito la partita iva d’ufficio ( a mio avviso l’unica cosa che bastava ed avanzava che dicessero nell’accertamento...)

    Ora dopo il ricorso con mediazione da me presentato, l’ufficio che si limita solo a ridurre leggermente le sanzioni, nelle controdeduzioni che allega, indica che “già nel 2010 il contribuente era in possesso di partita iva”.

    Questo richiamo è a mio parere non corretto, in quanto questa circostanza è stata resa invalida dal fatto che la stessa non è stata indicata nel loro accertamento.

    Pensavo quindi oltre al ricorso, di presentare poi delle mie controdeduzioni volte a far dichiarare invalida questa circostanza, che non era presente nel loro accertamento.

    Concordate con tutto questo ?

    Grazie
    Carlo

  2. #2
    infofattura è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    205

    Predefinito

    Buonasera

    Come ha fatto ad aprire partita iva senza accorgersi che gia ne possedeva un'altra ?

    E' normale che nel 2012 se gia possedeva partita iva gia aperta che non poteva aprirne un'altra ed aderire al regime dei minimi

    Nel momento in cui verificava la propria posizione fiscale non notava esistenza di una precedente partita iva ancora aperta ?

    nel 2010 gli avevano a posteriori attribuito la partita iva d’ufficio
    Nel 2012 essendo andato in pensione ha aperto partita iva come contribuente minimo
    Saluti

  3. #3
    carlos2016 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    12

    Predefinito

    Buongiorno, sono stato un po succinto, ma mi rendo conto che forse non sono stato molto chiaro. La partita iva è stata aperta nel 2012, mentre l'accertamento per l'anno 2010 è arrivato nel 2015. Il contribuente non ha ricevuto fisicamente l'accertamento, era in ferie e non si sa chi abbia firmato, sta di fatto che non essendo a conoscenza della cosa non lo ha impugnato. Questo accertamento è assolutamente ridicolo, non tanto per il totale accertato di circa 20.000 euro sul quale non vi è nulla da eccepire (il contribuente non aveva dichiarato nulla), ma per il fatto che l'Ufficio accerta circa il 50% come redditi occasionali e l'altro 50% come redditi professionali, e questo solo perché alcuni sostituti di imposta avevano indicato come natura del reddito il cod. A (professione) anziché il cod. M (occasionale). (Non esiste che nello stesso anno si abbiano redditi della stessa natura considerati al 50% occasionali e professionali....) L'Agenzia con questo accertamento del 2015, apre d'ufficio la partita iva del contribuente in relazione all'anno 2010 accertato, per tassargli il 50% dei redditi accertati con iva!!!!!. Nell'ottobre 2017 manda invece accertamento per l'anno 2012, quello della apertura della partita iva nel regime dei minimi. In questo accertamento, l'Agenzia Entrate non richiama in alcun modo l'accertamento del 2010 che non essendo stato impugnato era divenuto definitivo. Se l'AE lo avesse indicato, avrei detto al cliente che era inutile presentare l ricorso. L'AE solo dopo la mia presentazione del ricorso con mediazione, nella risposta inviatami ieri, allega le sue controdeduzioni, nelle quali indica che il contribuente era in possesso della partita iva già dal 2010. Siccome questo dato non era indicato nell'Accertamento, non può a mio parere, inserirlo ora. Dovrei quindi presentare oltre al ricorso delle mie controdeduzioni per chiedere alla Commissione Tributaria che nel suo giudizio che andrà a prendere, dovrà considerare invalida la prova della partita iva, in quanto la stessa non era contenuta nell'Accertamento. E' questo aspetto che a me capita per la prima volta, chiedere alla Commissione Tributaria la invalidità di una prova aggiunta solo nelle controdeduzioni ma che non era contenuta nell'accertamento.

Discussioni Simili

  1. agenzia delle entrate
    Di santostefano nel forum F24 e invii telematici
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03-02-14, 11:20 AM
  2. contenzioso agenzia entrate???
    Di Tevenin nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 14-07-13, 12:48 AM
  3. Unico pf sw agenzia entrate
    Di serman nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 16-05-13, 06:00 PM
  4. comunicazioni agenzia entrate
    Di missy74 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-01-10, 04:41 PM
  5. PEC e Agenzia Entrate
    Di alfredo da roma nel forum Altri argomenti
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 03-11-09, 03:37 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15