Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Da ditta individuale a S.N.C

  1. #1
    sibillo è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    1

    Predefinito Da ditta individuale a S.N.C

    Salve,
    sono il titolare di una ditta individuale artigiana fondata nel 2005 e ho incontrato un collega con il quale mi piacerebbe costituire una società.
    Come faccio a dare un valore alla mia attività?
    Mi spiego meglio, in effetti questa persona entrerebbe a far parte di una realtà gia esistente usufruendo oltre che del laboratorio, anche della rete di contatti e dell'esperienza acquisita in questi anni di attività..Mentre il suo apporto all'eventuale società sarebbe all'inizio solamente il lavoro. Chiaramente se penso di voler lavorare in società con lui, gli riconosco delle capacità che sicuramente saprà mettere in campo;ma in ogni caso all'inizio il mio apporto all'eventuale s. sarebbe maggiore, e quindi come appianare il credito? Con una diversa distribuzione degli utili per un determinato periodo? Oppure?

    Grazie in anticipo,S.

  2. #2
    mazzanti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    San Giuseppe (FE)
    Messaggi
    534

    Predefinito Da ditta individuale a S.N.C

    E' abbastanza semplice, anche se nello stesso tempo complesso; si tratta di stendere un bilancio della sua ditta individuale ad una certa data, ovviamente la più recente possibile. Da quel documento vedremo il reddito in corso, il valore netto contabile della sua azienda e la composizione del suo patrimonio, tra attività e passività. Poi occorre quantificare il valore di avviamento; e qui occorre scegliere "come" ma diciamo per semplificare che si somma generalmente il reddito degli ultimi 3 o 5 esercizi (ci sarebbero anche molte variabili da considerare, alcune assolutamente non contabili ma qui il discorso si fa veramente lungo).
    Una volta ottenuto il valore di avviamento, per esempio 1.000, ed il valore netto comprensivo del reddito in corso, diciamo 500, abbiamo il valore della sua azienda; ossia 1.500. Se la capacità produttiva riconosciuto al suo socio è il 25%, allora si conferirà la sua azienda (1.500) in una nuova società in cui il suo socio aggiungerà 500. Il suo capitale perciò sarà 2.000; lei avrà il 75% delle quote (1.500) ed il suo socio il 25% (500).
    Poi occorre stabilire tutti gli elementi della società: durata, oggetto, amministrazione, bilancio ecc...ecc... e il gioco è fatto.
    [B]Roberto Mazzanti[/B]
    Commercialista
    http://studiomazzanti.blogspot.it/

Discussioni Simili

  1. Da ditta individuale a s.a.s.
    Di mario369 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03-04-13, 04:53 PM
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-06-12, 05:09 PM
  3. Registrazione passaggio ditta sas a ditta individuale
    Di LELLA77 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-10-10, 08:45 PM
  4. Ditta trasformata da sas a ditta individuale: Compilare sds?
    Di LELLA77 nel forum Studi di settore
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-06-10, 09:35 PM
  5. Ditta Individuale
    Di finanzaglobale nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09-07-08, 12:08 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15