Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: il tempo dei....bilanci: tre quesiti...societari

  1. #1
    xd1976 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    San Giorgio a Cremano - NA
    Messaggi
    745

    Predefinito il tempo dei....bilanci: tre quesiti...societari

    arriva il tempo dei bilanci e arrivano pure le diverse vocine che mi assillano a diverso titolo ( consulenti aggiunti e .... + esperti)
    Provo quindi a raggruppare in un unico post tre diversi dubbi:

    Trasformazione da ditta individuale a SRL
    si tratterebbe di una società uninominale giusto? quindi il valore di perizia deve essere cmq pari al capitale sociale (normalmente da versare interamente) giusto?
    Non conviene, come tempi e costi, creare una newco e poi nel caso rivendere ciò che appartiene alla ditta individuale alla newco con relativa fatturazione e poi chiudere la ditta?


    Recesso socio da sas
    un socio può recedere inviando semplice comunicazione ai soci di voler rinunciare alla sua quota?
    Sarebbe cmq necessario il ricorso a un notaio no?

    Riduzione capitale sociale srl
    società srl con capitale da 99mila€ e perdita di circa 40€.
    Il capitale si riduce di fatto di oltre 1/3 ma non va al di sotto del minimo legale....necessario ricapitalizzare?

    grazie
    Abbonato felice

  2. #2
    iam
    iam è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da xd1976 Visualizza Messaggio
    Trasformazione da ditta individuale a SRL
    si tratterebbe di una società uninominale giusto? quindi il valore di perizia deve essere cmq pari al capitale sociale (normalmente da versare interamente) giusto?
    Non conviene, come tempi e costi, creare una newco e poi nel caso rivendere ciò che appartiene alla ditta individuale alla newco con relativa fatturazione e poi chiudere la ditta?
    Questa non la so! Ma non vedo dove sarebbe l'economia della "newco"



    Citazione Originariamente Scritto da xd1976 Visualizza Messaggio

    Recesso socio da sas
    un socio può recedere inviando semplice comunicazione ai soci di voler rinunciare alla sua quota?
    Sarebbe cmq necessario il ricorso a un notaio no?
    Si


    Citazione Originariamente Scritto da xd1976 Visualizza Messaggio
    Riduzione capitale sociale srl
    società srl con capitale da 99mila€ e perdita di circa 40€.
    Il capitale si riduce di fatto di oltre 1/3 ma non va al di sotto del minimo legale....necessario ricapitalizzare?
    necessario ricapitalizzare o ridurre il capitale sociale dal notaio


    Ciao!
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

  3. #3
    xd1976 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    San Giorgio a Cremano - NA
    Messaggi
    745

    Predefinito

    [QUOTE=iam;190892]Questa non la so! Ma non vedo dove sarebbe l'economia della "newco"
    Starebbe nel non perdere tempo e denaro con la perizia




    Si...cioè necessario andare dal notaio giusto?
    Abbonato felice

  4. #4
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Per la SAS ci vuole il notaio. Poi leggi anche l'articolo di Roberto Mazzanti "Quando ci scappa il socio".
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  5. #5
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    [QUOTE=xd1976;190979]
    Citazione Originariamente Scritto da iam Visualizza Messaggio
    Questa non la so! Ma non vedo dove sarebbe l'economia della "newco"
    Starebbe nel non perdere tempo e denaro con la perizia




    Si...cioè necessario andare dal notaio giusto?
    Si è discusso molto approfonditamente su questo aspetto in altri posto qui..

    Le camere di commercio italiane non hanno un orientamento univoco tanto che alcune consentono al cancellazione del socio anche con comunicazione personale e senza atto notarile. La giustificazione sta nella tutela del socio uscente infatti spesso e volentieri nelle società di persone (e non solo direi) il recesso è dovuto a disaccordi tra i soci e si verifica che i soci superstiti non vadano dal notaio impedendo di fatto il recesso.

    Quindi molte cciaa consentono la pubblicazione del recesso anche senza atto notarile.

    Si badi un aspetto importantissimo riguarda la responsabilità del socio receduto in funzione delle modalità di recesso ossia:

    - raccomandata alla società: recesso valido nei confronti di società e altri soci dal momento della ricezione. Rimane la responsabilità verso i creditori sociali passati e futuri che non abbiano avuto conoscenza del recesso. Quindi oltre alla racocmandata alla società andrebbe fatta una raccomandata a tutti i creditori della società

    - recesso con comunicazione unilaterale del socio alla cciaa: responabilità verso i creditori solo fino al momento della pubblicazione

    - recesso con atto notarile: idem come sopra

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  6. #6
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da xd1976 Visualizza Messaggio
    arriva il tempo dei bilanci e arrivano pure le diverse vocine che mi assillano a diverso titolo ( consulenti aggiunti e .... + esperti)
    Provo quindi a raggruppare in un unico post tre diversi dubbi:

    Trasformazione da ditta individuale a SRL
    si tratterebbe di una società uninominale giusto? quindi il valore di perizia deve essere cmq pari al capitale sociale (normalmente da versare interamente) giusto?
    Non conviene, come tempi e costi, creare una newco e poi nel caso rivendere ciò che appartiene alla ditta individuale alla newco con relativa fatturazione e poi chiudere la ditta?


    Recesso socio da sas
    un socio può recedere inviando semplice comunicazione ai soci di voler rinunciare alla sua quota?
    Sarebbe cmq necessario il ricorso a un notaio no?

    Riduzione capitale sociale srl
    società srl con capitale da 99mila€ e perdita di circa 40€.
    Il capitale si riduce di fatto di oltre 1/3 ma non va al di sotto del minimo legale....necessario ricapitalizzare?

    grazie
    1) conferisci (si tratta di conferimento non di trasformazione) l'azienda che veniva gestita come ditta individuale in una srl unipersonale. E' richiesta obbligatoriamente la perizia di stima dei beni che assevera che i beni hanno un valore almeno pari al capitale sociale nominale che viene sottoscritto. Nel caso di conferimento in beni lo stesso va liberato interamente. (Non è possibile ricevere una quota di srl a fronte di conferimento di beni promettendo di apportarne una parte all'atto notarile e una parte in futuro). Le strade vendita o conferimento sono percorribili entrambi (la srl è una società di capitali e quindi ha autonomia personale perfetta. L'unico aspetto potrebbe riguardare eventuali aspetti elusivi in base alla effettiva volonta sottostante l'operazione (ma non mi pare che sia il caso)

    2) (ho risposto abbondantemete ad altro utente qui)

    3) No non è necessario ricapitalizzare in particolare se la perdita viene portata a meno di un terzo entro l'esercizio successivo. Il primo anno ai sensi del codice civile è solo pbbligatorio che gli amministratori convochino l'assemblea per gli opportuni provvedimenti. L'assemblea riunità può deliberare in merito (es. copertura perdita con altre riserve se disponibili o quant'altro.. versamento soci a riserva che verrà utilizzata per la copertura delle perdite).

    La ricapitalizzazione (intesa nel puro significato del termine e quindi di aumento del capitale sociale) di fatto NON "serve in questo caso" posto che il c.s. non scende al di sotto del minimo legale. Quindi ricapitalizzare e poi ridurre il capitale è necessario solo se si intenda mantenere quel determinato importo di capitale sociale.

    solo nel caso in cui la perdita non si riduca al di sotto del terzo del c.s. nell'esercizio successivo l'assemblea che approva quel bilancio (il secondo con perdita maggiore di 1/3) deve ridurre il capitale in proporzione alle perdite.
    Ultima modifica di robil; 18-05-11 alle 09:52 PM

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

Discussioni Simili

  1. Agenzia ENTRATE - COMUNICAZIONE DATI SOCIETARI per MOD. 730-4
    Di gianlu.fanu nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-02-10, 09:33 AM
  2. Dati societari su sito web
    Di Vinny Gambini nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-10-09, 11:00 AM
  3. Gruppi societari e aspetti previdenziali INPS?
    Di Deltaoscar nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-10-08, 11:36 PM
  4. cessione quote societarie e debiti societari
    Di ANATOJ nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-04-08, 03:40 PM
  5. cellulari societari...
    Di fabio006 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21-09-07, 05:05 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15