Salve.
Avremmmo intenzione di costituire una SRL per acquisire una azienda agricola, e fra le altre cose, costruire un cogeneratore da alimentare a biomasse legnose.
Il governo aveva deciso che "se le biomasse sono prodotte prevalentemente in azienda", il reddito da tariffa omnicomprensiva Ŕ tassato come reddito agrario.
Poco tempo fa per˛ si Ŕ deciso di assoggettare i redditi da tariffa GSE, percepiti da azienda agricola, con una aliquota
del 25%.
Non ho capito se verrebbero tassati gli utili (sembra strano, le aziende agricole non redicono bilancio) o l'intero importo della tariffa.
In tal caso, valutavo se fosse pi¨ conveniente dividere in due parti l'azienda agricola.
Una parte produce la biomassa legnosa (fra le altre cose), e conferisce la stessa alla seconda societÓ, che gestisce il cogeneratore.
Per poter portare in ammortamento i costi di costruzione, e dedurre le spese di manutenzione, gestione e riparazione del cogeneratore, credo sia maggiormente conveniente pagare in base al bilancio, piuttosto che in base a valori catastali.
Potendo poi dedurre le spese per la biomassa, l'utile calerebbe molto.
Domanda: posso conferire la biomassa ad una societÓ di proprietÓ della mia stessa azienda?
Il prezzo della stessa Ŕ libero, o assoggettato a tabelle?
L'utile della prima societÓ sarebbe tassato come "reddito agrario" , secondo valori catastali.
Quello della seconda , seguirebbe le normali regole fiscali, quindi aliquota del 43% ?