Salve,
a novembre ho chiuso insieme alla mia socia una società sas. questa ha chiuso in perdita e abbiamo provvisto ad effettuare lo scioglimento della società e chiusura presso il notaio senza liquidazione. oggi mi ritrovo con una lettera dell'avvocato della mia ex socia che mi chiede metà dei soldi che aveva versato durante la società, premetto che anche io ho versato dei soldi in assegni, quindi rintracciabili e verificabili.
ha diritto lei di farmi causa per richiedermi metà dei soldi che ha investito nella società?

Grazie Mille