Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Lite soci mancato accordo su valore liquidazione

  1. #1
    matrix1983 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    3

    Predefinito Lite soci mancato accordo su valore liquidazione

    Buonasera a tutti, ho il seguente caso: recesso per giusta causa di un socio (mio cliente) predispongo una valutazione d'azienda dalla quale scaturisce un valore a titolo di avviamento, che anche se la società presenta un patrimonio netto negativo fa si che la quota del socio abbia un valore di circa 60.000 euro (almeno secondo i miei calcoli.... la società produce costantemente utili per circa 70.000 euro annui). Ora i due soci superstiti fanno fare un'ulteriore valutazione da un altro commercialista il quale afferma che il valore del capitale economico della società è negativo, pertanto i soci offrono come corrispettivo per la liquidazione della quota 2.000 euro, oppure minacciano di liquidare la società, e quindi il valore dell avviamento su cui si basa la mia valutazione sparirà lasciando solo i debiti. Come mi consigliate di operare per tutelare al meglio la posizione del mio cliente? Grazie a chi vorrà rispondermi.

  2. #2
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    236

    Predefinito

    aldilà di quella che dovrebbe essere il reale valore della società (patrimonio netto + avviamento), la cosa che più conta a mio avviso è l'incontro tra domanda e offerta: non esiste un valore univoco da attribuire la quota, ma esistono le reciproche convenienze tra l'acquistare e vendere una quota. Se tu che vendi pretendi un prezzo troppo alto, io che dovrei acquistare potrei non trovarne convenienza, e non acquisto. Stessa cosa il contrario: se io voglio spuntare un valore troppo basso, io che vendo potrei non trovare convenienza a venderlo. Fatto sta che tendenzialmente esiste l'obbligo da parte del venditore di fissare un prezzo relativo alla propria partecipazione e di proporlo prima ai soci; se i soci non accettano, il venditore potrà liberamente offrire la propria quota anche ad un terzo al prezzo che lui intende realizzare. Non esiste l'obbligo da parte dei soci di acquisire la quota del socio uscente.E' chiaro che e il prezzo è troppo elevato, non venderà mai. Ovvio che se non si trova un punto di incontro, l'ultima soluzione è liquidare la società.

Discussioni Simili

  1. mancato versamento finanziamento soci deliberato
    Di Wipperman nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25-03-14, 02:40 PM
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-10-13, 03:34 PM
  3. Calcolo del valore della lite e del contributo unificato
    Di Santiago82 nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-03-13, 10:46 AM
  4. Definizione liti pendenti - valore della lite
    Di ergo3 nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-07-11, 04:58 PM
  5. Liquidazione con mancato versamento capitale sociale
    Di zazaantonio nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-09-09, 03:33 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15