Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Trasferimento quota di S.r.l. al coniuge

  1. #1
    Clexidra Ŕ offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    5

    Predefinito Trasferimento quota di S.r.l. al coniuge

    Buongiorno a tutti,
    Ŕ vero che nel caso di trasferimento di una quota di una S.r.l. (o parte di essa) da marito a moglie in comunione dei beni
    non si applica il diritto di prelazione degli altri soci ?

    Grazie in anticipo della risposta.

  2. #2
    Roberto72 Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    920

    Predefinito

    Non so se c'Ŕ una esimente specifica nel caso di comunione di beni, ma in linea teorica direi di no dato che la qualifica di socio Ŕ personale ed agli altri soci poco importa se il socio Ŕ in comunione o separazione dei beni con il proprio coniuge.
    Pi¨ che altro spesso capita che nello statuto venga specificato che il passaggio di quote tra coniugi (o con discendenti) non sia soggetto a prelazione.

  3. #3
    Clexidra Ŕ offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    5

    Predefinito

    Grazie Roberto72 per la veloce risposta, anche io sono del tuo parere mi Ŕ venuto il dubbio dopo che cercando in rete ho trovato questo documento:

    "CLAUSOLA DI PRELAZIONE (S.R.L.)
    I trasferimenti delle partecipazioni sono soggetti alla seguente disciplina.
    La clausola contenuta in questo articolo intende tutelare gli interessi della societÓ alla omogeneitÓ della compagine sociale,
    alla coesione dei soci ed all'equilibrio dei rapporti tra gli stessi:
    pertanto vengono disposte le seguenti limitazioni per il caso di trasferimento di partecipazioni.
    Per "partecipazione" (o "partecipazioni") si intende la partecipazione di capitale spettante a ciascun socio ovvero
    parte di essa in caso di trasferimento parziale e/o anche i diritti di sottoscrizione alla stessa pertinenti.
    Per "trasferimento" si intende il trasferimento per atto tra vivi.
    Nella dizione "trasferimento per atto tra vivi" s'intendono compresi, senza limitazioni, tutti i negozi di alienazione, nella
    pi¨ ampia accezione del termine, la costituzione in pegno, il riporto, i contratti di permuta, conferimento, trasferimento
    d’azienda, dazione in pagamento, trasferimento del mandato fiduciario e donazione, aventi per oggetto le partecipazioni e/o
    ogni diritto da esse derivante e/o connesso.
    L’intestazione a societÓ fiduciaria o la reintestazione, da parte della stessa (previa esibizione del mandato fiduciario) agli
    effettivi proprietari non Ŕ soggetta a quanto disposto dal presente articolo.
    Nell'ipotesi di trasferimento eseguito senza l’osservanza di quanto di seguito prescritto, l’acquirente non avrÓ diritto di
    essere iscritto nel libro dei soci, non sarÓ legittimato all’esercizio del voto e degli altri diritti amministrativi e non
    potrÓ alienare la partecipazione con effetto verso la societÓ.
    Le partecipazioni sono divisibili e trasferibili liberamente solo a favore:
    a. del coniuge di un socio;
    b. di parenti in linea retta di un socio, in qualunque grado;
    c. di societÓ controllanti, controllate, collegate o comunque appartenenti al medesimo gruppo di societÓ socia.
    In qualsiasi altro caso di trasferimento delle partecipazioni, ai soci regolarmente iscritti a libro dei soci spetta il diritto di
    prelazione per l'acquisto."

  4. #4
    Roberto72 Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    920

    Predefinito

    E' esattamente quello che ho scritto.
    Nel caso che hai riportato (che Ŕ un articolo di uno statuto) infatti la prelazione non vale in caso di trasferimento a favore del coniuge di un socio. Non dice nulla circa la comunione o separazione dei beni.

  5. #5
    ver
    ver Ŕ offline Member
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    84

    Predefinito

    E' necessario leggere lo statuto della s.r.l. cosa Ŕ stato stabilito in caso di trasferimento delle partecipazioni, il diritto di prelazione pu˛ essere escluso in caso di trasferimento della partecipazione al coniuge. Ma ripeto deve esserci nello statuto che Ŕ ci˛ che vale.
    Ciao e buon lavoro.

  6. #6
    ver
    ver Ŕ offline Member
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    84

    Predefinito

    Non avevo finito: e se quello riportato Ŕ proprio l'articolo dello statuto sociale la partecipazione pu˛ essere trasferita liberamente al coniuge senza diritto di prelazioni da parte degli altri soci.

Discussioni Simili

  1. Trasferimento
    Di Silvan nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-07-10, 10:00 AM
  2. Trasferimento.
    Di Kurt Cobain nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23-04-09, 04:03 PM
  3. trasferimento sede snc
    Di bicio707 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-07-08, 06:17 PM
  4. 36% quota coniuge diventato fiscalmente a carico
    Di ku68 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-06-07, 12:53 PM
  5. trasferimento quota mortis causa in srl
    Di Lorenza nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-02-07, 12:43 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15