Buongiorno,

ho come nuovo cliente una soc. coop. a r.l. e ho il seguente caso:

- Quota di ingresso, da atto costitutivo, fissata in € 25;

- il 10.12.13 l'assemblea ordinaria delibera l'acquisto di un immobile da destinare a sede legale e di ripartire il totale tra i soci presenti alla data dell'acquisto in parti uguali, versando la somma corrispondente ad una riserva di patrimonio netto. (150€ cadauno)

- il 31.12.14 entrano 3 nuovi soci nella cooperativa e gli amministratori decidono, senza deliberare nulla, di far versare la quota di 25 € + 150€, per un tot di 175€.

Nel bilancio 2014 il vecchio consulente inserisce nella voce soci c/conferimenti 75€, seppur nella domanda di ammissione ci fosse scritto che intendevano sottoscrivere € 175 (non ha letto la domanda di ammissione in quanto non gli è stata consegnata, non do le colpe a lui).

Le mie domande sono:

1) Come registrare i 450€ in più dei nuovi soci? E' corretto registrare come quota sociale 175€ anziche' 25€?

2) Per il futuro è meglio deliberare in tal senso, se il cda vuole continuare con questa prassi?

3) Ci sono state delibere successive all'ingresso dei nuovi soci, apportate sul libro delle decisioni assembleari, come sanare questa mancanza?

Spero di essere stato chiaro e ringrazio chi vorrà aiutarmi.