Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Acquisizione quote srl

  1. #1
    MMEDOC è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    27

    Predefinito Acquisizione quote srl

    Salve,
    In una SRL con 4 soci (1 di maggiorana e 3 di minoranza) e capitale di 10.000€ interamente versato, il socio di maggioranza e amministratore ha rassegnato le dimissioni come amministratore e vuole cedere le proprie quote. La società non ha ancora chiuso il suo primo bilancio.

    La prima domanda è: l'acquisto delle quote del socio di maggioranza può essere effettuato con il denaro disponibile nelle casse della società?
    Supponiamo che il valore delle quote sia 15.000€ e che in cassa vi siano 30.000€.


    La seconda domanda è: se 3 dei 4 soci (incluso il socio di maggioranza) decidessero di vendere le quote e il quarto socio fosse interessato, si potrebbe ancora procedere con l'utilizzo del denaro in cassa?
    Suppiniamo, in questo secondo caso, che il valore complessivo delle quote sia 18.000€ e che in cassa vi siano sempre 30.000€.


    Grazie.
    Ultima modifica di MMEDOC; 17-01-16 alle 02:59 PM

  2. #2
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,153

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MMEDOC Visualizza Messaggio
    Salve,
    In una SRL con 4 soci (1 di maggiorana e 3 di minoranza) e capitale di 10.000€ interamente versato, il socio di maggioranza e amministratore ha rassegnato le dimissioni come amministratore e vuole cedere le proprie quote. La società non ha ancora chiuso il suo primo bilancio.

    La prima domanda è: l'acquisto delle quote del socio di maggioranza può essere effettuato con il denaro disponibile nelle casse della società?
    Supponiamo che il valore delle quote sia 15.000€ e che in cassa vi siano 30.000€.


    La seconda domanda è: se 3 dei 4 soci (incluso il socio di maggioranza) decidessero di vendere le quote e il quarto socio fosse interessato, si potrebbe ancora procedere con l'utilizzo del denaro in cassa?
    Suppiniamo, in questo secondo caso, che il valore complessivo delle quote sia 18.000€ e che in cassa vi siano sempre 30.000€.


    Grazie.
    Non si possono utilizzare i soldi della società per acquisti dei soci. La società è un soggetto giuridico autonomo rispetto ai soci. Nè la società può essere titolare di proprie quote.

  3. #3
    bepizomon è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Treviglio (BG)
    Messaggi
    1,354

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MMEDOC Visualizza Messaggio
    Salve,
    In una SRL con 4 soci (1 di maggiorana e 3 di minoranza) e capitale di 10.000€ interamente versato, il socio di maggioranza e amministratore ha rassegnato le dimissioni come amministratore e vuole cedere le proprie quote. La società non ha ancora chiuso il suo primo bilancio.

    La prima domanda è: l'acquisto delle quote del socio di maggioranza può essere effettuato con il denaro disponibile nelle casse della società?
    Supponiamo che il valore delle quote sia 15.000€ e che in cassa vi siano 30.000€.


    La seconda domanda è: se 3 dei 4 soci (incluso il socio di maggioranza) decidessero di vendere le quote e il quarto socio fosse interessato, si potrebbe ancora procedere con l'utilizzo del denaro in cassa?
    Suppiniamo, in questo secondo caso, che il valore complessivo delle quote sia 18.000€ e che in cassa vi siano sempre 30.000€.


    Grazie.
    I soldi in cassa non sono del quarto socio potenziale acquirente, sono della società.
    Se sono del quarto socio (ipotizzo) perché ottenuti da un suo finanziamento puoi procedere con la restituzione del finanziamento e poi il quarto compra le altre quote, ma la srl non può detenere "quote proprie".

  4. #4
    MMEDOC è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    27

    Predefinito

    Grazie mille.

    Quindi, a quanto capisco, i "soci rimanenti" non possono utilizzare la cassa aziendale per l'acquisto, ma dovrebbero prima eventualmente incassare (e.g. ricevere compensi per lavoro, restituzione di finanziamenti, distribuzione di utili...) e poi acquistare.

    A questo punto, se i soci uscenti, invece di vendere, esercitassero un diritto di recesso, e i rimanenti non fossero interessati all'acquisto, come si procederebbe? In quel caso, non si dovrebbe attingere alla cassa, al fine di garantire la possibilità di recesso ad un socio di una srl stabilita a tempo indeterminato?
    Dal Consiglio Nazionale del Notariato, leggo che in tal caso bisognerebbe attingere alle "riserve", ma non capisco se sto proprio mal interpretando tutta la situazione oppure se, in caso di "primo esercizio", la cassa possa essere ritenuta "riserva".
    Ultima modifica di MMEDOC; 18-01-16 alle 05:28 PM

  5. #5
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,153

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MMEDOC Visualizza Messaggio
    Grazie mille.

    Quindi, a quanto capisco, i "soci rimanenti" non possono utilizzare la cassa aziendale per l'acquisto, ma dovrebbero prima eventualmente incassare (e.g. ricevere compensi per lavoro, restituzione di finanziamenti, distribuzione di utili...) e poi acquistare.

    A questo punto, se i soci uscenti, invece di vendere, esercitassero un diritto di recesso, e i rimanenti non fossero interessati all'acquisto, come si procederebbe? In quel caso, non si dovrebbe attingere alla cassa, al fine di garantire la possibilità di recesso ad un socio di una srl stabilita a tempo indeterminato?
    Dal Consiglio Nazionale del Notariato, leggo che in tal caso bisognerebbe attingere alle "riserve", ma non capisco se sto proprio mal interpretando tutta la situazione oppure se, in caso di "primo esercizio", la cassa possa essere ritenuta "riserva".
    Con il recesso e conseguente liquidazione della quota al socio la quota sarà liquidata utilizzando la liquidità societaria. Con l'acquisto la quota sarà pagata dal socio acquirente, non certo con la liquidità societaria.

    I soldi della società senza una motivazione che sia: lavoro, quota dividendi, quota di liquidazione, non si possono prendere. La cassa non è certo una "riserva", ma è un oggetto (un elemento) che alimenta in patrimonio netto.

    Se la quota da liquidare al socio per effetto della presenza di riserve latenti supera il P.N. si potrà iscrivere anche un costo straordinario che la società potrà ammortizzare.

    La posizione notarile postula, invece, che l'eventuale maggiore richiesta del socio (ad es. per avviamento) debba essere finanziata dai soci superstiti che dovrebbero con propri ulteriori conferimenti incrementare il P.N. per poter assegnare al socio una quota comprensiva di: capitale, riserve di bilancio, utili in corso e riserve latenti.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

Discussioni Simili

  1. Acquisizione
    Di Two_Arrow nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-07-12, 05:14 PM
  2. Acquisizione di quote in srl
    Di RAGGG. nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-01-10, 11:24 AM
  3. Acquisizione.
    Di Kurt Cobain nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-04-09, 04:14 PM
  4. Acquisizione.
    Di Kurt Cobain nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-10-08, 08:24 AM
  5. Acquisizione quote soci
    Di amassio nel forum Altri argomenti
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 18-07-08, 08:31 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15