Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Contributi inps commercianti per dipendente privato e socio srl

  1. #1
    FrancescoPinna è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    390

    Predefinito Contributi inps commercianti per dipendente privato e socio srl

    Chiedo suggerimenti per una questione che non mi è del tutto chiara.
    Un dipendente privato (e in aggiunta un architetto iscritto a inarcassa) che aprono una srl sono obbligati al versamento dei minimali inps (commercianti o artigiani) oppure, in quanto già titolari di posizione previdenziale aperta (il dipendente full time presso inps e l'architetto presso inarcassa) godono di qualche sconto o esonero dal versamento dei contributi per il reddito prodotto nella società?
    Un grazie per quanti vogliano consigliarmi/indirizzarmi.
    STUDIO COMMERCIALE POSADINU PINNA
    in collaborazione con
    CAF NAZIONALE DEL LAVORO - SEDE DI SASSARI

  2. #2
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,048

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FrancescoPinna Visualizza Messaggio
    Chiedo suggerimenti per una questione che non mi è del tutto chiara.
    Un dipendente privato (e in aggiunta un architetto iscritto a inarcassa) che aprono una srl sono obbligati al versamento dei minimali inps (commercianti o artigiani) oppure, in quanto già titolari di posizione previdenziale aperta (il dipendente full time presso inps e l'architetto presso inarcassa) godono di qualche sconto o esonero dal versamento dei contributi per il reddito prodotto nella società?
    Un grazie per quanti vogliano consigliarmi/indirizzarmi.
    In questo caso non sono dovuti i contributi artigiano/commercianti, in quanto il socio di srl è titolare di posizione previdenziale come dipendente e autonomo che sono considerati prevalenti di diritto.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    FrancescoPinna è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    390

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    In questo caso non sono dovuti i contributi artigiano/commercianti, in quanto il socio di srl è titolare di posizione previdenziale come dipendente e autonomo che sono considerati prevalenti di diritto.
    Dott. Larocca, la ringrazio infinitamente per la risposta. Quindi il reddito prodotto nella srl non è soggetto a nessuna contribuzione previdenziale? O mi sfugge qualcosa?
    STUDIO COMMERCIALE POSADINU PINNA
    in collaborazione con
    CAF NAZIONALE DEL LAVORO - SEDE DI SASSARI

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,048

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FrancescoPinna Visualizza Messaggio
    Dott. Larocca, la ringrazio infinitamente per la risposta. Quindi il reddito prodotto nella srl non è soggetto a nessuna contribuzione previdenziale? O mi sfugge qualcosa?
    Si, è così.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  5. #5
    FrancescoPinna è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    390

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Si, è così.
    Ho trovato molte opinioni discordati a riguardo. Devo ammettere che, dopo giorni di ricerca, non ho ancora una certezza assoluta che l'inps, dopo qualche anno, non mi venga a richiedere una iscrizione alla gestione artigiani (o commercianti) per il mio cliente.
    La ringrazio ancora Dott. Larocca.
    STUDIO COMMERCIALE POSADINU PINNA
    in collaborazione con
    CAF NAZIONALE DEL LAVORO - SEDE DI SASSARI

  6. #6
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,048

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FrancescoPinna Visualizza Messaggio
    Ho trovato molte opinioni discordati a riguardo. Devo ammettere che, dopo giorni di ricerca, non ho ancora una certezza assoluta che l'inps, dopo qualche anno, non mi venga a richiedere una iscrizione alla gestione artigiani (o commercianti) per il mio cliente.
    La ringrazio ancora Dott. Larocca.
    La contribuzione quale socio di Srl artigiana o commerciale è dovuta se tale attività è prevalente, fatto escluso dall'INPS in presenza di lavoro dipendente o in presenza di posizione di lavoro autonomo iscritto ad una cassa di previdenza professionale.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  7. #7
    FrancescoPinna è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    390

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    La contribuzione quale socio di Srl artigiana o commerciale è dovuta se tale attività è prevalente, fatto escluso dall'INPS in presenza di lavoro dipendente o in presenza di posizione di lavoro autonomo iscritto ad una cassa di previdenza professionale.
    Questo, alla fine, è il sunto della questione che anche io condivido.
    Quello che non riesco a capire è come sia possibile che un reddito così prodotto possa "non essere sottoposto" a contribuzione previdenziale, qualunque essa sia. Dentro di me covava, da tempo immemore, un concetto per cui nessun reddito potesse essere esente dai contributi.
    STUDIO COMMERCIALE POSADINU PINNA
    in collaborazione con
    CAF NAZIONALE DEL LAVORO - SEDE DI SASSARI

  8. #8
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,048

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FrancescoPinna Visualizza Messaggio
    Questo, alla fine, è il sunto della questione che anche io condivido.
    Quello che non riesco a capire è come sia possibile che un reddito così prodotto possa "non essere sottoposto" a contribuzione previdenziale, qualunque essa sia. Dentro di me covava, da tempo immemore, un concetto per cui nessun reddito potesse essere esente dai contributi.
    Ogni forma di reddito ha le sue regole per quanto riguarda la contribuzione previdenziale. Non esiste una regola di totalizzazione delle varie forme di reddito ai fini dell'imponibile contributivo. Esiste possibile totalizzazione nell'ambito della stessa tipologia di gestione previdenziale. Se produco un reddito d'impresa con un'impresa individuale che svolge attività commerciale (attività prevalente) e partecipo anche ad Snc commerciale, trattandosi delle stessa gestione contributiva, i redditi d'impresa individuale e di partecipazione si sommano. Fuori da questo caso, ritengo non esista alcuna forma di totalizzazione.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-02-15, 04:07 PM
  2. Dipendente privato, socio minoritario in una SRL
    Di ilbute nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13-03-14, 10:26 AM
  3. Contributi Inps commercianti e contributi dipendenti
    Di xxxMANUxxx nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-02-12, 11:19 AM
  4. contributi previdenziali dipendente privato
    Di guerinomaione nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-02-12, 05:40 PM
  5. Contributi Ivs gestione commercianti socio snc
    Di fabrizio nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 11-06-08, 10:02 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15