Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Rinuncia al diritto di distribuzione utili per socio srl: deve tassarli?

  1. #1
    tommy72 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    939

    Predefinito Rinuncia al diritto di distribuzione utili per socio srl: deve tassarli?

    Buongiorno a tutti ... una srl chiude il 2014 con utile e delibera in sede di approvazione bilancio a maggio 2015 la distribuzione dello stesso ... durante il 2015 una parte di tali utili viene distribuita ma una parte non essendoci liquidità su scelta dei soci non viene distribuita ... in unico 2016 dei soci vengono regolarmente tassati gli utili effettivamente incassati nel 2015 ... ora nel 2016 uno dei soci che vanta ancora diritto di distribuzione utili 2014 dunque già deliberati vista la situazione difficile della società vorrebbe rinunciarvi ... tale rinuncia cosa comporta? sembrerebbe che la rinuncia per il socio equivale ad incasso dunque andrà tassata in unico pf 2017 e per la società è sopravvenienza attiva non tassabile? ... a mio parere non ha senso tassare al socio una somma che non incassa ma che dona alla società ... la rinuncia non creerebbe alla società semplicemente una riserva da patrimonio? il socio non ricava nessun guadagno? perchè deve pagarci le imposte? e la società acquisisce patrimonio e non ricavi? ... a monte non vi sono deduzioni particolari che farebbero presupporre la tassazione? ... ???
    TOMMY72

  2. #2
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,172

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da tommy72 Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti ... una srl chiude il 2014 con utile e delibera in sede di approvazione bilancio a maggio 2015 la distribuzione dello stesso ... durante il 2015 una parte di tali utili viene distribuita ma una parte non essendoci liquidità su scelta dei soci non viene distribuita ... in unico 2016 dei soci vengono regolarmente tassati gli utili effettivamente incassati nel 2015 ... ora nel 2016 uno dei soci che vanta ancora diritto di distribuzione utili 2014 dunque già deliberati vista la situazione difficile della società vorrebbe rinunciarvi ... tale rinuncia cosa comporta? sembrerebbe che la rinuncia per il socio equivale ad incasso dunque andrà tassata in unico pf 2017 e per la società è sopravvenienza attiva non tassabile? ... a mio parere non ha senso tassare al socio una somma che non incassa ma che dona alla società ... la rinuncia non creerebbe alla società semplicemente una riserva da patrimonio? il socio non ricava nessun guadagno? perchè deve pagarci le imposte? e la società acquisisce patrimonio e non ricavi? ... a monte non vi sono deduzioni particolari che farebbero presupporre la tassazione? ... ???
    La C.M. 27/05/1994 n. 73 stabilisce al paragrafo 3.20 che i crediti correlati a redditi ove rinunciati vanno comunque tassati in capo ai soci in quanto il conferimento degli stessi pressuppone la titolaritá del credito e quindi l'avvenuto incasso. In altri termini, se conferisco qualcosa (il credito) deve va ad aumentare il costo della mia partecipazione non posso conferire quello di cui non sono titolare e se sono titolare del credito per dividendi vuole dire che l'ho incassato. Di qui la tassazione in capo al socio. Mentre nulla è tassato in capo alla società a mente dell'art. 88, co. 4 del TUIR.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    tommy72 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    939

    Predefinito

    ... in parole povere è come se distribuissi gli utili e poi il socio li conferisse nella società ... ?!? ... però mi resta il dubbio perchè la rinuncia venga trattata come sopravvenienza attiva non tassata invece che essere riserva di capitale? ... se è sopravvenienza non figura neanche quale valore quota poi? o meglio va a cumularsi all'utile civile???
    TOMMY72

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,172

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da tommy72 Visualizza Messaggio
    ... in parole povere è come se distribuissi gli utili e poi il socio li conferisse nella società ... ?!? ... però mi resta il dubbio perchè la rinuncia venga trattata come sopravvenienza attiva non tassata invece che essere riserva di capitale? ... se è sopravvenienza non figura neanche quale valore quota poi? o meglio va a cumularsi all'utile civile???
    Quella dettata dall'art. 88 è la configurazione fiscale della rinuncia al credito. Come fiscalmente la stessa aumenta il costo della partecipazione.
    Ultima modifica di Enrico Larocca; 06-09-16 alle 07:40 PM
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

Discussioni Simili

  1. Rinuncia alla distribuzione di riserve?
    Di adic nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-12-12, 06:39 PM
  2. rinuncia diritto abitazione
    Di cinzia2642 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-06-12, 05:37 PM
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29-12-11, 12:49 PM
  4. distribuzione utili
    Di lorma nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25-01-10, 06:42 PM
  5. rinuncia a riserva utili
    Di fausto nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-09-09, 02:48 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15