Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

Discussione: Avviso rettifica ici. Anni conteggiabili?

  1. #1
    nor
    nor è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    160

    Predefinito Avviso rettifica ici. Anni conteggiabili?

    Buongiorno a tutti, avrei un quesito.
    Un comune ha contestato (con lettera raccomandata, inviata nel 2008)che la destinazione d'uso di un immobile non è C2 (magazzino), ma C1 (negozio), attribuendo dunque una maggiore rendita.
    Questo non è stato contestato dal contribuente e dunque, successivamente, a gennaio 2009 il medesimo comune ha provveduto anche ad emettere avviso in rettifica sull'ici per gli anni 2003/04/05/06 (perchè ovviamente prima era stata pagata un'ici più bassa), aggiungendo anche sanzione del 30% sull'imposta a norma dell'art 13 dl 471/97, oltre agli interessi legali (ad un tasso più alto oltretutto, senza che vi fosse delibera).
    Il regolamento di tale comune non prevede più l'obbligo di denuncia a partire da aprile 2006.

    Domanda:
    1) E' giusto aver emesso avviso d'accertam. in rettifica motivato con "parziale omissione del pagamento imposta dovuta", oppure dovevano motivare secondo una "infedele dichiarazione" visto che è sì stata pagata meno ici, ma perchè la destinazione d'uso reale era diversa da quella dichiarata e risultante a catasto (C1 anzichè C2)? L'atto è cioè motivato secondo la giusta norma?
    2) E' legittimo che il comune, partendo dal 2009, sia andato indietro fino al 2003?
    3)Il calcolo della sanzione del 30% è giusto? E' dunque giusto far riferimento all'art 13 dl 471/97?
    4) il tasso più alto di interessi legali, può bastare a rendere l'atto annullabile?
    Grazie.
    Ultima modifica di nor; 28-01-09 alle 09:35 AM

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,924

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nor Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti, avrei un quesito.
    Un comune ha contestato (con lettera raccomandata, inviata a gennaio 2009)
    Sei sicurissimo che sia stata spedita a gennaio 2009 e non a dicembre 2008 ?
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  3. #3
    nor
    nor è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    160

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Sei sicurissimo che sia stata spedita a gennaio 2009 e non a dicembre 2008 ?
    Chiedo scusa, ho confuso la data della lettera con quella dell'avviso (ho corretto il 3D)
    La LETTERA di contestazione è stata spedita nel 2008 (non nel 2009; con essa si chiedeva di regolarizzare la posizione catastale per difformità tra accatastamento e reale destinazione d'uso > C1 e non C2).
    Invece, L'ACCERTAMENTO in rettifica è poi stato notificato a gennaio 2009, ed ha compreso gli anni 2003/4/5/6
    Ultima modifica di nor; 28-01-09 alle 09:40 AM

  4. #4
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,924

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nor Visualizza Messaggio
    Invece, L'ACCERTAMENTO in rettifica è poi stato notificato a gennaio 2009, ed ha compreso gli anni 2003/4/5/6

    Non importa la data di notifica, ma quella di spedizione.
    Qual è??
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  5. #5
    nor
    nor è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    160

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Non importa la data di notifica, ma quella di spedizione.
    Qual è??
    Sempre gennaio 2009 (come del resto anche gli atti, tutti mandati con unica busta emessi e "firmati" a gennaio 09), grazie.

  6. #6
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,924

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nor Visualizza Messaggio

    Domanda:
    1) E' giusto aver emesso avviso d'accertam. in rettifica motivato con "parziale omissione del pagamento imposta dovuta", oppure dovevano motivare secondo una "infedele dichiarazione" visto che è sì stata pagata meno ici, ma perchè la destinazione d'uso reale era diversa da quella dichiarata e risultante a catasto (C1 anzichè C2)? L'atto è cioè motivato secondo la giusta norma?
    2) E' legittimo che il comune, partendo dal 2009, sia andato indietro fino al 2003?
    3)Il calcolo della sanzione del 30% è giusto? E' dunque giusto far riferimento all'art 13 dl 471/97?
    4) il tasso più alto di interessi legali, può bastare a rendere l'atto annullabile?
    Grazie.
    1) Irrilevante per il Giudice.
    2) Vista la fattispecie, dovrei verificare; magari qualche collega che lo ricorda al volo ti potrà aiutare. Se sifosse trattato di puro e semplice omesso versamento la notifica nel 2009 sarebbe stata tardiva.Ma qui si parla di altro.
    3) Dovrebbe essere previsto il pagamento ridotto al 10% se entro 60 gg. dalla ricezione.
    4) No.

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  7. #7
    nor
    nor è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    160

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    1) Irrilevante per il Giudice.
    2) Vista la fattispecie, dovrei verificare; magari qualche collega che lo ricorda al volo ti potrà aiutare. Se sifosse trattato di puro e semplice omesso versamento la notifica nel 2009 sarebbe stata tardiva.Ma qui si parla di altro.
    3) Dovrebbe essere previsto il pagamento ridotto al 10% se entro 60 gg. dalla ricezione.
    4) No.

    ciao
    Grazie per le risposte chiare e precise.
    Circa il punto 2) però non ho capito bene... io pensavo che (finalmente) le cose fossero chiare e che qualunque cosa si tratti, si parli sempre di 5 anni di prescrizione. Ci sono eccezioni?
    Non si deve fare 2003+2 e 2004+2?

    Punto 3), l'atto non indica alcuna possibilità di riduzione.
    Si specifica solo che per "omesso versamento in tutto o in parte", sia applicata la sanzione del 30% ex art 13 dlgs 471/97.
    Si aggiunge che "l'omessa, infedele o tardiva presentazione della comunicazione non è riducibile di 1/4 secondo quanto disposto dalla circolare 296/E Min Fin del 31/12/98".

    Dunque gli interessi legali più alti (senza una delibera) sono irrilevanti per i Giudici? Azzz.. peccato..
    Ma, tanto x capire: se comunque si avrebbe diritto di pagare gli interessi corretti e non oltre, in caso di ricorso quell'atto che fine farebbe? Verrebbe confermato sul suo importo o cosa?
    Grazie

  8. #8
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,924

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nor Visualizza Messaggio
    Circa il punto 2) però non ho capito bene... io pensavo che (finalmente) le cose fossero chiare e che qualunque cosa si tratti, si parli sempre di 5 anni di prescrizione. Ci sono eccezioni?
    Non si deve fare 2003+2 e 2004+2?
    Non sono sicurissimo. Per questo ti dicevo che dovrei verificare. Dovrebbe essere come dici tu, ma non mi piace usare il condizionale in questi casi.


    Citazione Originariamente Scritto da nor Visualizza Messaggio
    Punto 3), l'atto non indica alcuna possibilità di riduzione.
    Si specifica solo che per "omesso versamento in tutto o in parte", sia applicata la sanzione del 30% ex art 13 dlgs 471/97.
    Si aggiunge che "l'omessa, infedele o tardiva presentazione della comunicazione non è riducibile di 1/4 secondo quanto disposto dalla circolare 296/E Min Fin del 31/12/98".
    Anche su questo punto dovrei verificare. So per certo che in caso di mero omesso pagamento la sanzione è del 30%; ma, ribadisco, non vorrei che la tua fattispecie fosse diversa. E' vero però che citano l'art. 13, quindi sembrerebbe che hanno ragione.


    Citazione Originariamente Scritto da nor Visualizza Messaggio
    Dunque gli interessi legali più alti (senza una delibera) sono irrilevanti per i Giudici? Azzz.. peccato..
    Ma, tanto x capire: se comunque si avrebbe diritto di pagare gli interessi corretti e non oltre, in caso di ricorso quell'atto che fine farebbe? Verrebbe confermato sul suo importo o cosa?
    Grazie
    Devi eccepirlo in ricorso. Il Giudice non annullerà l'atto di accertamento, ma ne rideterminerà l'importo. Alternativamente, proverei a sentire il Comune.

    In bocca al lupo.

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  9. #9
    nor
    nor è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    160

    Predefinito

    Ti ringrazio molto.
    2) Resta in sospeso capire se ad oggi gli anni 2003/4 sono prescritti o meno...
    ovviamente proverò a chiedere l'annullamento in autotutela.
    3) Circa la sanzione, vedo se riesco a orientarmi tra le varie norme.
    4) Per gli interessi, mi pare chiaro allora che fondare un ricorso solo su quello è un rischio e non vorrei che le spese di un ricorso superassero il guadagno dal farsi eventualmente annullare l'atto, dunque non vale la pena ricorrere per pochi spiccioli (quanto le spese del giudizio??), dunque penso che chiederò un ricalcolo in autotutela.

    Ps: una curiosità: se la parte si difende da sola in comm.ne trib.ria normalmente le spese del giudizio sono compensate o che prassi seguono?

  10. #10
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,924

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nor Visualizza Messaggio

    Ps: una curiosità: se la parte si difende da sola in comm.ne trib.ria normalmente le spese del giudizio sono compensate o che prassi seguono?
    Non temere, nel tuo caso non ti addebiteranno le spese del giudizio.

    Però è importante che tu ti faccia redigere il ricorso (eventuale) da un consulente. Si può rishciare di perdere un ricorso per un cavillo, e non è simpatico....
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. avviso di rettifica e liquidazione
    Di domenico1910 nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-01-13, 05:15 PM
  2. Rettifica 770 anni precedenti
    Di scantulina nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-04-12, 10:20 AM
  3. Avviso rettifica e liquidazione
    Di pircar nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-07-10, 08:09 AM
  4. Avviso di rettifica.
    Di gicchia72 nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-09-09, 03:18 PM
  5. Avviso di rettifica e liquidazione
    Di pircar nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-05-09, 03:28 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15