Buongiorno a tutti, ho un grosso problema... il mio piccolo comune è proprietario di alcuni immobili che circa 20 - 25 anni fa sono stati dati con contratti verbali a delle famiglie bisognose alcune non hanno mai pagato il canone, altre hanno smesso da tempo e minacciano di usucapire. Si è fatto alla buona come spesso avviene in italia la colpa e di tutti e di nessuno. Il problema è che adesso con il censimento del patrimonio i revisori ci chiedono la redditività degli stessi. Siamo con l'acqua alla gola. Vi chiedo di aiutarmi le domande che mi sono posto e cui vi chiedo sono A) il patrimonio immobiliare è indisponibile quindi non si può usucapire dagli abitanti. B) Chi deve fare l'ordinanza di sgombero il sindaco o il dirigente (nessuno dei due vuol prendersi la responsabilità di metterli alla porta) C) che motivazione deve avere l'ordinanza (perchè non pagano...?oppure) D) alla famiglia che decide di pagare il canone per il futuro possiamo fare un contratto di locazione oppure non possiamo perchè ci sono delle morosità pregresse di circa 4 anni?) E) Materialmente mandiamo la polizia municipale per lo sgomber? succederà una sommossa popolare. Come lo rispolviamo. Grazie mille ciao riccardo