Salve sono un nuovo iscritto del forum e non sono un esperto in leggi e leggine per cui chiedo scusa fin d'ora per eventuali termini non corretti. Il mio quesito è questo:
Recentemente il mio comune ha (con notevole ritardo) comunciato a notificare ai cittadini non in regola l'accertamento relativo alla superficie dichiarata per il calcolo della Tarsu secondo quanto prescirtto dalla finanziaria 2005 in particolare art.1 comma 340.
Anche se personalmente non ho ancora ricevuto nulla nonostante mi sono preoccupato pechè so già di non essere in regola in quanto la superficie da me dichiarata per la casa dove abito è inferiore all'80%.
Mi sono recato in Comune per chiedere spiegazioni e ho scoperto che non mi era stato notificato nulla perchè non erano in possesso dei valori catastali....peccato che la casa sia interamente e da sempre intestata a mia moglie......Durante la chiacchierata con il messo comunale sono stato informato che ha questo punto anche io riceverò in futuro l'avveiso di pagamento della differenza per gli anni passati con relativo calcolo degli interessi/sanzioni. Mi chiedo è corretto che IO debba pagare interessi o sanzioni visto che la finanziaria prevvedeva, per le dichiarazioni già a ruolo, una totale competenza del comune all'adeguamento della cartella esattoriale? Formalmente non ho ricevuto nulla nè formalmente ho comunicato al comune la mia situazione non regolare, devo farlo per iscritto o sempre per quanto citato prima devo solo aspettare che mi notifichino i pagamenti? Non mi sembra corretto perchè nonostante io sia andato in comune anche la cartella esattoriale del 2010 non risulta ancora in regola per cui secondo il comune dovrei pagare interessi/sanzioni anche su questa.
Scusate se sono stato prolisso
Grazie di tutto
Dario